Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 serie C1 – La Five Soccer CZ aggancia in vetta l’Enotria

Calcio a 5 serie C1 – La Five Soccer CZ aggancia in vetta l’Enotria

Frena ancora l’Enotria dopo lo stop di sabato scorso e ne approfittano i cugini della Five Soccer per l’aggancio in classifica. Infatti, quelli della Five vincono (1-5) lontano da casa contro una buonissima Maestrelli che, pur giocando bene, nulla può contro i forti avversari e soprattutto con Scerbo che ogni volta chiude a chiave la porta. L’Enotria, invece, viene bloccata in casa (2-2) da uno scoppiettante Zefhir che accarezza addirittura il sogno di portare via l’intera posta in palio. Un ottimo punto per i reggini che escono tra gli applausi del pubblico, un pareggio non felice per la capolista che si fa raggiungere in classifica e ora deve dividere il primato. A Cetraro, la Futsal Polistena, che resta in ogni caso tra le grandi del torneo, deve lasciare i tre punti, sconfitta per 4-3 dai padroni di casa che blindano così il terzo posto. Gli ospiti, a fine gara, dichiarano di non essere del tutto contenti per la direzione di gara, giudicata alquanto “camaleontica” soprattutto per le differenze di arbitraggio tra il primo ed il secondo tempo. Trionfo per 4-2 a Bovalino dove i padroni di casa fermano la Roglianese, lanciatissima verso le prime posizioni. Il team allenato da mister Sicilia è staccato di 5 lunghezze dal primo posto. Il Bovalino, con 18 punti conquistati, vince la sua gara con i complimenti a fine partita da parte degli avversari e affronterà la sosta in una posizione tranquillissima di classifica. Crolla l’Amantea a Siderno sotto i colpi di Morabito e compagni. Gli ospiti restano sempre fanalino di coda, per la Fantastic Five tre punti per dare una spallata verso acque meno profonde. A Lamezia non basta la tripletta di Ranieri per la F.E Soverato, i padroni di casa vincono di misura (4-3) e restano in zona medio-alta della graduatoria. I soveratesi, dati alla vigilia come protagonisti, chiude un girone di andata molto lontano dal pronostico e resta fuori dalla top-ten. Colpaccio Kroton che va a Rossano a prendersi 3 punti di platino. Finisce 7-6 contro La Sportiva Rossano. La squadra di Orto, dopo la batosta subita in casa ad opera del Bovalino 20 giorni fa, inanella un trittico di risultati positivi con un ruolino di marcia di alta classifica: 7 punti in 3 gare che significa giro di boa a quota 17 e playoff che distano solo 5 lunghezze.

MAESTRELLI – FIVE SOCCER CZ 1 – 5

Marcatori: 9’ A. Capicotto, 17’ Marando (MA), 26’ Posella, 28’, 37’ e 60’ Zurlo

(A.S. Maestrelli) – Vince meritatamente la Five Soccer contro una buona Maestrelli. Inizio gara con la Five che fa la partita e i padroni di casa che difendono bene e punzecchiano con Marando e Nigero. Ma già al 9′ gli ospiti passano: tiro da 15 metri di Andrea Capicotto deviato da Gattuso che mette fuori causa Longo pur sulla traiettoria del tiro. Il gol scuote la Maestrelli che chiude nei dieci metri gli avversari e perviene al pareggio al 16′ con Marando. Continua ad attaccare la Maestrelli che colpisce prima un palo con Suraci e poi vede fermare da un ottimo Scerbo un paio di tiri dalla distanza di Arcudi. La Five è squadra tosta, è negli ultimi tre minuti del primo tempo piazza un uno-due con Posella e Zurlo, che taglia le gambe alla Maestrelli. Nella ripresa al 7′ ancora Zurlo in rete per il 4-1 catanzarese.  A questo punto i padroni di casa si schierano col portiere di movimento creando diverse occasioni da gol compreso due pali clamorosi colpiti a portiere battuto da Arcudi e Marando ed alcune superbe parate di Scerbo negano la rete che avrebbe riacceso il match. Infine a tempo scaduto Zurlo sigla la quinta rete per la sua squadra punendo eccessivamente la Maestrelli.

ENOTRIA – ZEFHIR 2 – 2

Marcatori: 31’ Santisi (ZE), 40’ Monterosso (EN), 48’ Dieni (ZE), 62’ Tallarigo (EN)

(A.S. Enotria) – Continua ad avere troppe difficoltà in fase realizzativa l’Enotria, che anche in questa partita non è riuscita a capitalizzare tutta la mole di gioco creata e si deve accontentare di un misero punticino, agguantando peraltro il pareggio solo nei minuti di recupero. La solita sfortuna, unita alla mancanza di precisione sotto porta, non hanno consentito ai padroni di casa di passare in vantaggio, il che avrebbe consentito poi di poter gestire la gara con maggiore tranquillità. Anzi, dopo che il primo tempo si è chiuso a reti inviolate, è addirittura la squadra ospite a portarsi inaspettatamente e immeritatamente in vantaggio con una delle rare sortite in avanti. A questo punto l’Enotria non ci sta e si riversa in avanti alla ricerca del pari, che giunge grazie a Monterosso con un pregevole inserimento in seguito a calcio d’angolo. Proprio quando ormai la squadra catanzarese stava prendendo il sopravvento su quella avversaria, quest’ultima si porta nuovamente in vantaggio con una punizione battuta poco oltre la metà campo e con la decisiva deviazione da parte della barriera.. Il secondo svantaggio subito provoca un duro contraccolpo psicologico all’Enotria, che attacca in modo troppo confuso alla ricerca del pari, consentendo alla difesa reggina di resistere praticamente fino all’ultimo minuto, allorquando Tallarigo sotto porta segna il gol del definitivo 2-2, che rende almeno meno amaro l’epilogo della gara e sicuramente più giustizia per quanto visto in campo. Complimenti comunque allo Zefhir, squadra ordinata e ben messa in campo da Mister Vazzana.

ATLETICO CETRARO – FUTSAL POLISTENA 4 – 3

Marcatori: Loriggio (2), Losada, A. Ribeiro per il Cetraro. Rappocciolo. Aziz, Paternò per il Futsal Polistena

Il Cetraro chiude il girone d’andata con una vittoria legittimata con un secondo tempo quasi perfetto contro un ottimo Polistena venuto a Cetraro a giocarsi la partita senza particolari tatticismi e chiude il primo tempo in vantaggio in vantaggio di due goal sfruttando ogni errore e disattenzione della squadra di casa. La partita nei primi 10’ viene condotta dal Cetraro ma il Polistena si difende con ordine non concedendo quasi nulla al Cetraro ed in una ripartenza trova il vantaggio con Rappocciolo colpisce anche un infortunio di Gervasi. Il Cetraro cerca di riequilibrare il match ma si espone alle ripartenza degli ospiti ed Aziz ne approfitta trafiggendo Gervasi in uscita. Nel secondo tempo entra in campo un’ altro Cetraro e nell’arco di 5’ pareggia le sorte del match con una doppietta di Lo Riggio. Nel momento migliore dei padroni di casa il Polistena torna nuovamente in vantaggio con paterno bravo a rubare palla e partire ok contropiede e depositare in rete. Il Cetraro non ci sta si riversa in avanti e crea diverse occasioni da rete non sfruttate adeguatamente ma ci pensa Anderson Ribeiro a pareggiare con un tiro da fuori aerea che si insacca all’incrocio dei pali dell’ottimo Lo Gatto. Il Cetraro vuole vincere la partita e continua il suo forcing e si porta in vantaggio ad 8’ dalla fine con Losada che sfrutta un delizioso assist di Lo Riggio. Il Polistena ci prova a pareggiare ma il Cetraro è attento a chiudere ogni spazio ma proprio all’ultimo secondo per poco Lo Gatto non trova la conclusione vincente ma Gervasi si riscatta dell’errore del primo tempo e dice no alla conclusione di Lo Gatto.

La società Atletico Cetraro, preferisce non commentare in merito al post scritto sulla pagina Facebook della società Polistena , ma tiene a far sapere che l’ambiente in cui si è giocata la gara era di assoluta serenità e tranquillità ed amicizia alla presenza delle forze dell’ordine, sia carabinieri che polizia , presenti sia sugli spalti così come all’ingresso del terreno da giuoco cosa che si verifica puntualmente ad ogni gara interna .

BOVALINO – ROGLIANESE  4 – 2

Marcatori: Pratticò (2), Stuppino, Olivieri per il Bovalino. Marsico (2) per la Roglianese

(A.S. Bovalino) – Chiude al meglio il 2016 e il girone d’andata il Bovalino calcio a 5 con una vittoria molto importante. Al giro di boa sono 18 punti da cui ripartite per agganciare la zona play off. In campo l affermazione degli amaranto, oggi capitanati da Pasquale Federico, è meritata, ma con il solito primo tempo dove crea tanto e realizza solamente una rete. La ripresa però non segue il solito leitmotiv di questa stagione. Stavolta il Bovalino con un Pratticò nella sua migliore versione di questo campionato affonda le speranze Roglianesi di portare a casa un risultato positivo. Infatti dai piedi dell’ex Zefir nasce la prima rete con un sinistro che trova la carambola di un avversario e termina in rete. È sempre Prattico’ che realizza il 4-1 che chiude definitivamente speranze ospiti di rimonta. In mezzo c’è il 2-0 di Stuppino, lesto a rubare palla a Cuconato. La risposta rossonera arriva immediatamente con una micidiale ripartenza dove non può nulla Manti per il 2-1. Ci pensa però il solito impeccabile Oliveri, mettendo il suo zampino nei marcatori nel momento più importante del match per il 3-1 parziale. Nel finale Sicilia prova il portiere di movimento,  Manti si supera in due circostanze, ma si deve arrendere ad una deviazione sfortunata di Prattico che infila nella propria porta, pochi istanti dopo ad aver messo un perfetto dritto di destro alle spalle di Cuconato.

LAMEZIA SOCCER – FUTURA ENERGIA SOVERATO 4 – 3

Marcatori: 1’ Caffarelli (LS), 6’ e 29’ Ranieri (FES), 36’ Crapella (LS), 37’ Ranieri (FES), 58’ Caffarelli (LS), 63’ Deodato (LS)

Vittoria al photofinish per la Lamezia Soccer che supera in pieno recupero la Futura Energia Soverato ritrovando così i tre punti dopo un lungo periodo di appannamento. Decisivo il gran goal di Deodato in pieno recupero, sul finire di una gara nervosissima caratterizzata da tafferugli (in campo e sugli spalti), un’espulsione (Donato al 28’) e dalla giornata no di un duo arbitrale quasi mai all’altezza della situazione, in particolare nell’episodio del rigore negato ai padroni di casa per un evidente fallo di mano a porta sguarnita di Santise.

FANTASTIC FIVE SIDERNO – AMANTEA 8 – 3

Marcatori: Morabito (4), Vitale (2), Fiorenza, Gimondo per la FF Siderno. Filice (2), Delizia per l’Amantea

(A.S. Fantastic Five) – Il risultato finale rispecchia l’andamento della partita considerato anche che l’avversario odierno, l’Amaneta, non ha quasi o nulla opposto resistenza sin dalle prime battute preso atto che dopo 17 minuti la Fantastic Five si porta in vantaggio per 4-0. Unica giustificazione per gli uomini di mister Prati il fattore campo, poiché l’Amantea non è abituata a giocare in campi così stretti quale è la palestra sidernese. Detto ciò, dopo il quarto gol i padroni di casa cedono alla tentazione di abbassare la guardia e subiscono due reti che riapre la gara e si va a riposo sul 4-2. Dopo la strigliata di mister Iannopollo i ragazzi della Fantastic rientrano dagli spogliatoi carichi e determinati a chiudere la partita a proprio vantaggio senza correre rischi e cosi avviene sfruttando la verve realizzativa di Morabito, autore di un poker, e di Gimondo, Vitale e Fiorenza che blindano il match dilagando nel finale fino al punteggio di 8-3. Archiviato questo girone di andata con il rammarico di avere qualche punto in meno di quelli prefissati come obiettivo a inizio campionato  ma c’è comunque tanta fiducia vista la crescita, fisica e atletica,  del gruppo e considerato che la sosta consentirà, oltre che di ricaricare le pile anche il recupero di giocatori importanti in ottica della sfida dopo le feste contro la capolista Five Soccer. Per l’Amantea urge modificare l’atteggiamento senza il quale la rincorsa salvezza diventa più dura.

LA SPORTIVA TRAFORO – KROTON  6 – 7

Marcatori: 2’ Cosentino (TR), 21’ Buffone (TR); 24’ Cimino (KR), 25’ L. Martino (KR), 29’ Cimino (KR), 30’ L. Martino (KR), 32’ Maykon (TR), 42’ Buffone (TR), 34’ e 38’ Maykon (TR), 37’ Cimino (KR), 56’ De Gennaro (KR), Terza sconfitta consecutiva della Sportiva Traforo, ancora una volta incapace di chiudere un match dominato per lunghi tratti. La squadra rossanese paga la disastrosa giornata del proprio portiere e quella straordinaria del portiere crotonese Russo. Padroni di casa subito in gol con Cosentino, con un diagonale perfetto. Pareggio immediato di Cimino, che finalizza su schema da fallo laterale. Buffone riporta avanti i suoi su punizione. Il Traforo potrebbe segnare ancora, ma una traversa e tre grandi interventi di Russo dicono no. Discorso inverso dall’altra parte, quando su una innocua punizione Fernandes si fa in filare ma Martino. Il Traforo accuso il colpo e subisce altre due reti nel finale. Nella ripresa il Traforo entra in campo ancora più agguerrito e trova subito il gol con Maykon. Martino replica la punizione del primo tempo e Fernandes è inguardabile. Nonostante ciò, il Traforo ribalta con Buffone e altre due reti di Maykon. Nel finale Russo è insuperabile Fernandes invece apre la porta alle due reti di De Gennaro e Gerace che regalano tre punti al Kroton.   62’ Gerace (KR).

Fonte: calabriafutsal.it