Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Pallanuoto femminile – Unipol Cup. Buon esordio per il Città di Cosenza alla prima stagionale

Pallanuoto femminile – Unipol Cup. Buon esordio per il Città di Cosenza alla prima stagionale

DESPAR MESSINA: Ventriglia, Begin 1, Gitto 1, Chiappini 4, Morvillo 1, Radicchi 2, Kuzina 1, Lopes Da Silva, Marchetti, Aiello 2, Arruzzoli, Bosurgi, Laganá. Allenatore: Mirarchi.

CITTA’ DI COSENZA: Sotireli, Citino 3, Di Claudio 1, De Mari 1, Greco, Guannan 1, D’Amico 1, Nicolai, De Cuia 2, Presta, Motta R., Garritano 1, Manna. Allenatore: Capanna.

ARBITRI: D’Antona e Centineo.
NOTE: Spettatori 100 circa. Fuori per tre falli Di Claudio (C), e Gitto (M).

SECONDA PARTITA
CITTA’ DI COSENZA: Sotireli, Citino 2, Di Claudio 1, De Mari 1, Greco, Guannan 1, D’Amico 1, Nicolai 1, De Cuia 2, Presta, Motta R. 1, Garritano 1, Manna. Allenatore: Capanna.

EKIPE ORIZZONTE CATANIA: Jovetic, Santapaola 1, Garibotti 3, Amedeo, Casabianca, Palmieri 2, Marletta 2, Buccheri G. 2, Aiello, Riccioli 1, Lombardo, Schillaci. Allenatore: Miceli.
NOTE: spettatori 100 circa. Espulsione definitiva per Buccheri.

Esordio molto positivo per il Città di Cosenza che torna a casa con una sconfitta di misura ed una grande vittoria nel primo turno di Unipol Cup. A Messina, contro due formazioni costruite per vincere il campionato, le ragazze di Capanna non hanno avvertito l’assenza di Pomeri e Motta, mettendo in mostra grinta e dando ottime indicazioni. Bene le nuove, con Sotireli che ha garantito serenità al gruppo in porta in tandem con Manna. Ottime anche le prestazioni di Di Claudio e Guannan, con la cinese che sarà determinante nella stagione. Più in generale però, Capanna ha visto grandi progressi dalle ragazze cosentine, determinate e pronte a tutto. Nel primo match, conto Messina in mattinata, il Cittá di Cosenza è partito con un pesante parziale di 3-0. Poi la reazione, il pari e il vantaggio sull’8-7. Gara equilibrata ma piccolo break nel finale delle peloritane che hanno portato a casa la gara. Nel pomeriggio Cosenza ha tradotto le ottime giocate viste in mattinata in un gran successo. Grande partenza e primo parziale vinto 5-2 con una Citino superlativa. Poi il ritorno di Catania guidata da Palmieri e Garibotti, ma Cosenza ha sempre mantenuto le distanze con le reti di De Mari, Garritano, Motta, Niu e Di Claudio. Il 12-11 è frutto di un rigore concesso a due secondi dal termine a Catania in una gara che Cosenza ha comunque gestito con il piglio di chi prende consapevolezza dei propri importanti mezzi. Capanna si complimenta. “Le ragazze hanno dato tanto. Bene le nuove ma ottime cose da chi è qui da anni e cresce in tecnica e maturità. Ora attendiamo Pomeri e Motta e venderemo cara la pelle con chiunque”. Prima fase chiusa e Cosenza strepitosa contro due squadre dal grande potenziale. Il ritorno di Unipol Cup sarà a Novembre, ma fra sette giorni è già campionato, ancora a Messina.