Home / Sport Strillit / BASKET / Basket: Viola Reggio Calabria-Agrigento, non una partita come tutte le altre
Viola Basket Palapentimele pieno di tifosi

Basket: Viola Reggio Calabria-Agrigento, non una partita come tutte le altre

di Vittorio Massa – Negli ultimi mesi “Viola-Agrigento “ è stata spesso argomento di discussione. Nulla da ridire sul risultato emerso dal campo lo scorso Aprile, molto più controversa la vicenda accaduta all’esterno del parquet. Tre giornate, poi due dopo il ricorso neroarancio, di squalifica al PalaPentimele e Viola in esilio forzato al PalaAlberti di Barcellona. Una brutta vicenda ,ormai in archivio. Viola- Agrigento adesso rappresenta il presente e il futuro, una sfida che arriva alla quinta giornata di un campionato ancora tutto da decifrare e che, per uno scherzo  del destino, sarà anche il vero esordio dei neroarancio al Palapentimele.

Di Agrigento si conosce praticamente tutto. Da anni la Moncada si affida alla guida di coach Franco Ciani e ad un solido gruppo formato da Piazza, Chiarastella ed Evangelisti al quale ogni anno viene aggiunta una coppia di americani. Stella formula anche quest’anno. I due “Usa” sono la guardia Perrin Buford e il pivot Bell-Holter. Bufford è un classe 94 che ha avuto un buon impatto sul campionato ( 16 punti di media), una guardia poco avvezza al tiro dalla lunga distanza ma con ottimo bagaglio offensivo. Grandi mezzi fisici anche per Bell-Holter, approdato in Sicilia dopo un lungo girovagare tra Ungheria, Finlandia e Turchia, e dominatore in questa prima parte di stagione con 11.3 rimbalzi di media.

“Agrigento è una squadra lunga con un’ottima panchina” ha affermato in settimana Paternoster. Come non essere d’accordo. Ciani può contare su atleti d’esperienza e di sicuro affidamento arrivati in Estate come Ryan Bucci e il pivot Innocenzo Ferraro, oltre al confermato De Laurentis.

Due squadre con caratteristiche ben diverse. Corsa e intensità per la Viola di Paternoster, metodica e compatta la Moncada di Ciani. Il coach reggino dovrà fino alla vigilia valutare le condizioni fisiche di diversi atleti. Micevic  ha subito un brutto colpo alla testa in settimana, sotto osservazione anche le caviglie di Radic e Taflaj.