Home / Sport Strillit / BASKET / Radic (41) non basta per il tris della Viola, vince Latina (93-90)

Radic (41) non basta per il tris della Viola, vince Latina (93-90)

di Gianni Tripodi – Non basta uno straripante Ivica Radic da 41 punti con l’84% dal campo, il tris non arriva. Dopo le due vittorie consecutive ottenute contro Tortona e Treviglio arriva una battuta d’arresto per la Viola che esce a testa altissima dal Pala Bianchini di Latina dopo un finale al cardiopalma, in una gara in grande equilibrio con ritmi da playoff, si decide tutto negli ultimi 13”, la tripla di Deshields (30 punti) condanna gli uomini di Paternoster ad una sconfitta immeritata (93-90). Fabi e compagni lottano su ogni pallone mantenendo sempre alta l’intensità difensiva, dopo aver dominato per tre quarti la stanchezza si è fatta sentire e i padroni sono riusciti a portare a casa la vittoria, buoni segnali che arrivano dai giovanissimi Caroti, ormai una conferma e Taflaj, solo tre punti, ma pesantissimi. I nero arancio rimangono così a quota 8 punti in classifica e si preparano adesso alla super sfida casalinga di venerdì 16 dicembre contro Trapani in diretta su Sky Sport (20.30).

12° Giornata – Serie A2 Girone Ovest

Benacquista Assicurazioni Latina – Viola Reggio Calabria 93-90

Parziali: 19-26, 41-45, 65-69, 93-90

Arbitri: Andrea Masi di Firenze (FI), Valerio Salustri di Roma (RM) e Chiara Maschietto di Treviso (TV)

Benacquista Assicurazioni Latina: Arledge 9, Rullo 16, Poletti 16, Mascolo 2, Pastore 10, Mathlouthi ne, Uglietti 40, Deshields 30, Allodi 6, Cavallo ne, Di Prospero ne

Coach: Franco Gramenzi

Viola Reggio Calabria: Radic 41, Legion 20, Pandolfi ne, Fabi 12, Caroti 8, Lupusor 2, Taflaj 3, Caruso ne, Fallucca, Marulli ne, Micevic 4, Guaccio,

Coach: Antonio Paternoster

Quintetto che vince non si cambia e così Paternoster conferma Caroti, Legion, Fabi, Taflaj e Radic nello starting five. L’inizio del match vede la super sfida sotto canestro tra Radic e Arledge, sette punti per il croato e sei per l’americano, la schiacciata di Poletti per il vantaggio dei padroni di casa, Taflaj non è in ritmo e sbaglia la seconda tripla consecutiva, Legion risponde alla bomba di Mascolo, 13-14. La Viola difende forte e corre in contropiede, Radic e Legion costringono Gramenzi a chiamare il timeout sul +7 a 3’17” dal termine. Entra Lupusor al posto di un deludente Taflaj (0/3), Poletti prova a ridurre il gap, ma un straripante Radic continua a macinare punti importantissimi (17 punti con il 100% dal campo) e a portare i suoi al +9, sul finire di quarto Allodi ad accorciare, 19-26. Secondo quarto: Tripla di transizione di Legion che vale il massimo vantaggio (+10), Pastore prova a rispondere, ma Legion in ritrmo colpisce ancora, 25-31. Terzo fallo per Lupusor con Latina che approfittando dell’assenza di Radic seduto in panca si riavvicina pericolosamente, sul -4 Paternoster chiama il timeout. I padroni di casa di rifanno sotto con Poletti arrivando sul -2, è un’immarcabile Radic a ridar fiato ai suoi, quattro punti consecutivi, 27 totali e la Viola torna sul +10, timeout Gramenzi. La fiammata di Latina con Rullo e Deshields per il 41 e 45 e si va all’intervallo. Terzo quarto: Dopo la tripla iniziale di Fabi, con un parziale di casa di 5-0 i padroni di casa arrivano al -3, è sempre lui Ivica Radic (32) con cinque punti consecutivi a consentire alla Viola di allungare, 45-53. Latina spinta dal proprio pubblico non molla la presa, i nero arancio sbagliano troppo (0/3) e la tripla dell’ex Rullo fa rientrare i suoi nel match, 52-55.  Nel momento di maggiore difficoltà arriva la tripla di Legion, Deshields prova a caricarsi la squadra sulle spalle con cinque punti consecutivi, ma è troppo solo, il terzo canestro di fila di Legion vale il +9, 57-66.  Latina è ancora viva spinta da Deshields, tripla e gioco da tre punti centrato allo scadere, si va agli ultimi 10’ di gioco sul 65-69. Quarto quarto: Deshields show, con la bomba del -1 e la penetrazione che vale il sorpasso, Radic viene raddoppiato dalla difesa e son dolori per i nero arancio, parziale subito di 7-0 e timeout Paternoster, 72-69. Fabi in sottomano per il -1, la tripla dell’ex Rullo infiamma il Pala Bianchini, la gara rimane in grande equilibrio con le due squadre che non si risparmiano. Tecnico fischiato ad Uglietti, Legion impatta dalla lunetta sul 75-75 a 6’47” dal termine, Rullo risponde alla tripla di capitan Fabi, inarrestabile Deshields con cinque punti consecutivi, Caroti per la nuova parità, gara bellissima, 83-83. Deshields e Rullo trovano l’allungo del +5 con la Viola in grande difficoltà, dopo il timeout di Paternoster i canestri di Taflaj (tripla) e la schiacciata di Radic (41 punti) valgono la parità con 36” sul cronometro, timeout Gramenzi. La tripla di Deshields fa esplodere il Pala Bianchini con 13” dal termine, dopo il timeout i nero arancio hanno la chance di impattare il match, Caroti sbaglia la tripla e Latina vince 93-90.