Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 femminile – Royal Lamezia, Linza trasforma, Liuzzo conserva

Calcio a 5 femminile – Royal Lamezia, Linza trasforma, Liuzzo conserva

La Royal riscatta la sconfitta di Bisceglie ed entra carica e motivata fin dal primo tempo, ribaltando così il consolidato clichè che la voleva in difficoltà nella prima frazione di gioco. Lametine determinate fin dal sottopassaggio, tanto che dopo otto minuti la squadra di mister Carnuccio conduceva 3-0 grazie alla doppietta di Losurdo, migliore prestazione stagionale, e Malato. Poi a fine primo tempo il Vittoria accorcia le distanze e si riporta pericolosamente sotto ad inizio ripresa quando Ricupero (3-2) fa credere alle sue che la rimonta è possibile. Ma dalla panchina ecco la rientrante Linza, tecnicamente abile come sempre a sfruttare forse l’unica palla giocabile nei pochi minuti in campo, e con un delizioso esterno destro (ormai suo marchio di fabbrica) siglare il 4-2. Il Vittoria però, mai domo, trascinata da Privitera, la migliore delle sue, riaccende la fiammella che ‘saracinesca’-Liuzzo spegne con almeno 3 interventi da urlo!

Senza Mirafiore (assente per impegni personali) mister Carnuccio con Liuzzo in porta schiera dall’inizio la rientrante Fragola (elemento irrinunciabile per la Royal), quindi Leone tra le migliori difende tutto e si propone spesso in avanti sfiorando anche oggi la segnatura, Mezzatesta e Losurdo. Risponde il Vittoria con Sirna, Palumbo, Villanieva, Othmani e Saraniti, poi entrerà Privitera, elemento di gran classe, tanto da segnare due gol.

Cronaca. Il match si apre con due occasioni per parte: Royyal pericolosa con Mezzatesta, Vittoria con Villanueva e Palumbo, con Liuzzo a iniziare quella che sarà un’ottima prestazione personale. Quindi arriva l’1-0 Royal: assist di Mezzatesta e Losurdo (4’) fa partire un diagonale che fa esultare il numeroso pubblico del PalaSparti. Passano 3 minuti e Malato, servita ottimamente da Fragola, attende l’uscita di Sirna e la beffa con un rasoterra tra le gambe. 2-0. Losurdo è scatenata sfiorando il gol altre due volte; così anche Mezzatesta. E si arriva al 3-0 Royal: angolo di Fragola, sinistro al volo di Lourdo e palla in rete. L’ex Breganze scatenata: ci prova di piatto, palla a fil di palo e su punizione, Sirna in angolo. Entrano quindi Ierardi e Sommacale, e tocca a Leone scaldare i pugni di Sirna su azione personale. E’ una Royal da applausi quella che si ammira in campo. Entra pure Linza, dopo 3 gare out, al pari di capitan Marrazzo che ritorna così in campo dopo ben sei mesi dall’intervento al ginocchio. Quindi sale in cattedra il portiere Liuzzo, dicendo no tre volte all’ottima Privitera. Ma è la Royal che rischia il poker con il palo di Losurdo, per arrivare al gol siciliano. Perde palla la Royal, Privitera fa partire un fendente e 3-1. Quindi proscenio per Marrazzo: smarcata da Losurdo, tira davanti a Sirna uscita bene e palla deviata. Il tempo si chiude ancora con Liuzzo a dire no a Privitera.
Nella ripresa Royal con lo stesso quintetto del primo tempo. Dopo un botta e risposta Mezzatesta-Privitera, il Vittoria fa 3-2. Ricupero smarcata dalla distanza in contropiede infila Liuzzo con un rasoterra. Qui la Royal cala un po’, non riesce a concretizzare e subisce con Privitera e Villanueva (in mezzo il tiro deviato a Linza), il possibile pari, ci vuole tutta la bravura di super-Liuzzo ad impedirlo. E così arriva il gol (sesto stagionale) di Linza, dalla resa ottima visti i pochi minuti in campo. Lanciata da Malato, l’ esterno destro della bomber è come sempre delizioso sull’uscita di Sirna. 4-2 e pubblico in visibilio! La Royal manca il quinto gol con Leone, Losurdo, Mezzatesta e subisce il 4-3. Dal fondo destro, Ricupero mette dentro e puntuale Privitera realizza. La Royal soffre, fino alla fine, rischiando subito il pari con Privitera, e nell’timo minuto palpitante: Villanueva e sempre Privitera (due volte), trovano una Liuzzo imbattibile. E la gara finisce 4-3.
INTERVISTE. “Abbiamo fatto una buona gara, di grande concentrazione praticando un buon futsal – inizia mister Carnuccio -, pi nella ripresa il Vittoria è cresciuto mettendoci in difficoltà, ma la mia squadra si è comportata bene e la vittoria è ampiamente meritata. Le ragazze hanno lavorato bene dopo Bisceglie e comunque possiamo ancora migliorare. Ringrazio il mio staffa: il preparatore dei portieri Iannelli, e la performance di Liuzzo oggi lo dimostra, ed il preparatore atletico Mascaro”. Quindi la bomber Losurdo, 10 gol finora e 96 in carriera. “C’era grande voglia di riscatto, abbiamo giocato da squadra, combattendo su ogni palla. La sconfitta di Bisceglie è servita molto: in settimana l’abbiamo analizzata a fondo facendo tesoro degli errori. Quota 100 gol? Si ci penso, ma non tanto perché poi se ci pensi i gol troppo arrivano sempre tardi”. E chiudiamo con capitan Marrazzo: “Anche se per poco è sempre un’emozione, un conto è in panchina un altro in campo. Sono contenta del rientro, anche per l’occasione-gol avuta, lo farò un’altra volta. Siamo ripartite subito ed il torneo resta sempre aperto, vedi la sconfitta di oggi del Martina. Una dedica per questo rientro? Alla mia famiglia, alla società e alla nostra dirigente Francesca Sirianni, sempre vicina durante il mio infortunio”.

TABELLINO. ROYAL TEAM-VITTORIA S.F. 4-3
ROYAL: Liuzzo, Fucile, Fragola, Marrazzo, Leone, Linza, Losurdo, Malato, Mezzatesta, Sommacale, Ierardi, Tinè. All. Carnuccio
VITTORIA S.F.: Sirna, Palumbo, Villanueva, Othmani, Saraniti, Privitera, Ricupero, Calendi, Lorefice, Polizzi. All. Assenza
ARBITRI: Vallone di Crotone e Cundò di Soverato. Crono: Molinaro di Catanzaro.
RETI: pt 4’05” Losurdo (R), 7’06” Malato (R), 8’03” Losurdo (R), 18’57” Privitera (V). St 5’58” Ricupero (V), 10’24” Linza (R), 18’26” Privitera (V).

royal lamezia centrocampoIl portiere Liuzzo royal lameziaLosurdo royal lamezia