Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio Eccellenza – Vittoria pesante per la Reggiomed. Ma serve continuità

Calcio Eccellenza – Vittoria pesante per la Reggiomed. Ma serve continuità

Tre punti essenziali per il cammino verso la salvezza. Reggiomediterrannea che piega nella ripresa il compassato Trebisacce e “scala”, si fa per dire, due posizioni nelle zona calda della graduatoria.

Il team di Bruno Leo è quint’ultimo in graduatoria con 22 punti, in una lotta salvezza cruenta con due retrocessioni dirette e ben quattro compagini a sfidarsi nel terno al lotto dei play out. Potrebbero retrocedere addirittura (e non tre) in  quattro per effetto delle compagini che “scendono” dall’Interregionale. Un bel guazzabuglio e soglia salvezza che si innalza.

Le firme di Peppe Caputo su punizione e del neo entrato attaccante Kabangu al suo primo pallone giocato dopo uno splendido slalom e con un preciso radente che ha battuto per la seconda volta Vitale.

Il “professore“ Peppe Carella ha catechizzato i suoi, intuisce la delicatezza del momento, in casa non si possono concedere sconti o distrazioni di sorta. E’ la sua seconda vittoria in 10 gare. Ha l’atteggiamento giusto la formazione reggina che ha gamba, corsa e tanto fiato ed alla fine ciò potrebbe fare la differenza a proprio favore.

Contro il Trebisacce un 3-5-2, sin dall’inizio il vivace e pungente Manuel Monorchio, a centrocampo Gianni Caruso e in trincea in Gianni Marcianò in forma smagliante, non sbaglia una palla. In panchina Hanine non ancora al top della condizione, è stato ai box sette mesi, ma si renderà utile alla causa nelle rimanenti nove gare della stagione regolare. Ordinato e diligente il “geometra” di metà campo Peppe Caputo, mentre Bossi è il solito motorino, bravi e duttili gli esterni Cotroneo e Cuzzola. Il “marcantonio” Foti è un mastino su Galantucci fino a renderlo innocuo. Uno dei migliori in campo è Daniele Zappia abile ad aprire varchi in attacco e deliziare con i suoi tocchi. Deve solo continuare così.

Trebisacce resiste solo un tempo, una prima frazione di gioco con pochi sussulti. E’ sempre la motivatissima compagine di casa a dettare il gioco, ci prova  al 17 con un tiro dalla media distanza di Bossi ma Vitale non si fa sorprendere.

Al 28 Daniele Zappia lancia l’attaccante Manuel Monorchio che si fa anticipare dal difensore ospite all’ultimo momento. Al 31 Trebisacce pericoloso, una delle rare volte, con Galantucci, ma Cannizzaro con sicurezza sventa la minaccia.

Il primo tempo si chiude sul nulla di fatto.

Al 51 Reggiomed che finalmente si sblocca. Punizione perfida di Peppe Caputo, leggera deviazione della barriereìa, Vitale è battuto. In vantaggio i locali prendono coraggio, staffetta fra Monorchio e Kabangu.

Primo pallone utile per l’attaccante di colore Kabangu che fa uno slalom prodigioso, supera tre avversari e da posizione defilata sulla destra batte con un preciso radente Vitale.

E’il 2 a 0 della tranquillità, per il Trebisacce è buio pesto, Malucchi fa i tre cambi ma non sortiscono nessun effetto per scuotere i suoi.

Peppe Carella fa entrare Hanine e lo stesso Candido. E’ la quinta vittoria interna stagionale, adesso si deve proseguire con questo atteggiamento, a Luzzi è uno

scontro salvezza. Trebisacce invece ospita lo Scalea.

TABELLINO – Reggiomediterranea – Trebisacce  2-0                                                     Marcatori : al 51 Caputo al 67 Kabangu

Reggiomediterranea : Cannizzaro 6, Cotroneo 7, Cuzzola 7, Foti 7, Marcianò 7,5, Diagiacomantonio 7,

Caputo 7,5, Bossi 7, Zappia 7,5 (al 77 Hanine s.v.),Caruso 7 (all’83 Candido s.v.), Monorchio  7 (al 65

Kabangu 7) All. Carella

Trebisacce : Vitale 6,5, Amerise 6, Fuck 6, Frimpomg 6 (al 53 Russo 5), Pastore 6 (al 62 Casas 5), Terranova

6, Maio 6, Bellitta 6,5, Galantucci 6, Damelivaz 5,5, Grisolia 6 ( al 74 Zicarelli s.v.) All. Malucchi

Arbitro- Volpe di Vibo Valentia  6   , Roperto di Lamezia Terme e Sciammarella di Paola

Giuseppe Calabrò