Home / Sport Strillit / BASKET / Basket, A2 – Viola: quanto è delicata la sfida con Agropoli. Palla a due alle 18

Basket, A2 – Viola: quanto è delicata la sfida con Agropoli. Palla a due alle 18

di Gianni Tripodi – Si ricomincia, si torna sul parquet. Dopo aver chiuso il girone di andata con soli 10 punti in 14 incontri disputati (una gara in meno da recuperare) i nero arancio si preparano ad affrontare questo pomeriggio alle ore 18 al Pala Calafiore il Basket Agropoli nella prima giornata di ritorno. Una sfida delicatissima in ottica salvezza per Fabi e compagni che si trovano al penultimo posto della classifica condiviso proprio con la compagine campana, ecco perché i due punti oggi più che mai saranno obbligatori. Dopo l’ottima prestazione casalinga contro Trapani è arrivata la disfatta di Scafati (28 punti di scarto) nell’ultima gara del 2016 per una Viola dai due volti e ancora indecifrabile. Si è lavorato molto in questa settimana, soprattutto all’inserimento dei due nuovi innesti, Levan Babilodze e Armin Mazic che all’esordio a Scafati sono riusciti a conquistarsi minuti importanti, 9 minuti per il primo e 18 per il secondo. Tiene banco la vicenda Legion, l’accordo con la Fortitudo Bologna è già stato trovato, l’americano rimarrà in riva allo Stretto fino al 22 gennaio per poi trasferirsi in terra emiliana, quel che è certo è che Legion giocherà gli ultimi tre incontri con il massimo impegno e con grande professionalità. Affaticamento muscolare per Fabi che sarà comunque del match, coach Paternoster punterà sull’ottimo stato di forma di Ivica Radic e sulla freschezza del giovanissimo Lorenzo Caroti (tra i migliori under del girone). Bisognerà sfruttare il fattore campo, servirà ancora una volta il supporto della tifoseria per spingere la Viola ad una vittoria obbligatoria anche in vista del recupero di martedì 10 contro Legnano al Pala Calafiore. Palla a due alle ore 18.