Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Acr Messina, frenata con i reggini. Trovata la soluzione a larghe intese per arrivare a fine anno?

Acr Messina, frenata con i reggini. Trovata la soluzione a larghe intese per arrivare a fine anno?

Aveva fatto rumore la notizia secondo cui un gruppo di imprenditori reggini (esattamente della Locride) avesse nel mirino l’acquisto dell’Acr Messina, storica rivale dei tifosi amaranto della sponda calabra dello Stretto.

Negli ultimi temp, però, la chiusura sembra essere più lontana. A spaventare gli acquirenti il grande debito accumulato dalla società peloritana che, secondo alcune stime filtrate e non confermate ufficialmente, aumenterebbe a circa due milioni di euro.

Un’enormità per una squadra di Lega Pro.

In Sicilia si studia il metodo per arrivare a fine stagione, salvare categoria e titolo sportivo, per poi pianificare il futuro.

Una condizione sarà quella di non prendere punti di penalizzazione, onorando tutti gli impegni fino a giugno con i tesserati.

Le ultime news rilevano un accordo tra tutti i soggetti interessanti (calabresi compresi) che porterebbe ad un maxi accordo con decine di imprenditori per garantire la prosecuzione dell’attività agonistica fino alla fine del campionato in corso.

Non la soluzione migliore data la frammentazione a cui si andrebbe incontro ,ma per adesso forse  l’unica percorribile per salvare il calcio a Messina.