Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio, Eccellenza – Pari e bicchiere mezzo pieno per la Reggiomed contro il Cutro

Calcio, Eccellenza – Pari e bicchiere mezzo pieno per la Reggiomed contro il Cutro

di Giuseppe Calabrò – Il bicchiere mezzo pieno. C’è il rammarico di aver sprecato tantissimo soprattutto nella parte finale della

gara, Reggiomed che  continua comunque nella sua striscia positiva, cinque punti nelle ultime tre gare.

Al coriaceo Cutro  sta benissimo il nulla di fatto in uno scontro diretto esterno per i play out.

Cutro avanti ancora di due preziosissimi  punti in graduatoria.

Nulla da rimproverare ai giovani ragazzi di Peppe Carella che nel primo tempo , forse, sono stati molli sul

piano dell’aggressività e della profondità della propria azione non riuscendo a fare superiorità numerica in

mezzo al campo,  4-3-1-2 con Kabangu punta centrale ( meglio nella ripresa da esterno alto) e Daniele

Zappia  a supporto. Un primo tempo avaro di occasioni da rete per i locali, anche se il “ pallino” del gioco è

sempre stato nei piedi di Candido e soci.

Al 10 lancio in avanti del solito Pietro Candido ma  non trova nessuno in area ospite.

Kabangu è velocce e scaltro, è abile in progressione al 23 , ma si trascina la palla sino sul fondo senza esito.

Il Cutro non soffre dietro, corre pochissimi rischi, al 32 si fa vedere in contropiede con Liperoti ma

Cannizzaro  fa buona guardia.   

Si gioca sotto un’incessante pioggia fastidiosissima , ne risente ovviamente lo spettacolo e il terreno di

gioco.

Al 43 sempre su “ palla inattiva” Pietro Candido manda il cuoi sopra la traversa.

Nella ripresa è una Reggiomediterranea  più in palla, discreto il debutto del laterale difensivo Cotroneo, ex

Reggina, Carella  butta nella mischia l’ultimo arrivato , il marocchino Hanine, ex Chievo Verona.

Esce Daniele Zappia, Hanine è il giocatore che dovrebbe fare la differenza per il team di casa del patron

Bruno Leo in questi ultimi 11 incontri  per raggiungere l’obiettivo della salvezza.

Ottima tecnica di base e lo si vede nel palleggio e nei tocchi, certo è arrivato da pochi giorni e deve meglio

amalgamarsi.

A dar man forte al reparto avanzato si cala nella mischia anche Manuel Monorchio che si “ divora” da pochi

passi  due nitide occasioni. Non è proprio giornata per la Reggiomed!

Gli ultimi 20 minuti sono il solito tran tran , giro palla dei reggini,Gianni Caruso non riesce ad alzare i ritmi.

Pietro Candido esce esausto, Cutro abile  a chiudere  gli spazi.

Cinque minuti di recupero senza esito ed emozioni. Finisce sul nulla di fatto.   

Reggiomed e Cutro continuano a sperare nel comune obiettivo, è una zona play out “caldissima” e corta,

ci sarà da soffrire sino all’ultimo. Avrà la meglio chi avrà più energia fisica.

Domenica prossima il Reggiomed renderà visita alla capolista Isola ( all’andata finì 0 a 0) , mentre il Cutro

Giocgerà in casa contro lo Scalea.

 

Reggiomediterranea   0   –  Cutro  0                                    Eccellenza     19 giornata 4 di ritorno

Reggiomediterranea  :  Cannizzaro 6, Cotroneo 6, Cuzzola 6, Bossi 6, Marcianò 6,5, Digiacomantonio 6,5,

Caputo 6 (al 65 Monorchio 6), Caruso 6, Zappia 6 (al 57 Hanine 6), Candido 6,5 (all’81 Giunta s.v.) Kabangu 6

All. Carella

Cutro:  Sestito 6, De Luca 6, Stirparo 6, Lorecchio 6,5, Cosentino 6,5, Devona  5,5 (all’84 Lerose s.v.), Liperoti

5,5, Errigo 6, Catania 6, Mittica 6 (all’89 Aracri s.v.), Pugliese 6 (all’87 Drago s.v.) All. Leone  

Arbitro-  Pezzopane  di  L’ Aquila  7   ( Palermo e Cozza di Paola)