Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / ASI – Tino Scopelliti riconfermato alla vicepresidenza Nazionale

ASI – Tino Scopelliti riconfermato alla vicepresidenza Nazionale

Tanto sport, tanta storia, e soprattutto tanti traguardi raggiunti. Questi gli argomenti che hanno costituito il fil rouge del Congresso Nazionale dell’Asi, al termine del quale si è proceduto al rinnovo di tutti gli organi centrali dell’Ente.

Ad ospitare la IX Assemblea Nazionale ASI la splendida cornice del Teatro Comunale di Fiuggi (FR).

“Tempi migliori. 1948-2017: la destra e lo sport, una storia di impegno e amore”, il titolo della mostra commemorativa della storia dell’Ente che ha fatto da sfondo a due giorni di intensi lavori. Una bella retrospettiva che attraverso immagini, contributi e reperti ha narrato il percorso dell’Asi dalle origini fino ai giorni nostri: dal Centro Nazionale Sportivo Fiamma (Roma, 1948), ad Alleanza Sportiva italiana (Latina, 1994)  fino all’odierna ASI – Associazioni Sportive e Sociali Italiane (Montesilvano, 2012).

Molte le attività svolte nel corso di queste due intense giornate: l’approvazione delle modifiche statutarie deliberate dalla Giunta; l’attribuzione del Premio Asi “Italiani nel mondo” istituito per rendere giusto omaggio a uomini e donne che, pur lasciando l’Italia, ne hanno custodito i colori e i valori, diffondendoli anche all’estero; un riconoscimento particolare è stato riservato alla campionessa di atletica leggera, Ileana Salvador.

Di particolare interesse l’intervento del Presidente Nazionale, Claudio Barbaro,: “ Una crescita strutturale, quella dell’Asi, che inorgoglisce – sono state le parole di Barbaro  -. Da 5 mila associazioni affiliate, e da i quasi 300 mila tesserati del 2012, siamo giunti, nel 2016, a oltre 10 mila associazioni affiliate e quasi 800 mila tesserati, triplicando il numero dei tesseramenti in soli 4 anni. Inoltre, nell’anno 2016, l’ASI si è piazzata al secondo posto nella classifica degli Enti di promozione, per l’organizzazione di eventi e manifestazioni sportive, settore che rappresenta un fiore all’occhiello per tutto il Movimento”.

Dunque si è passati all’elezione delle cariche di vertice dell’Ente con la riconferma dei dirigenti calabresi Tino Scopelliti e Vittorio Fanello in Giunta nazionale, Pino Scianò alla Presidenza del Consiglio Nazionale e Giuseppe Agliano e Nino Girella quali componenti del Consiglio stesso.

New entry in consiglio nazionale per il reggino Filippo Marra, ormai da anni residente in Lombardia.

Al termine del Congresso si è svolta la prima giunta nel corso della quale il Presidente Barbaro, ha proposto la nomina dei Vicepresidenti con l’attribuzione della deleghe: il padovano Andrea Albertin ai “Rapporti con i Comitati Periferici”, i romani Alessandro Levanti ed Emilio Minunzio rispettivamente agli “Affari legali” e alla “Struttura centrale operativa”, il reggino Tino Scopelliti alla “Programmazione e sviluppo eventi nazionali” e il bolognese Alberto Vecchi agli “Sport agonistici”. La Giunta ha approvato i nomi proposti all’unanimità.

Una riconferma per Tino Scopelliti, già Vicepresidente per alti meriti sportivi, con una delega ancora più prestigiosa e strategica per lo sviluppo dell’Ente.

Sarà lo stesso Scopelliti, infatti, a coordinare l’organizzazione di campionati importantissimi per l’Associazione come i Campionati nazionali di calcio, nuoto, arti marziali, atletica leggera, e la programmazione di manifestazioni sportive come il ”Trofeo Bravin”  e Asiadi che verranno realizzate in tutta Italia.

“Una crescita esponenziale – sono state le parole del Vicepresidente Scopelliti – dovuta al grande lavoro svolto da buona parte dei dirigenti dell’Ente, a livello centrale e periferico, lavoro gestito con professionalità e competenza da tanti responsabili di settore. La strada intrapresa anche per la comunicazione e l’innovazione tecnologica rappresenta una fase importante e fondamentale che consente all’ASI di auspicare un futuro ancora più proficuo”.