Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Calcio – Gallico Catona, pronto a calare il poker. Faraone subito contro il suo passato

Calcio – Gallico Catona, pronto a calare il poker. Faraone subito contro il suo passato

Il Gallico Catona sta per completare il già collaudato organico. Si sono aggregati alla compagine allenata da Antonello Faraone il fortissimo difensore centrale Pasquale Angiò, l’esterno sinistro Fluco, il “ fuori quota” esterno sinistro, ex Castrovillari, Francesco Caputo e l’attaccante Silvestri, classe 1999, ex Reggina.

Entro giovedì questi giocatori saranno ufficializzati, Angelo Caracciolo, classe 1998, è un giocatore del Gallico Catona. L’attaccante Manuel Monorchio è richiesto da una società dell’Eccellenza campana.
Allenamenti differenziati per il portiere Orazio Barillà, il difensore Peppe Calarco e Andrea Penna. Si lavora da più di 20 giorni, c’è armonia e serenità. Due test amichevoli contro Reggina e Pro Pellaro e tante indicazioni per il tecnico Antonello Faraone.
Test attitudinali, corsa, schemi, palle “inattive”, si fa anche aerobica con il nuovo e bravissimo preparatore atletico Andrea Siclari. Vittoria per 2 a 1 contro la Pro Pellaro, Faraone ha dato spazio a tutti, in rete nella ripresa un “devastante” Marco Cormaci e la punta iberica Carlos Quintana Herrero. In evidenza il giovane Francesco Falcone, Tonino Musarella e Daniele Barllà; è rientrato nei ranghi il centrocampista Demetrio Libri.
E’ una compagine che è un mix di pimpante gioventù e pedine motivate e quattro–cinque elementi esperti e motivati; Gallico Catona che ha confermato per almeno 8 undicesimi il “blocco” delle passate e positive stagioni.
E non era per nulla facile riuscire a riconfermare elementi che sono un “lusso” per l’Eccellenza come Leo Gatto e Marco Cormaci, ritorno “griffato” per il difensore Peppe Calarco.
In evidenza gli under come il “geniale” Ferrato, lo stesso Assumma, Francesco Falcone, i portieri Cicala e Propato, i diversi “babY” provenienti dal settore giovanile.
La società che è al suo quarto cimento consecutivo in Eccellenza si è meglio strutturata al proprio interno, un’organizzazione che lavora in sinergia con tutte le componenti. C’è la “grande scommessa” di aumentare e di molto il “trend” dei tifosi nella splendida struttura dello stadio Lo Presti.
Il team manager Nino Labate: “Sono soddisfatto per quanto concerne il lavoro svolto in sinergia con Natale Gatto e Peppe Misiti, l’obiettivo è un posto play off”.
Ci sono tutte le “credenziali” per far bene, il solito obiettivo minino (confermare la categoria), un posto utile per i play off si può anche raggiungere.
Campagna di rafforzamento che ha suscitato unanimi consensi, la compagine ne esce ulteriormente rafforzata. In attacco Carlos Quintana Herrrro potrebbe fare la differenza insieme a Roberto Nicolazzo.
E domenica prossima è già test di Coppa Italia con i tre punti in palio. Antonello Faraone gioca contro il suo recente passato, proprio La Villese. Si giocherà al Lo Presti di Gallico a parti invertite.
Giuseppe Calabrò