Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Calcio scommesse – Dirty Soccer: nullo processo sportivo anche per le calabresi

Calcio scommesse – Dirty Soccer: nullo processo sportivo anche per le calabresi

“Dichiara irricevibile il deferimento nei confronti di tutti gli altri deferiti”. Così il Tribunale federale nazionale, Sezione disciplinare della Figc dichiara praticamente nullo il processo sportivo di primo grado per Dirty Soccer. Alla base della decisione un difetto di notifica. L’avviso di conclusione delle indagini, infatti, secondo quanto sostenuto dalla difesa di tutti gli indagati ed accertato dallo stesso tribunale, sarebbe arrivato ai diretti interessati oltre il termine previsto dalla legge. A parte Massimiliano Carluccio, la cui posizione rimane aperta per i provvedimenti di competenza, per tutti gli altri, società e indagati, il procedimento federale è nullo.

La Procura federale aveva chiesto pesanti squalifiche e penalizzazione di punti (13 per la Vigor Lamezia) ma il Tribunale Federale Nazionale ha, invece, dichiarato “irricevibile” il deferimento.

“I resistenti – si legge nel provvedimento del Tribunale federale nazionale, firmato da Cesare Mastrocola – hanno dedotto, a sostegno di tale eccezione, che la Procura federale, avendo comunicato loro la conclusione delle indagini in data 3 maggio 2016, in una alla concessione di giorni 45 decorrenti da detta comunicazione per essere sentiti o per presentare memorie difensive, doveva notificare il deferimento entro la data del 17 luglio 2016, cioè nei trenta giorni successivi alla scadenza dei 45 giorni che erano stati concessi (3 maggio + 45 = 17 giugno), anziché il 4 agosto successivo, come in effetti era avvenuto, con conseguente palese violazione del termine di giorni 30 previsto dalla norma, decorrente dalla scadenza dei 45 giorni di cui sopra”.

Le società coinvolte, lo ricordiamo, erano: Tuttocuoio San Miniato, Martina Franca, Aurora Pro Patria, L’Aquila Calcio, Paganese Calcio, Santarcangelo Calcio, Savona Fbc, Ssdarl Vigontina San Paolo già Ssdarl Luparense San Paolo, già Ssdarl Atletico San Paolo Padova, Pistoiese, Poggibonsi, Vigor Lamezia e 25 dirigenti.