Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio, Eccellenza – Urlo liberatorio per la Reggiomed, Scalea ko (2-0)

Calcio, Eccellenza – Urlo liberatorio per la Reggiomed, Scalea ko (2-0)

di Giuseppe Calabrò – Bruno Leo va ad abbracciare il “ professore” Peppe Carella.Un urlo liberatorio.  E’ la fine di un incubo. La

Reggiomediterranea , dopo quasi due mesi, ritorna ad assaporare il gusto pieno dei tre punti. Era reduce da

ben cinque sconfitte consecutive.

Momento delicatissimo per i locali e lo si è capito soprattutto nel post gara, sorrisi e abbracci per tutti.

E’ dunque la prima affermazione del neo tecnico Peppe Carella , un successo meritato e fortemente voluto

con il solito modulo tattico, con tanta corsa, con i soliti errori sotto porta, ma nell’ultimo quarto di gara la

bellissima rete da “cineteca” del neo entrato “ fuori quota” Libri ha sparigliato il campo. Un gol tutto da

descrivere. Sulla ribattuta della difesa dello Scalea, Libri di prima intenzione dai  18 metri e da posizione

laterale scaglia un proietto che va ad infilarsi nel “ sette” della porta difesa da Bellanza che nulla può.

Una esecuzione balistica perfetta e applausi a scena aperta degli infreddoliti spettatori.

Sei minuti più tardi il “bis” . c’è un corner battuto dallo specialista Candido , di testa all’indietro Gianni

Marcianò beffa Bellanza con il cuoi che va ad infilarsi all’angolo destro.

Reggiomed che ha lavorato ai fianchi lo Scalea, nell’ultimo quarto d’ora diventa cinico e impalcabile.

Peppe Carella indovina i cambi, sostituisce gli inesauribili esterni d’attacco Vigoroso e Zappia per Libri e

lo scalpitante Manuel Monorchio che sono più incisivi e reattivi.

Impeccabile la “trincea” difensiva che ha concesso poco o nulla a gente come il “kilometrico” Di Giacomo e

allo stesso Piccirillo.

Scalea discontinuo che non riesce a dare continuità ai propri risultati, la formazione ospite allenata da Leo

Vanzetto  ha buone individualità, gente esperta come Mandarano e Cersosimo. Dopo aver subito la prima

rete è andata in tilt, non è riuscita a reagire.

Reggiomed che schiera dal primo minuto Kabangu al centro dell’attacco, una prestazione volenterosa,

tanto movimento, prova incoraggiante e da valutare nel prosieguo. Quando è entrato Monorchio ha

giostrato sull’out.

Il “ motorino” è un altro “ fuori quota” come Bossi, danno qualità al complesso Candido e Gianni Caruso che

nister  Carella propone contemporaneamente.

I quattro difensori locali ( Mallamaci, Cuzzola, Marcianò e Digiacomantonio) sono stati perfetti nella linea

difensiva , l’estremo difensore Cannizzaro nelle poche volte impegnato  ha dimostrato tranquillità.

Primo tempo con tanto possesso  palla della Reggiomediterranea.

All’ 8 cross di Candido sfiora di testa Vigoroso , la palla va a lato.

Al 14 ancora Reggiomed in attacco, Kabangu  calcia debolmente, Bellanza para senza difficoltà.

Al 18 si fa vivo lo Scalea con Di Giacomo che tira in maniera sbilenca  fuori.

Al 21 “palla inattiva” di Candido, presa sicura di Bellanza.

Al 38 Piccirillo per gli ospiti, un  tiro dai 15 metri che va a perdersi sul fondo.

Il primo tempo finisce sul nulla di fatto.

Nella ripresa è sempre il Reggiomed alla ricerca del gol. I nuovi innesti sono decisivi.

Al 75 l’eurogol di Libri, da posizione defilata e da circa 18 metri lascia partire un proietto  che si infila nel

“sette” imprendibile per Bellanza.

ALL’ 81il raddoppio di testa e all’indietro del difensore Gianni Marcianò, per la seconda volta si gonfia la

rete dello  Scalea.

Reggiomed  che allontana i dubbi, alimenta il carniere, rompe la lunga spirale negativa, Peppe Carella si

gusta la sua prima vittoria, questa volta ci sono i complimenti e i tre punti.

Lo Scalea e i suoi fatali 15 minuti finali.

 

Reggiomediterranea  2    – Scalea  0                                                             17 giornata 2 di ritorno

Marcatori  : al 75 Libri, all’81 Marcianò

Reggiomediterranea : Cannizzaro 6, Mallamaci 6,5, Cuzzola 7, Bossi 7, Marcianò 7, DigiaCOmantonio 7,

Zappia  6,5 ( al 69 Monorchio 7), Caruso 7, Kabangu 6,5 (all’89 Giunta s.v.), Candido 7, Vigoroso 6 (al 64 Libri

7) All. Carella

Scalea  : Bellanza 6, Toscano 6 (al 55 Garofalo 5), Trinchi 5,5, Pistone 6 (al 76 Scalese s.v.), Bucciarelli 6,

De Seta 6 , Piccirillo 5,5, Cerosimo 6, Di Giacomo 5,5, Mandarano 6, Ruggerio 6 (all’87 Scoppetta s.v.) All.

Vanzetto

Arbitro- Molinaro di Lamezia  6 ( Codispoti di Catanzaro e Lana di Vibo Valentia)-