Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 serie B – Primo successo per il Cataforio, cade ancora la Futura

Calcio a 5 serie B – Primo successo per il Cataforio, cade ancora la Futura

Terza giornata del girone G di serie B al cardiopalma dove diverse compagini calabresi muovono la classifica. A sfruttare il fattore campo sono il Cataforio di mister Pino Molluso che hanno ragione di un coriaceo Farmacia Centrale Paola e il Real Rogit di mister Tuoto che agguanta i tre punti nel finale con il Futsal Bernalda. Harakiri tra le mura amiche per il Corigliano C5 e l’Edilferr Cittanova al cospetto di due avversarie siciliane con ottime elementi in rosa ma sicuramente all’altezza delle calabresi. Sconfitta di misura per la Polisportiva Futura nel difficile campo del S Isidoro.

CATAFORIO – FARMACIA CENTRALE PAOLA 5 – 2

Marcatori:Salerno ( P) Cilione ( C) Jener ( C) Durante ( C) Durante ( C) Salerno ( P) aut Scarnà (C)

REAL ROGIT – BERNALDA FUTSAL 4-2

Marcatori: Rueda ( R) Cofone ( R) Montes ( B) Margarita ( B) Metallo ( R) Metallo (R)
Partita fondamentale al fine di smuovere la classifica e togliere lo zero in classifica. Il team rossanese inizia le battute iniziali con l’appiglio giusto, e nei primi cinque minuti si porta sul doppio vantaggio grazie alle marcature di Rueda e Cofone. Pronta la reazione del Futsal Bernalda che tra l’11’ e il 15’ pareggiano i conti su due capovolgimenti di fronte. Le due compagini lottano su ogni pallone e sono necessari i minuti finali della gara a portare i tre punti in casa Rogit con una doppietta di Metallo trasformato nella ripresa dopo un primo tempo polemico e nervoso grazie anche all’apporto di mister Tuoto. (A.S. Gabriele Zangaro)

EDILFERR CITTANOVA – ASSOPORTO MELILLI 3 -10

Marcatori: Leo Bocci 4(AM) Tatantola 2 (AM) Netti 2 (AM) Monaco (AM) Felice (AM) Startari (EC) Lucas Ribeiro (EC) Monterosso ( EC)
L’Edilferr Cittanova cade al palasport di Polistena al cospetto di un Assoporto Melilli bravo a sfruttare alcune occasioni di gioco che ha tagliato le gambe agli uomini di mister Milano che devono fare a meno dello squalificato LoGatto e dell’infortunato Alampi. Gara subito in salita per i calabresi che prendono goal dalla distanza. Spinti anche dal pubblico locale i biancoblù cittanovesi tentano la via del pari ma subiscono la seconda rete. Sullo 0-2 è bravo Startari ad accorciare le distanze ma sono sempre gli ospiti in ripartenza ad andare avanti portandosi sull’1-3. Gli uomini del presidente Ventra non demordono chiudendo i siciliani nella propria metà campo e prima Lucas Ribeiro e poi Monterosso riportano il match in parità, ma la gioia dura appena 50 secondi che l’Assoporto Melilli si riporta nuovamente avanti con un tiro libero. Nella ripresa si preannuncia un monologo Edilferr ma invece è il Melilli a trovare due reti che tagliano completamente le gambe alla squadra cittanovese. Sul 3-6 mister Milano prova la carta del portiere di movimento ma è giornata no: oltre a un organico zeppo di infortuni a complicare le cose l’ingiusta espulsione di Startari che permette alla formazione augustana di giocare con piu autorità e a chiudere definitivamente i giochi con altre quattro reti tra la delusione dei tifosi di casa.
CORIGLIANO FUTSAL – LUBRISOL RECALBUTO 4 – 7

Marcatori: 9’ pt Petriglieri (R), 20’ pt Manno (R), 2’ st Rafinha (C), 10’ st Nimo Cobo (R), 11’ st Lo Nigro (R), 12’ st De Luca (C), 15’ st Rafinha (C), 16’ st Petriglieri (R), 17’st Vitale (R), 18’ st Chiavetta (R) 19’ st Lento (C)
Indigesto esordio sul proprio campo del Corigliano ridimensionato dalla squadra siciliana. La squadra di casa, composta da diversi giovani, non è riuscita a trovare adeguate contromisure ad avversari più compatti. Al deficitario risultato probabilmente, ha inciso anche, la mancanza di una adeguata guida tecnica considerando che, mister Forace, assorbito da altre attività, fa del proprio meglio per dare un contribuito costruttivo al gruppo. Nella prima frazione il quintetto di casa, irretito dalla buona disposizione in campo degli avversari non riesce a costruire efficaci azioni offensive finendo col subire due reti con le quali, chiudono la prima frazione. In avvio di ripresa il Corigliano, sembra dare cenni di risveglio tant’è che, Rafinha dimezza il divario. L’illusione dura appena 8’ ovvero il tempo necessario a Nimo Cobo di ripristinare il doppio vantaggio. Il Corigliano accusa il colpo e Lo Nigro la castiga nuovamente concretizzando il 1-4. I padroni di casa gettano il cuore oltre l’ostacolo e grazie alle reti di de Luca e Rafinha tornano in partita. Lo sforzo prodotto si fa sentire nelle gambe e nelle menti dei giocatori di casa che, nel tentativo di colmare il gap si espongono alla rapida incursione di Vitale prima e Chiavetta dopo alzando bandiera bianca.

SANT’ISIDORO – POLISPORTIVA FUTURA 5-4

Marcatori:Di Carlo ( S) Di Carlo ( S) Cascino ( S) Di Carlo ( S) Votano ( F) Di Carlo ( S)Votano ( F) Votano ( F) Caminero ( F)
Primi tre punti in campionato per il S Isidoro al cospetto di una squadra esperta come la Polisportiva Futura. A passare in vantaggio è la squadra siciliana con Cascino che è abile a trasformare da negativa a positiva una transizione in mezzo al campo trafiggendo con freddezza il portiere ospite Martino. Pronta reazione per gli uomini di mister Romeo ma l’efficace pressione dei siciliani consente al redivivo Di Carlo a portarsi sul doppio vantaggio alla fine della prima frazione di gioco. La ripresa si apre con la terza marcatura della squadra di casa con il bravo Cascino . Ancora una reazione dei reggini che giocano la carta del portiere di movimento ma Di Carlo fa poker. Sul 4-0 a prendere le sorti della propria squadra ci pensa il bomber Votano accorciando le distanze sul 4-1 , ma ad illudere la Futura è nuovamente Di Carlo con una rete di pregevole fattura a rimantenere le distanze invariate. Dal canto suo Ecelestini e compagni dimostrano carattere e determinazione e in pochi minuti segnano tre reti ancora con Votano ( tripletta) e Caminera che però non consentono di agguantare il risultato e alla fine vittoria per i siciliani 5-4.

MARITIME AUGUSTA – REAL CEFALU 3-2

Marcatori:Cividini (C), Duda Dalcin (A), Zanchetta (A)Cividini ( A), Zanchetta (A)

Spinta dagli 800 spettatori del palajonio, la squadra di coach Chillemi compie l’ennesima rimonta stagionale, domando anche un avversario che non ha lesinato sforzi durante il calcio mercato. Il menù è quello previsto. Il Maritime attacca, il Real Cefalù si affida alle ripartenze. Follador e soci costruiscono varie occasioni sotto porta, ma non trovano la via della rete. Di contro è la squadra di Giampaolo a passare con un’azione assai contestata. A partire dal (dubbio) corner concesso dalla coppia arbitrale per proseguire con il blocco in area, da parte di un giocatore ospite, ai danni di Everton che finisce a terra, lasciando campo libero alla pregevole conclusione al volo di Cividini: nulla può Carlos Dal Cin. Smaltita la rabbia, il Maritime risponde con l’unica lingua parlata, quella del gioco. Chillemi alterna i suoi dando il via ad un martellamento continuo, con Bastini costretto ripetutamente agli straordinari. È Duda Dalcin a rompere l’incantesimo, firmando un pari d’autore: l’italobrasiliano riceve palla ai dodici metri, si sposta sull’out destro e scaglia un sinistro che Bastini neppure vede passare. Il biancoblù insistono e centrano il raddoppio con Xuxa che calcia al volo sugli sviluppi di un angolo (2-1). Nella ripresa l’equilibrio della gara non muta. Il Real Cefalù pareggia sfruttando la superiorità numerica in virtù dell’espulsione (doppio giallo) di Eric (2-2). Tocca al solito Zanchetta firmare la vittoria con, il sesto in campionato. Nel finale lo stesso Zanchetta calcia un tiro libero, ma Bastini è superlativo ed evita la rete.
fonte: calabriafutsal.it