Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 serie B – Troppo forti le siciliane per Odissea e Paola. La Pol. Futura batte il Cataforio

Calcio a 5 serie B – Troppo forti le siciliane per Odissea e Paola. La Pol. Futura batte il Cataforio

I verdetti delle due sfide contro le prime della classe siciliane sono stati inequivocabili. Augusta e Real Cefalù si giocheranno la promozione diretta in A2 mentre ad Odissea e Paola non resta che concentrarsi sul consolidamento della zona playoff. Nel match di Augusta il quintetto rossanese, ha retto bene per un tempo crollando nella ripresa. Come premesso anche la matricola paolana deve alzare bandiera bianca all’incedere di un Real Cefalù più pratico. Nella giornata buia delle menzionate squadra cosentine, un raggio di sole arriva da Rossano dove il Real Rogit, riesce a prevalere di misura sul Regalbuto agganciando il quarto posto tracciando un solco di ben 6 punti dagli odierni rivali. Nel derby reggino la Pol. Futura non concede sconti ai cugini del Cataforio superandoli con un perentorio 8-3. Sempre più giù la Edilferr Cittanova che, nonostante i nuovi arrivi, perde il confronto diretto in chiave playout contro il Sant’Isidoro.

MARITIME AUGUSTA – ODISSEA 2000 5 – 1

Saltati i preliminari, la gara entra subito nel vivo. Si inizia con un Destro di Eric, finito a lato. L’Odissea replica e si fa pericolosa con una conclusione di Pizetta, Carlos Dal Cin respinge, opponendosi anche al tiro di  Bavaresco (1’15”). I ritmi sono altissimi. Il Maritime costruisce la prima occasione con Duda, il suo sinistro sfiora il palo opposto e si perde sul fondo. Subito dopo Eric serve un assist per lo stesso Duda, anticipato di un soffio (3’40”). L’Odissea alza la testa e Taibi inaugura la lunga serie di tentativi distanza: Duda Dalcin si immola respingendo la sfera, sulla ripartenza Zanchetta centra in pieno la traversa(4’12”). Il Maritime aumenta i giri: ci prova Everton, Taibi respinge in uscita e dice di no anche a Spampinato (dalla distanza). Ancora Spampinato protagonista che intercetta la sfera, il Maritime riparte tre contro uno e Spampinato conclude di poco a lato ostacolato da Richichi (7’07”).  Una gara da emozione a go go  L’Odissea sfodera ancora il destro di Taibi, Dal Cin devia in angolo. Sul corner ripartenza targata Spampinato: è Taibi a chiudergli la porta.  Sull’altro fronte Bavaresco costringe all’uscita Carlos Dal Cin, ma non riesce a concludere in porta. L’Odissea sfonda proprio  Bavaresco che su punizione indovina la traiettoria giusta (0-1). Replica del Maritime su calcio piazzato: precisa la conclusione di Zanchetta, Duda sfiora il tap-in vincente sotto porta. Gli ospiti cercano il bis con il destro di Del Pizzo, la sfera finisce fuori. Il Maritime dà gas e Zanchetta cerca il gol direttamente su angolo, Taibi si salva d’istinto (11’54”). La squadra di coach Miki accelera, mantiene la pressione e il quintetto calabrese cumula 5 falli a 7’ dall’intervallo. Spettacolare azione del Maritime tessuta con scambi fitti e rapidi e conclusa dal destro di Duda all’incrocio: Taibi c’è e devia in angolo. Un passaggio sbagliato della difesa di casa fornisce a  Richichi la palla buona, ma Dal Cin para con sicurezza. E’ solo un break.  Zanchetta rinnova il duello con l’estremo ospite con una gran bordata di destro: Taibi respinge, la sfera resta sulla linea con Lemine che prova a spingerla dentro, ma Taibi si immola e salva, momentaneamente, il risultato. Poco dopo è la volta del siluro di Lemine che finisce alto sulla traversa. Ancora Maritime: il destro di Everton è deviato da Pizetta.L’assedio continua con Eric ed Everton, sino al fallo (il sesto) di Sapihno su Braga.  Il sinistro di Zanchetta non perdona e s’infila sotto l’incrocio: è il gol del pareggio (1-1). Il Maritime conclude il tempo in crescendo, ma il risultato non muta.Nella ripresa Il Maritime spinge dal primo minuto. Apre le danze una girata di Braga, di poco alta. Poi tocca allo sfondamento centrale di Eric, Taibi respinge. Padroni di casa pericolosi su ripartenza: Zanchetta prova il pallonetto dal limite, Taibi, in uscita, si oppone con il viso. La sfida fra i due si rinnova pochi istanti dopo.  Spettacolare il sinistro scagliato da Zanchetta dall’altezza del centrocampo, Taibi si distende e devia in angolo (4’25”). Il Maritime mantiene ritmo e pressione. L’Odissea si fa viva con Bavaresco  che in posizione da pivot costringe  Dal Cin ad una parata non semplice. I biancoblu cercano insistentemente il gol: sul destro di Spampinato, Taibi è strepitoso. Poco dopo l’estremo avversario però respinge la sfera con le mani, in uscita, poco fuori dall’area: l’arbitro sanziona l’intervento con il giallo, assegna la punizione e l’Odissea cumula prematuramente nuovamente cinque falli (9’06). Il quintetto calabrese torna anche a rendersi pericoloso con il destro di Taibi: Dal Cin para in due tempi. Il Maritime sfonda con Everton, ma l’arbitro annulla per un precedente fallo di Eric. Il Maritime  continua a bussare ripetutamente dalla parti di Taibi con Zanchetta (destro a  fil di palo), Duda (sinistro deviato da Pizetta) ed Everton (sinistro telefonato). L’Odissea resta costantemente bassa, pronta sfruttare ripartenze. Sulla gara lascia la firma indelebile Lemine che recupera la sfera nella sua trequarti, avanza palla al piede, finta lo scarico e conclude in rete dal limite dell’area. Un gol magnifico (2-1) che cambia completamente la contesa.  Sapinho richiama Taibi in panchina, indossa la pettorina e si schiera nel ruolo di portiere di movimento. Il Maritime va a nozze, ha le contromosse giuste (studiate in settimana) e segna subito, su azione manovrata, con un siluro di Spampinato (3-1): nulla può Sapinho.  Palla a centro ed Everton interrompe un’azione ospite e, con Sapinho fuori dai pali, chiude  i conti direttamente da centrocampo (4-1).  L’Odissea insiste nella ricerca del gol con il 5 vs 4 ed il Maritime ha gioco facile: Everton arrotonda direttamente dalla sua area (5-1) calando il sipario sull’ennesimo successo. Il settimo consecutivo. (Girolamo Siciliano)

FARMACIA CENTRALE PAOLA – REAL CEFALU’ 1 – 4

Sconfitta 4-1 per la Farmacia Centrale Paola Calcio a 5 che deve alzare bandiera bianca contro un ottimo Real Cefalù. Partita bella e combattuta fino a pochi minuti dalla fine, poi sia alcune discutibili decisioni arbitrali sia il maggior tasso tecnico dei siciliani ha sancito la parola fine. Il primo tempo si apre con la rete del Real Cefalù che sorprende la squadra tirrenica dopo soli 2 minuti. Ma il solito cuore e carattere di Livio Francesco e compagni non tarda ad arrivare. Giovanni Chiappetta ubriaca il difensore e segna praticamente un gol capolavoro. La restante parte della prima frazione vede occasioni per tutte e due le formazioni ma il risultato non cambia. Il secondo tempo vede invece un maggior forcing dei siciliani che per i primi 10 minuti in pratica rinchiude la squadra di casa nella propria metà campo, non riuscendo però a concretizzare nessuna delle tante occasioni create. La Farmacia Centrale, dopo aver resistito anche ad un’espulsione, deve capitolare nel finale. Da segnalare la grande sportività tra le due squadre sancita a fine gara con scambi di cordialità tra le due dirigenze.

REAL ROGIT – REGALBUTO 2 – 1

CATAFORIO – POL. FUTURA 3 – 8

EDILFERR CITTANOVA – SANT’ISIDORO 4 – 6

Fonte: calabriafutsal.it