Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Lega Pro, tutte le decisioni del giudice sportivo. Mano pesante sul Cosenza, Roselli squalificato

Lega Pro, tutte le decisioni del giudice sportivo. Mano pesante sul Cosenza, Roselli squalificato

AMMENDE:
€ 2.500,00 LECCE SPAperché propri sostenitori introducevano e accendevano nel propriosettore tre fumogeni uno dei quali veniva lanciato sul terreno di gioco; i medesimi facevano esplodere sul terreno di gioco un petardo, senza conseguenze.
€ 2.500,00 RACING CLUB ROMA SRL per indebita presenza negli spogliatoi al termine della gara di persone non identificate, ma riconducibili alla società, una delle quali entrava nello spogliatoio dell’arbitro assumendo nei confronti di quest’ ultimo atteggiamento irriguardoso.
€ 2.000,00 JUVE STABIA S.R.L. perché propri sostenitori durante la gara lanciavano in direzione della panchina della squadra avversaria il contenuto di una bottiglietta d’acqua, che poi veniva lanciata sul terreno di gioco; per indebita presenza nello spazio antistante gli spogliatoi, al termine della gara, di persone non identificate, ma riconducibili alla società.
€ 1.500,00 AREZZO S.R.L. perché propri sostenitori, più volte durante la gara, intonavano cori offensivi verso l’istituzione calcistica.
€ 1.500,00 CALCIO COMO S.R.L. perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo di notevole potenza.
€ 1.500,00 LUPA ROMA F.C. S.R.L. perché un componente della panchina aggiuntiva alzatosi e raggiunta la linea laterale del terreno di gioco rivolgeva ad un calciatore della squadra avversaria reiterate frasi offensive e minacciose.
€ 1.000,00 MELFI S.R.L. per indebita presenza nel recinto di gioco durante la gara e negli spogliatoi al termine della stessa di persona non identificata, ma riconducibile alla società
€ 1.000,00 SAMBENEDETTESE S.R.L. perché propri sostenitori durante la gara lanciavano sul terreno di gioco in direzione di calciatori un accendino, senza conseguenze.
€ 500,00 COSENZA CALCIO S.R.L. perché propri sostenitori lanciavano sul terreno di gioco una bottiglia in plastica vuota, senza conseguenze.
€ 500,00 TARANTO F.C. 1927 S.R.L. perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo, senza conseguenze.

DIRIGENTI:
INIBIZIONE FINO AL 30 NOVEMBRE 2016 E AMMENDA € 500.00:

TRINCHERA STEFANO (FRANCAVILLA CALCIO S.R.L.) Perché al termine della gara si introduceva indebitamente negli spogliatoi e rivolgeva alla terna arbitrale reiterate proteste e frasi offensive (r.cc e proc. fed.).

INIBIZIONE FINO AL 31 OTTOBRE 2016:
CIARDULLO ADRIANO (ANCONA 1905 S.R.L.) per comportamento offensivo verso la terna arbitrale durante la gara (espulso, r.A.A.).

INIBIZIONE FINO AL 31 OTTOBRE 2016:
MARULLA KEVIN (COSENZA CALCIO S.R.L.) perché alzatosi dalla panchina usciva dall’area tecnica e si associava alle proteste di un gruppo di tesserati verso un assistente arbitrale.

AMMONIZIONE:
CIPULLI ANGELO (MONOPOLI 1966 S.R.L.) per proteste verso un assistente arbitrale durante la gara (espulso, r.A.A.).

ALLENATORI:
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE:

ROSELLI GIORGIO (COSENZA CALCIO S.R.L.) per comportamento offensivo verso l’arbitro durante la gara (espulso).
TAURINO ROBERTO (FRANCAVILLA CALCIO S.R.L.) per comportamento offensivo verso la terna arbitrale durante la gara (espulso, allenatore in seconda).
TURONE ALESSANDRO (LIVORNO CALCIO S.R.L.) per comportamento offensivo verso un assistente arbitrale durante la gara (espulso, r.A.A., allenatore in seconda).

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE E AMMENDA € 500.00:
BROCCHI NADIR (LUMEZZANE S.P.A.) per comportamento reiteratamente offensivo verso l’arbitro durante la gara (espulso, allenatore in seconda ).
GEROSA ARTURO (PRO PIACENZA 1919 S.R.L.) per comportamento offensivo verso l’arbitro durante la gara (espulso, preparatore atletico ).

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA:
BREVI OSCAR ARNALDO (CALCIO PADOVA S.P.A.) per atteggiamento irriguardoso verso l’arbitro durante la gara (espulso, r.A.A.).

CALCIATORI ESPULSI:
SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE:

GALLINETTA ALBERTO (SANTARCANGELO CALCIO SRL) per comportamento non regolamentare e reiteratamente offensivo verso la terna arbitrale (calc.ris., r.A.A.).

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE:
MALTESE DARIO (REGGIANA 1919 S.P.A.) per atto di violenza verso un avversario con il gioco in svolgimento in altra parte del campo.
RADI ALESSANDRO (SAMBENEDETTESE S.R.L.) per atto di violenza verso un avversario con il pallone non a distanza di gioco.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA:
BLONDETT EDOARDO (COSENZA CALCIO S.R.L.) per atto di violenza verso un avversario in reazione.
SPEZIALE DAVID (LUMEZZANE S.P.A.) per atto di violenza verso un avversario in reazione.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE:
LOIACONO GIUSEPPE (FOGGIA CALCIO S.R.L.) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
LAMBRUGHI ALESSANDRO (LIVORNO CALCIO S.R.L.) per condotta scorretta verso un avversario e per condotta ostruzionistica.
D’AMBROSIO DARIO (ROBUR SIENA S.R.L.) per condotta non regolamentare e per condotta scorretta verso un avversario.
LULLI LUCA (SAMBENEDETTESE S.R.L.) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
BOMBAGI FRANCESCO (UNICUSANO FONDICALCIO SRL) per condotta non regolamentare e per condotta scorretta verso un avversario.

CALCIATORI NON ESPULSI:
AMMONIZIONE CON DIFFIDA (IV INFR):

CATURANO SALVATORE (LECCE SPA)
DAMETTO PAOLO (OLBIA CALCIO 1905 S.R.L.)
PIREDDA MARCO (OLBIA CALCIO 1905 S.R.L.)
BURRAI SALVATORE (PORDENONE CALCIO S.R.L.)
CUFFA CLAUDIO MATIAS (VITERBESE CASTRENSE SRL)