Home / Sport Strillit / BASKET / Basket – La Viola 2.0 riparte da Siena

Basket – La Viola 2.0 riparte da Siena

di Gianni Tripodi – Inizia quest’oggi un nuovo campionato per la Viola. Dodici punti in classifica e dodici gare al termine della stagione, questo pomeriggio alle 18 i nero arancio affronteranno al Pala Estra di Siena la Mens Sana con il solo e unico obiettivo di conquistare i due punti. Dopo le tre sconfitte consecutive ed una prima parte di campionato più che deludente bisognava dare una scossa. “C’era da fare qualche intervento” ha dichiarato il dg Gaetano Condello durante la conferenza stampa di presentazione dei nuovi acquisti, è stato fatto di più, la squadra è stata rivoluzionata. Dopo la prima settimana di mercato coach Paternoster si trova a dover lavorare con un roster completamente rinnovato rispetto a quello con cui è partito ad agosto. E’ andato via il miglior realizzatore nero arancio Alex Legion, l’americano che garantiva 20 punti di media a partita, è passato alla Fortitudo Bologna lasciando un vuoto che dovrà colmare il neo acquisto Alan Voskuil, l’ex Roma e Biella avrà il compito di non far rimpiangere Legion e diventare il nuovo leader della squadra. Sotto canestro sono stati ceduti il giovanissimo Ion Lupusor (in prestito a Scafati) e Marko Micevic (all’Eurobasket Roma) ed è arrivato Patrick Baldassare 9 punti e 5 di rimbalzi di media a partita con la Givova, mentre a ricoprire il ruolo di sesto uomo di lusso ci sarà Marco Laganà. Il reggino doc non vede l’ora di scendere sul parquet per aiutare la Viola a rialzarsi, è carico ed ha gran voglia di far bene. Contro Siena l’unico disponibile sarà Mazic con Fabi non al meglio, ma che continuerà a stringere i denti e sarà dunque del match. Vicinissima l’ingaggio di David Hawkins che sembra aver ormai convinto la dirigenza, ancora in dubbio il futuro di Ivica Radic, rimane o va via? Oggi però si dovrà pensare alla delicatissima sfida contro Siena. Nella gara di andata giocata al Pala Alberti di Barcellona i nero arancio incapparono nella giornata no di Alex Legion (6 punti con il 23% dal campo), ci pensarono Fabi (22) e Radic (19) a tenere vivo un match vinto solo nel finale dalla Mens Sana (73-78). La scossa al roster è stata data, adesso si attende una scossa sul parquet, palla a due alle 18.