Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Grande partecipazione alla prima riunione stagionale di Serie D

Grande partecipazione alla prima riunione stagionale di Serie D

La Serie D a confronto. Tecnici, capitani, dirigenti e addetti alla comunicazione delle società sono stati i protagonisti, insieme ai designatori della CAN/D Carlo Pacifici e Vincenzo Fiorenza della C.A.I, della grande tavola rotonda promossa dal Dipartimento Interregionale per riunire tutte le componenti del massimo campionato dilettantistico. L’incontro, che si è svolto nella tarda mattinata presso l’NH Hotel “Leonardo da Vinci” in Via dei Gracchi, è servito ad approfondire le circolari AIA di recente pubblicazione e a fare un primo bilancio sulla nuova stagione partita da pochi mesi.

Sono intervenuti il vice presidente vicario della Lega Nazionale Dilettanti Alberto Mambelli, il Coordinatore e il Segretario del Dipartimento Interregionale Luigi Barbiero e Mauro De Angelis, i consiglieri Massimo Caldaroni, Giuseppe Dello Iacono, Giacomo Diciannove, Piero Bertapelle, Sergio Gardellini e Maria Teresa Montaguti. Più di 200 i presenti a conferma della partecipazione e coinvolgimento di tutte le società partecipanti, oltre 70 i soli allenatori e capitani. Non hanno mancato di partecipare anche i tecnici delle selezioni giovanili LND Augusto Gentilini (Rappresentativa Serie D), Francesco Statuto (Nazionale U18) e Fausto Silipo (Nazionale U17).

Particolarmente importante è stato il passaggio legato al discorso del time out. L’utilizzo di un’ulteriore interruzione di gioco è già stato protocollato in Serie A e B, adesso anche la Serie D ha aperto all’opportunità di farne uso secondo le modalità discusse oggi in riunione e che saranno poi confrontate all’interno della Lega Nazionale Dilettanti.

“Come Dipartimento riteniamo sia fondamentale ritagliare degli spazi utili per il confronto e per condividere le linee guida direttamente con le parti in causa – ha dichiarato Barbiero – I dati che ci sono stati presentati parlano di un netto miglioramento a livello disciplinare, gli episodi di grave entità sono sempre meno e questo non può che essere una diretta conseguenza della professionalità dimostrata dalle società”.

Guido Di Deo (capitano Cavese): “Ben vengano tutte queste iniziative, un confronto diretto tra calciatori e classe arbitrale è senza alcun dubbio un vantaggio per entrambi. Molte situazioni di gioco hanno bisogno di essere approfondite insieme a chi dirige gli incontri, a volte noi giocatori ignoriamo alcune dinamiche che in partita è difficile valutare. Credo che sarebbe molto utile poter replicare più spesso questi incontri”.

Marco Schenardi (allenatore Vivialtotevere Sansepolcro): “Confrontarsi è sinonimo di migliorarsi. Questo tipo di incontri sono utili per tutti, soprattutto per noi che siamo i principali destinatari delle modifiche al regolamento. La classe arbitrale che ho visto in Serie D è di buon livello e spero che il dialogo in campo con loro possa essere sempre più aperto proprio come in questa occasione. Ho visto grande disponibilità in questo senso, è bello quando le cose si svolgono in un clima sereno e costruttivo”.

Francesco Mennitto (Direttore Sportivo Frattese): “La Serie D è un universo molto vasto, non sempre è facile comunicare con tutte le parti quando parliamo di un sistema capillare che va da nord a sud della penisola. E’ per questo che diventa di fondamentale importanza trovare dei momenti comuni per approfondire le modifiche regolamentari e discutere di eventuali iniziative. Sono sicuro di parlare a nome di tutti i miei colleghi, in questo modo il  movimento può solo migliorare”.

L’occasione è stata anche preziosa per richiedere a tutte le società presenti la massima e piena collaborazione sul fronte della comunicazione. Il nuovo sito del Campionato d’Italia, da meno di un mese lanciato sul web in una rinnovata veste grafica, vuole infatti fungere da cassa di risonanza per tutte le attività che riguardano le società dando spazio ad ulteriori approfondimenti nelle rubriche settimanali.