Home / Sport Strillit / Calcio, Eccellenza – Reggiomed, una striscia positiva da non fermare

Calcio, Eccellenza – Reggiomed, una striscia positiva da non fermare

di Giuseppe Calabrò – Ci si rammarica per il mezzo passo falso interno per la Reggiomediterranea che non riesce a conquistare i
tre punti contro una diretta concorrente come è il Cutro.
Ma tant’è si continua la “ striscia positiva” , la compagine risponde alle sollecitazione del tecnico Peppe
Carella, peccato per aver sprecato tantissimo in fase ultima , ma non si è rischiato nulla.
Note positive individuali come il debutto dell’ex Reggina, il “fuori quota” difensore centrale Cotroneo.
Kabangu ha fatto tantissimo movimento, ma è purtroppo poco incisivo sotto porta, Manuel Monorchio
centrale d’attacco in casa forse dovrebbe giocare sin dal primo minuto. Cannizzaro imbattuto da 270 minuti.
Adesso si affronta l’improbo test esterno contro la capolista Isola Capo Rizzuto che all’andata fu costretta
a subire uno stop sullo 0 a 0, un risultato sorprendente per una compagine giovane e sbarazzina come la
Reggiomediterranea . Da allora ne è passata di acqua da sotto i ponti.
Un lungo periodo negativo per il team di Bruno Leo, le dimissioni alla “decima” di Fabio Crupi, l’arrivo del
dogmatico tecnico Peppe Carella.
Reggiomed che sta lentamente assimilando il nuovo “credo” tattico di Carella, nelle ultime tre gare cinque
punti, si deve dare soprattutto continuità nel rendimento e nei risultati.
4-3-2-1 l’atteggiamento tattico, da sfruttare le qualità tecniche del neo arrivato il tre quartista Hanine, ex
del Chievo.
Una società che ha una propria “ linea” che continua sempre con coerenza .
Si va ad Isola con la giusta consapevolezza, si cercherà di far bene anche se il risultato sulla carta è scontato.
Giovanili, si accede ai quarti negli juniores, un plauso al tecnico Germoleo e ai suoi ragazz