Home / Sport Strillit / BASKET / Basket – Viola 2.0: non buona la prima. Siena batte la confusione neroarancio (75-54)

Basket – Viola 2.0: non buona la prima. Siena batte la confusione neroarancio (75-54)

di Gianni Tripodi – Quarta sconfitta consecutiva. I nero arancio vengono sconfitti al PalaEstra di Siena dalla Mens Sana (75-54) in una gara in cui il team di coach Paternoster è apparso senza punti di riferimento. E’ stata la “prima” senza Alex Legion accasatosi alla Fortitudo Bologna, in terra toscana è avvenuto l’esordio dei tre debuttanti: Marco Laganà (11 punti con il 2/11 dal campo), Alan Voskuil (13 punti con il 5/11 dal campo) e Patrick Baldassarre (8 punti con il 3/11 dal campo), ma non è bastato ad interrompere il momento negativo del team di coach Paternoster. Tanta confusione per la Viola, tante rotazioni e poca concretezza (18/62 dal campo), Siena domina in attacco (75 punti realizzati) e sotto i tabelloni (50 rimbalzi contro 33) e porta meritatamente a casa i due punti. I nero arancio in versione 2.0 sono rimandati, la classifica diventa preoccupante, solo 12 punti in classifica, c’è ancora tanto da lavorare, prossimo turno domenica  5 febbraio in trasferta ad Agrigento.

19° Giornata – Serie A2 Girone Ovest

Mens Sana Basket 1871 Siena – Viola Reggio Calabria 75-54

Parziali: 17-21, 36-34, 52-45, 75-54

Arbitri: Alessandro Tirozzi, Umberto Tallon e Aydin Azami di Bologna (BO)

Mens Sana Basket 1871 Siena: Flamini 8, Tavernari 15, Saccaggi 9, Harrell 14, Myers 8, Vildera 11, Bucarelli, Mascolo 7, Pichi, Masciarelli 3

Coach: Giulio Griccioli

Viola Reggio Calabria: Voskuil 13, Laganà 11, Baldassarre 8, Radic 8, Marulli 3, Fabi 7, Caroti 2, Guariglia 2, Guaccio, Babilodze, Gullì ne, Taflaj ne

Coach: Antonio Paternoster

Quintetto iniziale rivoluzionato con il rientro di Marulli al posto di Caroti, Voskuil a prendere il posto di Legion, assieme al reggino Laganà e all’ex Scafati Baldassarre con il confermato Radic. Dopo il primo canestro di Myers, arriva il parziale di 4-12 peri nero arancio firmato dal duo Laganà (6/7 dalla lunetta) – Voskuil (5 punti), +6 Viola. I padroni di casa provano ad accorciare le distanze con Harrell, ma Voskuil è scatenato dalla lunga (3/4 con 11 punti), 17-21. Secondo quarto: Viola in tilt (6/23 dal campo) con Voskuil prontamente raddoppiato dalla difesa della Mens Sana che passa a condurre il match con un pesantissimo break di 19-3, arrivano i primi punti per Fabi e Radic, è Tavernari però a realizzare punti importanti per i suoi (10), si va all’intervallo sul 36-34. Terzo quarto: I senesi continuano a macinare punti con i canestri di Vildera (11 punti),  Radic prova  a caricarsi la squadra sulle spalle, Siena non rallenta e rimane avanti nel punteggio, +10 sul 50-40. Botta e risposta dalla lunga tra Harrell e Baldassare e si va all’ultimo quarto sul 52-45. Quarto quarto:  Siena allunga ancora con le giocate del duo Myers – Harrell,  i padroni di casa firmano un parziale di 22-9 devastante, il team di Paternoster perde la bussola, tanta confusione, finsice 75-54.