Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio Coppa Italia – Parità tra Gallico Catona e Bocale. Supera il turno la squadra di Leonardis

Calcio Coppa Italia – Parità tra Gallico Catona e Bocale. Supera il turno la squadra di Leonardis

Marcatori : al 2 Saviano, al 42 Quintana, al 44 Aut, Falcone, all’ 86 Marcianò

Gallico Catona : Barillà O. 6 (al 46 Propato 7), Musarella 5,5 (al 54 Penna 5,5), Caputo 6, Libri 5,5, Falcone 6, Marcianò 6, Quintana 6,5, Gatto 6,5, Nicolazzo 6,5, Cormaci 6,5, Rifatto 6 (al 51 Cormaci A. 6). All. Faraone
Bocale : Chisari 6,5, Cuzzola 6, Cilione 6,5, Tuzzato 6, (al 72 Erbetta 6,5), Bianchi 6 (al 64 Genoese 6), Brancati 6,5, Secondi 7, Laaurendi 6,5, Savino 6 ( AL 76 Siclari s.v.), Saviano 6,5, Borghetto 7 All. Leonardis
Arbitro- Molinari di Lamezia Terme 6, assist. Idà e Maragò di Vibo I
Note- Espulsi al 66 Libr (GC)i e al 71 Cuzzola (Bo)
Gallico – Il Bocale prosegue il cammino in Coppa Italia con dedica “speciale” ad un suo giovane tifoso, Nunzio Pavigliani recentemente scomparso. Dopo la vittoria a “tavolino” contro la Villese alla formazione dei fratelli Cogliandro basta e avanza il “pirotecnico” pari contro il Gallico Catona che è compagine di categoria superiore.
Si è giocato in un pomeriggio umido e afoso, quattro reti (sempre in vantaggio il Bocale), due legni colpitidal Gallico Catona, due espulsioni, una per parte, in 10 negli ultimi 25 minuti le due formazioni.
Più possesso palla soprattutto nella prima mezz’ora degli ospiti allenati da Leonardis agevolati anche dalla rete già al 2 minuto dell’esperto Cosimo Saviano abile a sfruttare un cross proveniente dalla sinistra dell’esterno Cilione, l’attaccante del Bocale “arpiona” il cuoio e con un radente tiro che si infila alla sinistra dell’incolpevole Orazio Barillà porta in vantaggio la sua squadra.
C’è la reazione del Gallico Catona che al 9 si fa vedere sotto porta con un colpo di testa dell’attaccante Iberico Quintana che sfiora la porta difesa dall’ex Chisari.
Al 14 la solita punizione battuta dal “tenore” Leo Gatto: il cuoi va a stamparsi sulla traversa con il portiere battuto.
E’ un Bocale, però, che gioca con ordine tattico, ha già una propria identità tattica, con Totò Laurendi in cabina di regia, un tridente d’attacco con il “panzer” Savino e gli esperti e dinamici Saviano e Secondi.
Al 42 il pareggio dei locali . C’è un fallo sul funambolico Marco Cormaci , “pennellata” di Leo Gatto, di testa l’ottimo Quintana beffa Chisari.
Due minuti più tardi anche la fortuna “bacia” il Bocale, su un tiro del bravo Natale Borgetto, la palla sbatte sulla schiena del “fuori quota” Francesco Falcone deviando la traiettoria con Orazio Barllà spiazzato.
Il primo tempo si chiude con il Bocale in vantaggio per 2 a 1.
Nel secondo tempo il Gallico catona schiera fra i pali il “ fuori quota “ Propato ( ha personalità e carattere), entra seppur a mezzo servizio il “ trattore” Andrea Penna per un Musarella stranamente sotto tono, esce l’esterno Rifatto ( Classe 99) per far posto al duttile Totò Cormaci.
Al 48 l’orgoglioso difensore Peppe Marcianò spreca il pari da pochi passi.
La formazione del Gallico Catona in questa seconda frazione spinge di più sull’acceleratore, spreca in fase ultima con Marco Cormaci.
Al 53 Leo Gatto da buona posizione con un pallonetto divora una ghiotta occasione.
Al 58 gran tiro di Andrea penna dai 20 metri, Chisari si salva con i pugni.
Al 61 è bravissimo Propato, ex Avri, a salvare su Natale Borghetto.
Al 64 splendida azione in progressione di Carlos Quintana, scatenato semina avversari e davanti a Chisari lo supera con perfido tiro di piatto desto che va a colpire, però il palo.
Al 66 espulsione per doppia ammonizione dell’ingenuo Demetrio Libri, al 71 pareggia il conto dei “ rossi”
l’atleta del Biocale , Cuzzola.
All’ 86 il gagliardo e bandiera del Gallico Catona Peppe Marcianò con un tap in batte Chisari sfruttando un inserimento del “fuori quota” Caputo.
Ma è troppo tardi, Il Bocae passe il turno e rinvigorisce morale e velleità.
Il Gallico Catona dopo il pari esterno di Villa fa vedere delle cose positive, lo spirito reattivo, le ottime prove nel reparto avanzato di Quintana e Nicolazzo, del portiere Propato, deve meglio “oleare” il modulo (4-3-3), le posizioni soprattutto di Leo Gatto(meglio come play maker basso) e del giovane Francesco Falcone (meglio come esterno), in attesa del rientro del difensore Peppe Calarco. In settimana dovrebbe arrivare un forte difensore e forse un attaccante.
Ormai per Antonello Faraone sono finiti i tempi degli esami. Domenica prossima è già campionato. Si va in trasferta, a Paola.
Giuseppe Calabrò