Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 serie B – Odissea ed FC Paola tengono testa alle siciliane. Cadono Futura e Cataforio

Calcio a 5 serie B – Odissea ed FC Paola tengono testa alle siciliane. Cadono Futura e Cataforio

Rendimenti tutto sommato, positivi per le compagini calabresi. Sicuramente quella che, più sorprende è la Farmacia centrale Paola che, dopo il brillante esordio in trasferta si conferma sul proprio campo prevalendo di misura contro i corregionali della Real Rogit. Discorso a parte merita l’Odissea 2000 autentico rullo compressore contro un Sant’Isidoro mai, in grado di contrastarne la superiorità. Il secondo derby regionale è stato quella tra la Pol. Futura e la decaduta Corigliano. Contrariamente al pronostico i cosentini risorgono riscattando il passo falso interno di sette giorni fa. Nulla da fare per il Cataforio contro un valido e determinato Real Cefalù.

ODISSEA 2000 – SANT’ISIDORO 7 – 1
MARCATORI: 4’51 , 7’09’’ e 8’24’’ p.t. Scervino, 10’04’’ e 11’04’’ p.t. Pizetta, 15’10’’ p.t. Labonia, 10’49’’ s.t. Federico, 11’24’’ s.t. Kevin.

Netto successo dell’Odissea 2000 che nella prima gara casalinga della stagione batte il Sant’Isidoro. Una gara che avuto poca storia poiché i ragazzi di mister Sapinho l’hanno praticamente chiusa già nel primo tempo andando in gol per sei volte. Con il risultato chiaramente orientato dalla parte rossanese, il secondo tempo è stato giocato con meno vigore, ma, ha comunque regalato delle belle azioni e le due reti che hanno fissato il punteggio sul 7 a 1 La partita – Sin dalle prime battute si vede che l’approccio alla gara dei calcettisti gialloblù è di quelli giusti, gli avversari vanno subito in difficoltà e Lo Piparo deve compiere subito un paio di interventi non facili. L’Odissea 2000 continua a martellare la difesa siciliana che, tra il quarto e il nono minuto di gioco, capitola per tre volte sotto i colpi di Scervino. Il Sant’Isidoro tenta una reazione portando alla conclusione capitan Leto che trova un attento Sicilia (in una occasione aiutato dal palo) a sventare le minacce. La squadra di casa non molla la presa e tra l’undicesimo e il sedicesimo minuto di gioco cala un altro tris che porta le firme di Pizetta (doppietta) e di capitan Labonia. Nella ripresa l’Odissea 2000 rallenta i ritmi di gioco, la partita cala d’intensità e scivola via senza grandi sussulti. Da segnalare le due reti che fissano il risultato sul 7 a 1 messe a segno da Federico per gli ospiti e da Kevin per i padroni di casa. Sapinho – Soddisfatto della prestazione dei suoi, è il player manager Sapinho che a fine gara ha così commentato il match.

“Abbiamo disputato un’ottima partita, i ragazzi sono entrati in campo determinati e già nei primi venti minuti hanno messo al sicuro il risultato sfruttando le occasioni che si sono costruite. Poi, nel secondo tempo ho fatto girare tutti i giocatori a mia disposizione per fargli mettere minuti di partita nelle gambe. Credo che siamo sulla strada giusta per arrivare al top della forma. Ora per noi arriva il turno di riposo, che cercheremo di sfruttare per mettere a posto i dettagli, prima della difficile trasferta in casa della Futura”.

FARMACIA CENTRALE PAOLA – REAL ROGIT 4 – 3

Prima partita casalinga, prima vittoria per la Farmacia Centrale Paola Calcio a 5 e 6 punti in classifica al pari di Augusta, Odissea e Cefalù. In un palazzetto stracolmo per l’esordio, i ragazzi terribili di patron Livio Sganga sfoderando un’altra prestazione perfetta battono per 4-3 un mai domo Real Rogit Rossano, squadra con molta più esperienza nel campionato cadetto e rinforzatasi notevolmente nella campagna acquisti. Mister Giovanni Chiappetta deve sopperire al grave infortunio occorso al portiere Casella schierando il numero 12, anzi 13, Molinaro. Ed è proprio l’estremo difensore paolano che ad inizio partita si mette in mostra, effettuando due strepitosi interventi a tu per tu con gli attaccanti ionici. Passata la paura iniziale la F. C. Paola inizia a macinare gioco, il suo gioco fatto di verticalizzazioni improvvise. Ed è proprio con una di queste azioni che il neo-acquisto Raffaele Chiappettta gonfia la rete, regalando così il vantaggio iniziale. Il Rogit accusa il colpo ma Zamirton é bravo a chiudere ogni possibilità di raddoppio e come sempre accade in queste occasioni alla prima affacciata offensiva gli uomini di mister Tuoto pareggiano il conto. A pochi minuti dalla fine della prima frazione Salerno riceve palla spalle alla porta e realizza un gol fotocopia a quello realizzato sabato scorso a Bernalda, chiudendo con il punteggio di 2-1 la prima frazione. Nel secondo tempo Metallo e compagni alzano il baricentro mettendo in difficoltà la squadra paolana che non riuscendo a uscire dalla propria metà campo subisce un tremendo uno-due che avrebbe tagliato le gambe a qualsiasi compagine. È invece è qui che il cuore paolano esce fuori, che il pubblico inizia ad incitare a squarciagola ridando forza e gambe alla F.C. Paola che come un rullocompressore schiaccia il Rogit. A 8′ dal termine un netto fallo in area rossanese viene capitalizzato al meglio con un perfetto rigore trasformato da Salerno. Il pari potrebbe accontentare le due squadre ma non è dello stesso avviso Alessio Chianello che al 15′ insacca alle spalle di Zamirton dopo una splendida azione corale. Gli ultimi 5 minuti sembrano interminabili con il Rogit che schiera il quinto uomo non riuscendo però a trovare la strada del pareggio. Al termine dell’incontro, con il pubblico in visibilio Sganga e compagni festeggiano la prima storica vittoria casalinga in serie B, mettendo un altro mattone verso l’obiettivo principale della stagione, vale a dire della salvezza diretta. (A.S. Salvatore Panaro)

REAL CEFALU’ – CATAFORIO 7 – 4
Partita a senso unico quella disputata a Termini Imerese dove il Real Cefalù ha avuto vita facile nella sfida che lo vedeva contrapposto ai calabresi del Cataforio c/5. Partono subito forte i siciliani che dopo appena 17 secondi dal fischio d’inizio marcano la prima rete, il Cataforio non riesce a reagire, si rende pericoloso in un paio di occasioni ma si trova costretto a capitolare sui continui attacchi degli avversari che chiudono il primo tempo in vantaggio per 4 reti a 0. Nel secondo tempo si vede una timida reazione da parte dei calabresi che dopo aver subito il 5 a zero siglano su calcio di rigore il primo gol di giornata. Il Real Cefalù riprende subito in mano la partita e si porta sul 7 a 1 chiudendo di fatto il match, a questo punto vi è una reazione d’orgoglio da parte dei ragazzi di Molluso che riescono a creare varie occasioni da rete mettendo in difficoltà più di una volta il portiere avversario e siglando tre gol che permettono di fissare il risultato finale sul 7 a 4. Il Real Cefalu si è dimostrata squadra di caratura superiore a quella calabrese inserendosi di fatto nella corsa alla promozione grazie ad un roster lungo e completo in ogni reparto, per i ragazzi del Cataforio da segnalare il buon secondo tempo disputato e la rete all’esordio del giovane Laganà

REGALBUTO – EDILFERR CITTANOVA 3 – 3

POL. FUTURA – CORIGLIANO 3 – 4
fonte: calabriafutsal.it