Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 femminile – La Royal Lamezia alla Final Eight. Losurdo 103 gol in serie A

Calcio a 5 femminile – La Royal Lamezia alla Final Eight. Losurdo 103 gol in serie A

La Royal Team festeggia la partecipazione con una giornata d’anticipo (riposando domenica prossima quando si chiuderà il girone di andata) alle Final Eight per il secondo anno di fila, unica tra tutte le squadre della scorsa stagione. Ben otto gol rifilati al Fasano, quarta forza del torneo. Festeggiano in particolare Sharon Losurdo, autrice di un poker grazie a cui arriva a 103 gol in Serie A. E il portiere Liuzzo, che non solo compie prodezze nel suo ruolo ma realizza anche il primo gol in serie A. Una Royal alquanto rimaneggiata: oltre a Leone e Sommacale, dà forfait in extremis anche Ierardi per infortunio e così Carnuccio ha fatto ruotare soltanto sette calcettiste. Dal canto suo Fasano ha ben figurato nel primo tempo (perso 2-1), con la bomber Moroni sempre temibile e Laera tra le migliori. Nella ripresa è venuta fuori la maggiore forza della Royal, che ha arrotondato nei primi 5 minuti con altri due gol e poi, approfittando del quinto uomo del Fasano alquanto improduttivo, ha realizzato altri quattro gol. CRONACA – Inizia bene la Royal che va vicina al vantaggio con Mezzatesta due volte, Losurdo e Malato però imprecise. Primo brivido ospite con Laera, brava Liuzzo a deviare in angolo. Primi cambi (e unici) di Carnuccio con Mirafiore e Linza (per Malato e Losurdo), ma è Laera che serve Moroni, giunta in ritardo a centro area. Break di Linza, tiro deviato, e Moroni ben due volte costringe a super-parate Liuzzo. Quindi la Royal si sveglia e sfiora il vantaggio con Losurdo due volte (tra cui un palo) e Malato. Il tempo di una parata coi piedi di Liuzzo su Laera e la Royal sblocca col 100° gol di Losurdo in A: la bomber riceve palla dalla distanza e con un sinistro rasoterra diventa “centenaria”! 1-0. La Royal non si ferma e con Malato manca il raddoppio. Quindi la solita Moroni per Fasano rischia di pareggiare: specie sulla seconda conclusione è brava Liuzzo. Che però deve arrendersi poco dopo sul diagonale di Laera, con la difesa lametina ferma. Ma la Royal dopo meno di un minuto si riporta avanti: assolo della solita perfetta Fragola e assist per l’indisturbata Losurdo che fa 2-1 con un mini-pallonetto. Nella ripresa la Royal parte lancia in resta e dopo nemmeno un minuto fa tris: assist da sinistra di Losurdo e da due passi la forte Mezzatesta deposita in rete. 3-1. La stessa laterale con Fragola confeziona il poker per Losurdo, appostata sul secondo palo. 4-1. Da qui in avanti il Fasano impiega il quinto “uomo” con Moroni, ma con scarsi risultati. Prima è Fragola in slalom che sfiora la cinquina, che arriva poco dopo con Liuzzo. Proprio il portiere della Royal sfruttando la porta vuota ospite azzecca il rinvio giusto e fa 5-1. Gara di fatto virtualmente chiusa ma la Royal, sfruttando proprio la scarsa capacità di incidere di Fasano con l’uomo in più, cambiato da Moroni al portiere Gelsomino spintosi in avanti, realizza ancora con Mezzatesta due volte e Losurdo per l’8-1 finale. Mentre ancora Liuzzo dalla porta e Linza un paio di volte sfiorano ancora la segnatura. Royal dunque che chiude con la decima vittoria stagionale, in cui c’è da rilevare la buona prestazione collettiva ma con individualità di spicco. In particolare Federica Mezzatesta: stavolta all’enorme mole di gioco su tutto il fronte d’attacco ha abbinato una tripletta (in totale sono sei gol finora) che la premia meritatamente per l’ottimo finale di girone di andata.