Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Vibonese, adesso è crisi. In casa vittoria solo con la Reggina. I tifosi contestano

Vibonese, adesso è crisi. In casa vittoria solo con la Reggina. I tifosi contestano

La Vibonese non solo ha dimenticato come si vince, ma addirittura inizia pure a perdere. E così, quanto di buono costruito nelle settimane precedenti, viene vanificato con i due punti conquistati dalla squadra di Costantino nelle ultime cinque gare. Decisamente troppo poco per una compagine che punta alla salvezza, ma che nel suo cammino troppe volte sta iniziando ad inciampare. Ci si aggrappa al solo Saraniti che continua a fare il possibile ed anche l’impossibile, ma le assenze pesanti, soprattutto nel reparto offensivo, iniziare ad essere decisive. Anche se il tecnico non vuol sentir parlare di infortuni, non cerca alibi ma punta molto su prestazioni che sono al di sotto di quelle che in realtà potrebbero essere le potenzialità di questa squadra. Con il Taranto si sperava nella partita del rilancio, ne è venuta fuori una gara decisamente poco piacevole, nella quale non si è riusciti neppure a limitare i danni, consentendo ad una diretta concorrente di poter conquistare l’intera posta e quindi operare il sorpasso in classifica. Hanno perso la pazienza anche i pochi tifosi presenti sugli spalti, record negativo nella giornata forse più importante, che hanno contestato alla fine del match, per una Vibonese che nel corso di questa prima parte di campionato, solo una volta è riuscita a vincere in casa, contro la Reggina. Per stessa ammissione della dirigenza, massicci saranno gli interventi nel prossimo mercato di riparazione, anche se fino a quella data per i rossoblu ci sono in mezzo tre match di straordinaria importanza: Messina fuori, Akragas in casa e Fondi in trasferta.