Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Royal Lamezia, al via il progetto “Baby Futsal”

Royal Lamezia, al via il progetto “Baby Futsal”

E’ iniziato martedì scorso presso l’Istituto Omnicomprensivo Scolastico “Maggiore Perri” di Lamezia Terme il Progetto “Baby Futsal” 2016/2017. In cantiere da un pò, il progetto è stato studiato a fondo lo scorso anno dalla Royal Team Lamezia e messo a punto dal dirigente Tonino Scalise.
La proposta didattica della Royal vuol far conoscere le potenzialità di un calcio educativo, attraverso esercizi e giochi con la palla realizzando, anche all’interno della Scuola, tornei di calcio a 5 negli spazi adattabili che la struttura offre. Lo scopo dei presidenti Mazzocca e Vetromilo col dirigente Scalise è quello di avviare le classi elementari, all’attività di Calcio a 5 senza trascurare altri aspetti psicofisici, della crescita dei ragazzi di questa fascia di età in modo graduale, organico e continuo. Ciò secondo un itinerario che, partendo da una programmazione di classe, conduca a prime forme di incontro tra gruppi con l’attrezzo-palla ma non solo, per terminare con una manifestazione scolastica e interscolastica.
Il Progetto prevede l’attivazione nella scuola di corsi di Calcio a 5 per gli alunni/e delle terze, quarte e quinte classi, con regole e formule semplificate che consentono di esaltare gli aspetti ludici formativi della disciplina, evitando eccessi di agonismo inutile a questa età. Tutto ciò preparerà gli alunni al graduale passaggio alle scuole medie e successivamente al gioco del Futsal su un campo regolamentare.

Martedì (e domani), sotto la supervisione del coordinatore del progetto, il tecnico della prima squadra Paolo Carnuccio, hanno iniziato l’attività le calcettiste della Royal Team Sharon Losurdo e Martina Sommacale, oltre al collaboratore Totò Gigliotti. Grande entusiasmo dei bambini felici e contenti dell’incontro con le atlete di Serie A della Royal Team. Particolarmente soddisfatta dell’avvio del progetto la presidente Claudia Vetromilo: “Finalmente siamo riusciti ad iniziare questo progetto che avevamo in mente da un po’, grazie anche alla dirigente didattica Teresa Bevilacqua disponibile a questo nuovo progetto. Il calcio a cinque è una disciplina affascinante e diffonderla nelle scuole è una cosa molto bella e sentita da parte di tutta la nostra società. Vorremmo metterci in linea con quanto avviene già da anni all’estero, con la speranza di trovare in casa nostra giovani piccole talentuose. A breve – aggiunge Vetromilo – anche in altre scuole della città partirà lo stesso progetto, a testimonianza che la Royal intende sviluppare più in generale il progetto del settore giovanile “ma – sottolinea la presidente della Royal – siamo alle prese con la carenza di strutture, intanto per gli allenamenti della prima squadra, anche in questi giorni costretta a peregrinare per trovare un campo al coperto dove allenarsi, ma ancor più grave è che abbiamo in stand by tante bambine che vorrebbero iniziare l’attività del calcio a cinque ma non sappiamo dove farle allenare”.