Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Cosenza, l’obbligo della vittoria dopo il doppio ko. Ma quanti infortuni…

Cosenza, l’obbligo della vittoria dopo il doppio ko. Ma quanti infortuni…

L’esaltazione di qualche settimana addietro, ora la necessità di rialzare la testa dopo tre sconfitte consecutive. Stoppate al momento le velleità di un Cosenza intenzionato però a ripartire, dopo il doppio ko in campionato nelle due trasferte di Andria e Castellammare di Stabia e l’eliminazione dalla Coppa Italia a vantaggio del Taranto. Spetterà all’esperto tecnico Roselli rimettere a posto un gruppo esageratamente falcidiato dagli infortuni e per gli stessi impossibilitato a scendere in campo almeno per una volta al completo così come sarebbe auspicabile da ogni allenatore. Ma alle emergenze questo Cosenza si è ormai abituato e la preparazione al prossimo match casalingo con la Casertana, viene effettuato tenendo conto di alcuni pezzi importanti dell’organico che non potranno essere utilizzati. Sicuramente Blondett, rimasto ai box e mentre Perina che si è allenato a parte dovrebbe farcela, finalmente si registrano i rientri in gruppo anche di Ranieri e Caccetta. La maledizione degli infortuni da una parte, il rallentamento delle dirette concorrenti dall’altra che in qualche modo tiene i rossoblu ugualmente vicini alla vetta nonostante la doppia battuta d’arresto. Chiaro che diventa un obbligo riuscire a fare risultato pieno al Marulla contro i campani della Casertana, per non rischiare di far scappare le formazioni che stanno davanti e farsi acciuffare da quelle immediatamente dietro.