Home / Sport Strillit / BASKET / Basket – Viola, avvio con 5 trasferte, ma se i tifosi neroarancio rispondono..

Basket – Viola, avvio con 5 trasferte, ma se i tifosi neroarancio rispondono..

di Vittorio Massa – Settimana di preparazione per la Viola Reggio Calabria in vista del primo dei due esodi forzati. Dopo la decisione del Tribunale Federale in merito alla squalifica del PalaPentimele, i reggini saranno impegnati domenica al PalaAlberti di Barcellona Pozzo di Gotto contro Biella.

“Giocheremo cinque partite in trasferta, spero che il nostro pubblico, come sempre, riuscirà a farci sentire a casa”, ha commentato il coach Partenoster all’indomani della sconfitta contro Agropoli. Situazione non semplice. La Viola ha disputato nella giornata di ieri un test amichevole proprio con la squadra locale, già vista in precampionato, per testare ancora meglio il parquet sicilano. Paternoster spera di avere a propria disposizione una squadra in grado di mantenere alta l’intensità per tutti i quaranta minuti. Troppo altalenante il rendimento visto all’esordio, troppi passaggi a vuoto con conseguenti parziali subiti che, specialmente nell’ultimo quarto ,hanno segnato il match. Tanto, se non tutto, passerà dalla crescita di condizione e dalla maturazione dei tanti giovani in roster. Con l’assenza di Lupusor, nella prima sfida stagionale è stato scelto inizialmente Falluca ed un quintetto più piccolo, ma con Biella potrebbe essere lanciato dall’inizio Micevic. Attenzione anche all’arma “doppio-play”. Caroti è sembrato, tra gli under, quello con più personalità e Marulli, libero dal ruolo di costruttore, ha fatto bene in fase conclusiva.Radic, Fabi e Legion sono invece le certezze.
Se la Viola è una squadra nuova, in costruzione, questo non può dirsi per Biella. I piemontesi sono ripartiti dal gruppo dello scorso anno riconfermando soprattutto la coppia di americani formata da Ferguson e Hall, un gioco collaudato che ha richiede inevitabilmente minore tempo di ambientamento. La Viola non sarà comunque sola, il tifo organizzato è già pronto a navigare lo Stretto e trasformare il palazzetto siciliano in un piccolo “Pianeta Viola”.