Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio, Eccellenza – Reggiomediterranea ok col Siderno (2-1)

Calcio, Eccellenza – Reggiomediterranea ok col Siderno (2-1)

Reggiomediterranea  2   –  Siderno  1                                   Eccellenza 3 giornata

Marcatori : al 14 Monorchio, al 35 Giovinazzo, al 54 Vigoroso

Reggiomediterranea :   Cannizzaro 7, Cuzzola 7, Falduto 7, Bossi 7, Marcianò 6,5, Mallamaci 6,5, Caputo 6

(al 72 de Maio 6), Vigoroso 7,5, Zappia 7 (al 75 Ventura s.v.), Candido 7, Monorchio 7,5 (all’ 84 Crisalli s.v.)

All. Crupi    

Siderno : Rullo 5,5, Pipicella 6, Manganaro 6,5, Peppe 5,5, Audino 6, Tripodi 5,5 (al 56 Cefalì 5),  De Leo 6 (al

76 Zumbo s.v.), Bottiglieri 6,5, Giovinazzo 6,5, Fabio 6,5, Savasta  5,5 All. Telli  

Arbitro- Pistarelli di Fermo 6  , assist. Laria e Roberto di Lamezia Terme   

Croce Valanidi –

Reggiomed  che non fa sconti fra le “ pareti domestiche”,  Siderno con le ali “tarpate”che rimedia la prima

sconfitta stagionale.

E’ un “ fuori quota”  Vigoroso, 19 anni, attaccante esterno a fare il “gap” e decidere il match. Una

“palombella” dai  20 metri che beffa l’incerto Rullo posizionato male fra i pali. Vigoroso ha personalità e

piede morbido  ed insieme agli esterni “under”  Cuzola ( ha colpito un palo al 76) , Falduto ed un

onnipresente  Bossi sono elementi in fase di crescita e maturità tecnica. Reggiomed che progetta e alimenta

il  suo prossimo futuro nella “linea verde” e nel fair play finanziario anche non ha una propria identità

territoriale. Ma guai ad illudersi, la tranquilla che infonde la società ai ragazzi è un “valore aggiunto”.

La “ matricola”  Siderno è venuta a Croce Valanidi con uno score vincente in campionato e in Coppa Italia,

tre gare in sette giorni hanno nociuto nella gambe degli ospiti , con qualche giocatore a corto di

preparazione, senza Foti e Carbone. Il tecnico Pippetto La Face squalificato, a sedere in panchina Telli.

Il migliore in campo del Siderno ? I suoi impareggiabili tifosi ( un centinaio) che hanno incitato la propria

squadra incessantemente sino al 94. 10 in pagella.

Fabio Crupi( il manico più giovane dell’ Eccellenza)  propone il solito modulo, 4-3-3 in fase offensiva, la

spigliatezza atletica è smagliante, si corretantissimo e con costrutto. In trincea il portiere Cannizzarro ( ha

giocato anche nel Catanzaro) è una sicurezza, ha deviato in angolo una “ palla inattiva” del regista del

Siderno Fabio ( il migliore dei suoi) al 73. Il Reggiomed  inizia con fare deciso il match, senza alcuna remora,

al 10 è già pericoloso con lo “scalpitante” Monorchio, il ragazzo di Archi gioca con ardore agonistico e al 14

realizza di testa ( primo sigillo stagionale)  dopo un corner battuto dalla sinistra dal “ pensatore” Pietro

Candido.

Il Sideno è a corto di idee e fiato, Savasta non è al top, bravo Bottiglieri in quantità.

E’ un episodio sfortunato a far pareggiare gli ospiti con il “cecchino” Giovinazzo che è lesto a ribattere in

rete da pochi passi dopo un errato rinvio di Gianni Marcianò.

Il primo tempo finisce sull’ 1 a 1.

Ripresa “ vigorosa” in tutti i sensi dei locali. Siderno che risente della fatica, Reggiomed  che ha più corsa,

vince tutti i duelli  a metà campo, al 54 Vigoroso fa la “ palombella” con Rullo incerto.

Vano il forcing d’impeto nel finale di gara degli ospiti che si rendono pericolosi al 71 con De Leo che non

riesce da pochi passi a tirare in porta.

Fabio è l’unico a destreggiarsi solo su punizione, ma Cannizaro non si fa sorprendere.

Quattro i minuti di recupero. In casa arriva il bis per il Reggiomed. 4 reti all’attivo altrettanti subiti.

E domenica si viaggia verso Cutro, il Siderno mercoledì recupera la gara esterna di Roggiano.

                                                                                                 Giuseppe CALABRò