Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 serie B – Crollo delle calabresi, vince solo l’Odissea 2000

Calcio a 5 serie B – Crollo delle calabresi, vince solo l’Odissea 2000

Si chiude nel peggiore dei modi il 2016 per la maggior parte delle nostre squadre partecipanti al campionato tutte sconfitte escludendo la sola Odissea 2000. Proprio quest’ultima, nelle vesti di terza forza del torneo non si intenerire dai corregionali della Edilferr superandoli con un secco 6-3. Cade a Melilli il Real Rogit che ora vede alle calcagna i siciliani intenzionati ad insidiarli nella zona playoff. Come da pronostico neanche la Pol, Futura riesce a contenere la capolista Augusta perdendo con l’onore delle armi. Clamoroso, invece, il tonfo esterno del Corigliano praticamente inesistente sul campo del San’Isidoro. A chiudere il quadro delle debaclè regionali c’è il Cataforio che, per l’impegno profuso e le occasioni create avrebbe meritato un risultato positivo.

ODISSEA 2000 – EDILFERR CITTANOVA 6 – 3

Marcatori:

SANT’ISIDORO – CORIGLIANO 8 – 0

Marcatori: 7’ pt Cascino (S), 18’ pt Pisciotta (S), 19’ pt Di Carlo (S), 4’ st Cascino (S), 8’ st Federico (S), 16’ st Pisciotta (S), 17’ st Di Carlo (S), 19’ st Pisciotta (S), 20’ st Cascino (S)

Disfatta per il Corigliano futsal che perde 9 a 0 a Palermo, nello scontro diretto salvezza, per mano del Sant’Isidoro. Nella tredicesima e ultima d’andata, del girone G di serie B futsal, la formazione jonica cade in terra sicula a margine di una prova poco prestante. Sul terreno di gioco del Pala “Don Bosco”, palermitani scatenati che incamerano l’intera posta in palio effettuando il sorpasso in classifica proprio ai danni dei coriglianesi. La squadra di mister Forace, senza Caravetta squalificato, Schiavelli in fase di recupero e Rafinha infortunato, ancora una volta ha dovuto far di necessità virtù attingendo dal vivaio. In attesa dei recuperi e dei colpi di mercato, a gennaio dovrebbero arrivare due italo – brasiliani di qualità, gli jonici pagano come al solito un assetto troppo giovane e senza grosse alternative. Dopo la boccata d’ossigeno contro il Cittanova e la pausa ciclica, per i biancazzurri niente punti e situazione di graduatoria che li vedi a quota 12 punti in zona calda. Per fortuna, la classifica resta corta e dal sette gennaio, con un roster più nutrito, si potrà puntare seriamente al rilancio e al primo obbiettivo della salvezza senza patemi. Intanto, nel prossimo periodo festivo non mancherà la tabella di allenamenti con il richiamo di preparazione. Lasso temporale che dovrà servire per rigenerarsi e rivedere schemi e uomini inserendo negli schemi anche le new- entry, già arrivate e in arrivo, per amalgamare il gruppo in vista del girone di ritorno. Tra l’altro, alla prima del 2017 ci sarà da affrontare nel derby la forte e terza forza del raggruppamento Odissea Rossano, sul suolo bizantino, per un impegno atteso e sulla carta proibitivo. Tornando alla gara di Palermo, per la cronaca, da aggiungere che dopo un iniziale fase di equilibrio il Sant’Isidoro passa al 7’ con Cascino. Raddoppio e tris arrivano in coda alla prima frazione con le reti di Pisciotta e Di Carlo. L’unico sussulto dei coriglianesi è un’azione combinata tra Lento e Sanchez non finalizzata. Nella ripresa, i locali allungano con Cascino, Federico e dilagano nella parte conclusiva del match con le marcature di Pisciotta, Di Carlo, ancora Pisciotta e Cascino. Per gli ospiti Berardi vicino al gol con palla ricacciata sulla linea di porta. Calo degli jonici arrivato sul finire della prima parte e proseguito nella ripresa col sopravvento dei padroni di casa. (Cristian Fiorentino)

ASSOPORTO MELILLI – REAL ROGIT 6 – 3

POL. FUTURA – MARITIME AUGUSTA 1 – 4

REGALBUTO – CATAFORIO 2 – 1

Fonte: calabriafutsal.it