Home / Sport Strillit / BASKET / Basket – 44° Trofeo Sant’Ambrogio: E’ la Viola a trionfare, battuto Napoli (92-78)

Basket – 44° Trofeo Sant’Ambrogio: E’ la Viola a trionfare, battuto Napoli (92-78)

di Gianni Tripodi – La finale del 44esimo Trofeo Sant’Ambrogio disputata al Pala Mazzetto si conclude con la vittoria della Viola sul Cuore Basket Napoli allenato dall’ex coach Ponticiello per 92-78. Dopo aver battuto Catanzaro nella prima gara inaugurale i nero arancio fanno il bis e si aggiudicano così il primo posto. Terzo gradino del podio per l’Olimpia Matera che ha avuto la meglio sulla Planet Catanzaro (99-75). La Viola fa valere contro i campani la differenza di categoria mostrando netti segnali di crescita a due settimane dall’inizio del campionato. Ancora out Fallucca e Marulli con l’albanese Taflaj arrivato ieri in mattinata dopo l’esperienza con la nazionale maggiore e già da oggi sarà a disposizione di coach Paternoster che avrà finalmente il roster al completo. Nella finale per il primo posto quintetto iniziale composto da: Caroti, Legion, Fabi, Micevic (al posto di Lupusor) e Radic. Botta e risposta in avvio con Visnjic da una parte e Radic dall’altra, la tripla di Caroti e il secondo canestro consecutivo di Radic portano la Viola a condurre il match, 9-6. Dopo il timeout chiamato da Ponticiello i campani attaccano con convinzione il canestro riuscendo a portarsi avanti nel match, 17-22 con i canestri di Nikolic e Mastroianni, Viola in difficoltà, timeout Paternoster. Dentro Barrile, Lupusor e Guariglia, ma Napoli allunga ancora con Rappoccio, 17-25. Secondo quarto: Vantaggio in doppia cifra per gli ospiti, la tripla di Legion a scuotere i compagni, i campani giocano con grande aggressività in attacco e rimangono avanti, tripla nell’angolo di Barrile ad accorciare, 22-31. Nero arancio che soffrono a rimbalzo e forzano in attacco, è il solo Radic a infilare la retina, Nikolic regala il +12 ai suoi, Paternoster ferma il gioco. Gioco da tre punti centrato da Legion che porta la Viola sul -5, la tripla di Barsanti ridà slancio ai campani, la Viola lotta con caparbietà e riesce con la tripla di Caroti a portarsi sul -1, allo scadere Murolo nell’angolo per il 44-48. Terzo quarto: Dal rientro sul parquet è parità con i canestri di Fabi e Radic, il match è in grande equilibrio, Nikolic risponde alla tripla di Fabi, Lupusor con il sorpasso Viola, 58-56. Le due squadre lottano su ogni pallone, sono i nero arancio con il duo Radic – Legion a passare a condurre il match, +8 a 2’14” dal termine, timeout Ponticiello. Napoli sembra rallentare la presa e la Viola la punisce con uno scatenato Fabi, 72-58. Quarto quarto: Gli ospiti provano a rientrare, ma la Viola accelera, le due triple di Caroti e Micevic valgono il +17, 80-63 a 5’32” dal termine. Barsanti è l’ultimo dei suoi a mollare, ma non basta, la tripla allo scadere dei 24” di Caroti e i canestri di Lupusor chiudono di fatto il match, 92-76, la Viola vince la 44ma edizione del Trofeo Sant’Ambrogio.
Viola Reggio Calabria – Cuore Basket Napoli 92-78
Parziali: 17-25, 44-48, 72-58, 92-78
Viola Reggio Calabria: Fabi 19, Guaccio, Guariglia 2, Radic 29, Micevic 7, Caroti 9, Legion 10, Barrile 3, Lupusor 12
Coach: Antonio Paternoster
Cuore Basket Napoli: Malfettone, Rappoccio 5, Palladino, Mastroianni 15, Visnjic, 11, Barsanti 16, Nikolic 17, Ronconi 6, Murolo 7, Erra 2
Coach: Francesco Ponticiello