Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 serie C1 – Il punto sul campionato, risultati e commenti

Calcio a 5 serie C1 – Il punto sul campionato, risultati e commenti

Vola l’Enotria che torna da Rossano con i tre punti. Contro i padroni di casa del La Sportiva Traforo basta un gol di Tallarigo dopo un minuto di gioco per cementare il primo posto e vincere una sfida tutt’altro che semplice. I rossanesi restano comunque a tre punti dal secondo posto. Five Soccer e Atletico Cetraro non mollano e seguono in scia la capolista. Entrambe le compagini vincono e convincono, tra le mura amiche, rispettivamente con Amantea (5-3) e Zefhir (6-1). Per l’Amantea, in piena crisi, è la quarta sconfitta di fila. Lo Zefhir, invece, che oggi è andato in gol con Tropiano, un ragazzo classe 2000, continua a stazionare nelle zone basse della classifica. Il Futsal Polistena va a conquistare 3 punti preziosissimi nella difficile trasferta di Bovalino. La vittoria consente di portarsi al terzo posto in coabitazione con il Cetraro. Il Bovalino si stoppa e, dopo la splendida vittoria di sabato scorso a Crotone, resta al palo in centro classifica. A fine gara i complimenti degli ospiti per la grande accoglienza a loro riservata. La Maestrelli blocca sul pareggio la Roglianese di mister Sicilia. Anche se restano sempre ultimi, per i reggini è un punto che fa morale e muove, seppur di poco, la classifica. Per la Roglianese, lo stop comporta l’uscita, momentanea, dal podio delle grandi. Colpo grosso del Kroton che sbanca Lamezia (1-3) e si lascia alle spalle il momento buio. Tre punti d’oro targati Pierpaolo Martino (doppietta per lui) e lo juniores Federico, ai danni di un Lamezia che, a secco di vittorie da un mese, prosegue il suo momento negativo. Altra sorpresa di giornata è la vittoria interna della Fantastic Five che conquista l’intera posta in palio superando di misura la FE Soverato con una brillante rimonta da 0-2 a 3-2. Tre punti di respiro per i sidernesi a quota 10 in classifica. F.E. Soverato che accusa il colpo e con 13 punti rimane troppo staccato dalle posizioni privilegiate.

L.S. TRAFORO – ENOTRIA 0 – 1

Marcatori: 6″ pt Tallarigo

Neanche il Traforo riesce a fermare la capolista Enotria, che espugna il Palaeventi di Rossano con un gol lampo, realizzato dopo appena 6 secondi. Bisogna però dire obiettivamente che i rossanesi non avrebbero meritato di perdere, anzi hanno spinto per tutta la gara trovando sulla loro strada un’ ottima fase difensiva degli ospiti ma soprattutto un muro di nome Rotella. Dopo il gol subito il traforo si rimbocca le maniche e prova a trovare il bandolo della matassa, senza però riuscirci. Dal 20’ in poi tre quattro clamorose occasioni con Ferraro, Sindoni e Zara Marlo, con il tiro di quest’ultimo salvato sulla linea. Nella ripresa forcing degli uomini di Madeo, che come anticipato si imbattono su uno straordinario Rotella. Spettacolari gli interventi su Ferraro e Zara Maykon da due passi, per poi esaltarsi, con l’aiuto del palo, su un diagonale di Cosentino. Nel finale Madeo ci prova con il quinto, senza però riuscire ad agguantare un pari che tutto sommato avrebbe meritato.

FIVE SOCCER CZ – AMANTEA 5 – 3

Marcatori: 6′ Mandarini (A), 10′ A.Capicotto (F), 11′ M.Capicotto (F), 34′ Piluso (A), 36′ Zurlo (F), 40′ A.Capicotto (F), 50′ Zurlo (F), 54′ Miraglia (A)

Nei primi minuti le due squadre si studiano però al 6′ minuto l’Amantea passa in vantaggio con un tiro da fuori, questo da la scossa alla squadra di casa che al 10′ con A.Capicotto  e all 11′ con M.Capicotto ribaltano il risultato continuando per tutto il primo tempo a spingere ma il portiere ospite, migliore in campo dei suoi, nega che il risultato sia più ampio. Nel secondo tempo stesso copione la squadra di casa viene svegliata al 4′ minuto quando l’Amantea riesce a raggiungere il pari con un tiro ancora da lontano, già al 6′ Zurlo riporta in vantaggio la Five ci pensa capitan A.Capicotto al 10′ a portare il risultato sul 4-2. Continua il pressing della squadra di casa che cerca di andare ancora in gol, desiderio che che si concretizza al 20′ quando Zurlo dalla sua metà campo vede il portiere avversario al limite dell’area e lo trafigge con un millimetrico pallonetto. Al 24′ il terzo gol della squadra ospite chiude l’incontro sul 5-3.

ATLETICO CETRARO – ZEFHIR 6 – 1

Marcatori:Silva (3), Juninho, Midaglia, Bartella per Atletico Cetraro. Tropiano per lo Zefhir

BOVALINO – FUTSAL POLISTENA 2 – 3

Marcatori: Paternò (P),  G.Avarello (B),  G.Avarello (B), Franzè (P), Mamone (P)

(A.S. Bovalino) – Amaranto che vanno subito sotto: dopo appena  2 minuti di gioco su una respinta del neo acquisto Nunzio Manti il Futsal Polistena ne approfitta e trova la rete del vantaggio che dura però solo 10 minuti perchè Avarello e compagni seminano il panico tra le linee avversarie e pareggiano il match grazie ad un calcio di rigore per fallo di mano trasformato dallo stesso Giovanni Avarello. Dopo appena 4 minuti il bomber amaranto trova la doppietta dopo una carambola della palla sul portiere avversario e per Avarello basta appoggiare in rete la palla. A 5 minuti dal termine della prima frazione di gioco Federico sbaglia un tiro libero. Si va a riposo sul risultato parziale di 2 a 1 per i padroni di casa. Gli amaranto scendono in campo nella ripresa per chiudere definitivamente la partita ma sul rettangolo di gioco trovano un Futsal Polistena più determinato che mai a portare a casa i tre punti, per i padroni di casa invece una serie di errori arbitrali e alcune imprecisioni di gioco hanno portato al 3 a 2 per gli ospiti con due tiri da fuori area, di cui il terzo con deviazione. Il Bovalino spreca tante occasioni da goal, ma il risultato è stato condizionato, ad avviso dei padroni di casa, anche da alcuni errori arbitrali.

MAESTRELLI – ROGLIANESE 5 – 5

Marcatori:3′ Franze’ (R), 14′ Marsico (R), 21′ Arcudi (M), 26′ Sarica (M), 27′ Franze’ (R), 44′ Stumpo (R), 49′ Arcudi (M), 55′ Suraci (M), 59′ Suraci (M), 63′ Milano (R)

(A.S. Maestrelli) – Inizio gara con predominio sterile della Maestrelli. Primo affondo Roglianese ed è subito gol con Franze’. Maestrelli con pazienza riprende a giocare tenendo gli avversari nella propria metà campo, però dopo aver sbagliato due facili occasioni con Marando ben servito da Fabrizio Oliva, subisce su calcio di punizione il raddoppio ad opera di Marsico che porta i suoi sullo 0 a 2. Al 21′ punizione bomba di Arcudi che riapre la partita e sulle ali dell’ entusiasmo arriva al 26′ il pareggio con Sarica. Neanche il tempo di gioire ed arriva la rete di Franze’ che fissa il parziale del primo tempo sul 2 a 3 per gli ospiti. Nella ripresa è sempre la Maestrelli a fare la partita ma, come spesso gli accade, nel suo momento migliore subisce la rete del 2 a 4 ad opera di Stumpo. A questo punto la Maestrelli si schiera con il portiere di movimento ed accorcia al 19′ con Arcudi per poi pareggiare al 25′ con Suraci su perfetto assist di Lorenti. La squadra di casa insiste e continua a giocare con il portiere di movimento premiata al 29′ dalla rete del 5 a 4 ancora con Suraci. Adesso è la Roglianese che si schiera col portiere di movimento ottenendo a 30 secondi dalla fine del terzo minuto di recupero il gol del pareggio con Milano che in mischia supera Calabro’. Vittoria che sfuma quindi per la Maestrelli ad una manciata di secondi dalla fine che sicuramente non giova né alla classifica né al morale dei ragazzi reggini, però la squadra è viva, sta bene fisicamente e gioca  bene, forse un po’ disattenta nella fase difensiva.

FANTASTIC FIVE SIDERNO – FUTURA ENERGIA SOVERATO 3 – 2

Marcatori: 18′ 20′ Castano’ (FES) 40′ e 41′ Gimondo (FFS), 55′ Fiorenza (FFS)

(A.S. F.F. Siderno ) – Siderno tutto cuore e grinta che getta le basi per una rinascita. Senza ben 7 giocatori a disposizione e andando sotto nel primo tempo per due reti. Al cospetto di una F.E. Soverato giunto a Siderno in una posizione di classifica più tranquilla contro una Fantastic zeppa di giovani ma con la voglia di migliorare la posizione in classifica e sfruttare il fattore casa ma nel primo tempo Castanò, bomber della Futura Energia porta gli ospiti in vantaggio per 2-0 facendo temere il peggio per i padroni di casa. Ma nella ripresa la Fantastic, consapevole di non aver nulla da perdere rientra dagli spogliatoi con un’altra verve e tiene a lunghi tratti il pallino del gioco in mano e cerca di battere più volte Sperlì, ma l’estremo difensore soveratese si supera ogni volta. Ma anche il collega-portiere, neo acquisto dei padroni di casa, con un paio di interventi tiene a galla i suoi. Si arriva cosi a dieci minuti dalla fine con gli ospiti sempre sopra di due reti e fiduciosi di portare a casa l’intera posta in palio. Ma la Futura Energia non ha fatti i conti con Paolo Gimondo che si prende la squadra sulle spalle e in due minuti con altrettanti bolidi da fuori area porta la Fantastic ad un insperato pareggio. Il Palazzetto si trasforma in una bo anche dal pubblico, la squadra di casa si porta addirittura in vantaggio con un’azione di rimessa capitalizzata da Silvio Fiorenza. La F.E. Soverato però, frastornata, non ci sta e si butta in avanti per riequilibrare una partita che aveva in pugno, ma Fiorenza portiere è insuperabile. I padroni di casa tengono bene gli ultimi minuti ed è ancora Fiorenza, allo scadere del quarto minuto di recupero, a negare a Castanò la gioia del pareggio. La partita finisce e tra gli applausi la Fantastic sfata il tabù palazzetto con una bellissima vittoria e aver ottenuto la consapevolezza di poter dare filo da torcere a tutti, iniziando proprio dalla prossima trasferta di Rogliano. Dallo spogliatoio soveratese arrivano i complimenti per l’importante vittoria del Fantastic Five Siderno, che supera in rimonta, davanti al proprio pubblico, la Futura Energia Soverato. Il risultato finale, maturato al termine di un match imprevedibile e pieno di emozioni, è lo specchio di questa gara dai due volti. Il quintetto soveratese si era illuso di proseguire la striscia positiva di risultati grazie alla doppietta di Castanò che, pareva aver tranquillizzato i biancorossi di Andrea Lombardo. Nella ripresa, però, viene ribaltato tutto, la Fantastic Five reagisce con veemenza e, grazie a due reti in un minuto firmate Gimondo, acciuffa il pareggio per poi completare la rimonta nel finale quando Fiorenza ha regalato i tre punti ai rosa-nero.

LAMEZIA SOCCER – KROTON 1 – 3

Marcatori: 5’ e 13’ Martino P. (K), 25’ Deodato (L), 43’ Federico (K)lgia e trascinata

Prosegue il momento no della Lamezia Soccer che cade in casa contro il Kroton nella sfida valida per l’undicesima giornata del campionato di serie C1 di Calcio a 5. Decisivo uno scatenato Pierpaolo Martino, autore di una doppietta nel primo quarto d’ora, seppur con la complicità della distratta difesa orange, in particolare sulla prima marcatura. Il doppio svantaggio scuote i padroni di casa che accorciano le distanze con Deodato (25’) dopo aver sfiorato il goal in diverse occasioni, ma nella ripresa è Federico (43’) a chiudere definitivamente i giochi. Soccer a secco di vittorie da oltre un mese e ferma a quota 15 punti in classifica. Prima del fischio d’inizio, osservato un minuto di silenzio in memoria dei calciatori della Chapecoense, vittime dell’incidente aereo di lunedì scorso in Colombia.

Fonte: calabriafutsal.it