Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 – Finisce l’avventura di Soverato in Coppa Italia

Calcio a 5 – Finisce l’avventura di Soverato in Coppa Italia

Il Soverato perde il primo round compromettendo il percorso in Coppa. Contro i terribili giovani di mister Bosco (tutti nati dal ’93 in su con la sola esclusione di Marchese) infliggono un duro colpo alle speranze di gloria dei calabresi sorpresi ed a tratti sovrastati da una squadra tutto sommato meritevole della vittoria non fosse altro per avere giocato a viso aperto. Prima frazione di sostanziale equilibrio tra due quintetti bene impostati in campo che, tuttavia non hanno disdegnato propulsioni offensive cercando da subito d’imporre l’una in proprio giuoco sull’altra. Diversi, infatti, i capovolgimenti di fronte comunque bene arginate dalle rispettive difese. A rompere la fase di stallo è il Soverato che, sblocca il risultato su calcio di rigore calciato impeccabilmente da Ranieri. Malgrado la giovane età dei giocatori schierati in campo il Mascalucia, non si scompone continuando a praticare un futsal geometrico coprendo ogni zona del campo. Il tempo scorre veloce ed il risultato maturato sembra accompagnare le compagini all’intervallo ma, al 30’ il capitano dei siciliani con un preciso diagonale supera Loprieno pareggiando il conto. Veemente la reazione del Soverato che, pochi secondi prima della pausa con Castanò colpisce il palo chiudendo di fatto la prima intensa parte di gara. Spumeggiante l’avvio della ripresa caratterizzato al 1’ da un gioiello di Marchese il quale, calciando dalla propria area a portiere b Soverato al punto che, gli ospiti, trascinati in cabina di regia da Marchese con assist di quest’ultimo, passano in vantaggio con Buzzanga. La replica degli uomini di mister Venanzi non tarda ad arrivare ed alzando il baricentro inducono all’errore l’esperto Marchese. Ranieri in agguato non si lascia sfuggire l’occasione ed a tu per con il portiere non sbaglia realizzando il 2-2.  I siciliani, però, sono duri da piegare ed il mattatore Marchese risale in cattedra concretizzando al 47’ la rete del nuovo sorpasso con una pregevole azione dalla destra. I padroni di casa gettando in campo tutta la loro esperienza, provano a colmare il gap intensificando le giocate offensive di contro trovando l’efficace ed ordinato muro difensivo. Vista la palese difficoltà di manovra i padroni di casa, provano a pungere su palle inattive ed al 58’ centrano l’obiettivo con Santise abile a ribadire in rete uno schema su calcio d’angolo. Non paghi del pareggio i biancorossi vogliono la vittoria per cui cercano di sfruttare il poco tempo rimasto. La frenesia offensiva, gioca un brutto scherzo ai catanzaresi che persa palla a centrocampo si fanno infilare di rimessa da Finocchiaro sancendo il definitivo 3-4.

FUTURA ENERGIA SOVERATO – MASCALUCIA  3 – 4

FUTURA ENERGIA SOVERATO: Loprieno, Chiaravalloti, Santise,Sinopoli, Politi, Gregoraci, Castanò, Ranieri, Bruni, F. Parafati, Quirino, R. Parafati.     Allenatore: Venanzi

MASCALUCIA: Casablanca, Marchese, Gallo, Buzzanga, Tornatore, Riolo, Scaccia, Riccioli, Amore, Leotta, Finocchiaro. Allenatore: Bosco

Arbitro 1: Cozza Fabio di Cosenza – Arbitro 2: Vallone Pietro di Crotone

Marcatori: 17’ Ranieri (FES), 30’ Marchese (MA), 33’ Buzzanga (MA), 37’ Ranieri (FES), 47’ Marchese (MA), 58’ Santise (FES), 62′ Finocchiaro (MA)

Fonte:  calabriafutsal.it