Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio Eccellenza – Gallico Catona, il “sidernese” Cavallo vince la sfida contro Figliomeni

Calcio Eccellenza – Gallico Catona, il “sidernese” Cavallo vince la sfida contro Figliomeni

Quarta vittoria interna stagionale per un rinfrancato Gallico Catona, basta una rete dell’indemoniato Marco Cormaci allo scadere del primo tempo per rimandare con le pive nel sacco il Siderno del neo tecnico Tonino Figliomeni.
Un’altra gara preparata tatticamente in maniera magistrale dal tecnico sidernese, guarda caso, Maurizio Cavallo che fa del possesso palla una delle sue prerogative imprescindibili. Il settore sinistro è la chiave tecnica di lettura, Andrea Penna e Marco Cormaci in quel settore hanno starabiliato e determinato il successo.
Il “metronomo” Andrea Penna e il “bizzarro” Marco Cormaci una spanna sopra di tutti. Equilibrio fra i reparti, gioco corto, tanto movimento senza palla dell’ ottimo “under” Giacomo Tripodi, un lavoro oscuro ma redditizio, Demetrio Libri il “terzo” di centrocampo efficace nello “scalare” nella propria posizione.
A secco da due turni l’attaccante iberico Quintana che ha sprecato al 68 una buona occasione per raddoppiare dopo un millimetrico lancio di Marco Cormaci.
Al 7 Rumbo manda a lato il cuoio, al 16 show di Marco Cormaci sempre sulla sinistra, semina un nugolo di avversari e crossa al centro dove però Andrea Penna smorza il pallone di petto ma non riesce a calciare.
Al 18 ancora Marco Cormaci, insolitamente di testa, impegna dalla lunga distanza Macrì.
Quest’ultimo ha svariato per tutto il fronte offensivo, tocchi di prima, tacchetto, assist e bravo finalizzatore.
Al 40 tiro–cross di un intermittente Leo Gatto che colpisce la base del palo.
All 42 i locali passano in vantaggio dopo un combinazione fra Andrea Penna per Demetrio Libri e lancio di quest’ultimo in area per Marco Cormaci che con un delizioso tocco ha beffato l’incolpevole Macrì.
Subito dopo c’è stata anche la reazione del Siderno che ha chiuso il primo tempo in attacco, Propato ha deviato su un tiro dell’ ottimo centrocampista Fabio.
Il primo tempo si è chiuso con il vantaggio del Gallico Catona.
E’ un Siderno incerottato, privo degli attaccanti Savasta, Carbone e Giovinazzo, che paga il dazio dei tanti infortunati, a peggiorare le cose quest’oggi è uscito anche per malanni fisici il centrocampista Fabio.
Alla sua “prima” il tecnico Tonino Figliomeni (è subentrato al dimissionario Pippo La Face) ha avuto delle buone indicazioni sotto l’aspetto dell’applicazione e del sacrificio, ma non basta per una piazza importante come Siderrno con i suoi ineguagliabili tifosi (trecento anche a Gallico).
Nella ripresa il Gallico Catona amministra il vantaggio con saggezza cercando di sprecare meno energie, sfiora il raddoppio al 62 con Quintana.
Tonino Figliomeni tenta il tutto per tutto, esce un centrocampista per far posto al “fuori quota” attaccante Rhefir che da centimetri e profondità alla sua squadra.
ALL’ 79 su tiro di Bottiglieri è bravo Propato a deviare in angolo.
Poi la disputa lemme lemme si spegne. Quattro i minuti di recupero.
Esulta e capisce che si è al momento della “svolta” Maurizio Cavallo, adesso si attende solo di rompere la spirale negativa in trasferta. A Cutro non si può sbagliare.
Il Siderno con il nuovo corso di Tonino Figliomeni ha tutte le possibilità di uscire fuori dall’impasse dopo cinque sconfitte consecutive.
Gallico Catona e Siderno con due nuovi tecnici arrivati in corsa. Cavallo e Figliomeni un confronto fra le panche, in piedi per 94 minuti, entrambi in tuta, entrambi ex giocatori professionistici, entrambi con tanto voglia di far bene anche da “ manici”.
TABELLINO – Gallico Catona – Siderno 1-0 – Marcatori : al 42 Cormaci M.
Gallico Catona : Propato 6,5, Musarella 5, Assumma 6, Penna 7, Marcianò 6,5, Calarco 6,5. Libri 6,5 (al 52 Fulco 6,5), Gatto 5,5, Quintana 6 (all’ 83 Ferrato s.v.), Cormaci M. 7, Tripodi 6,5 All. Cavallo
Siderno : Macrì 6, Cafalì 6, Manganaro 6,5, Marzano 5 ( al 63 Rhefir 6), Pepe 6, Audino 5,5, Bottiglieri 6, Luciano 6, Rumbo 5,5 ( al 74 Aidibi s.v.), Fabio 6,5 ( all’ 81 Guttà s.v.), Leone 6 All. Figliomeni
Arbitro- Ranieri di Soverato 6 (Mascali e Pate di Paola)
Giuseppe Calabrò