Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Cinqunta milioni di euro per il Palermo: i rosanero possono diventare “americani”

Cinqunta milioni di euro per il Palermo: i rosanero possono diventare “americani”

Era più o meno la metà degli anni 2000 e il calcio del profondo sud, quello calabro siculo, viveva la più grande era della sua storia.

In Serie A figuravano Reggina, Catania, Messina e Palermo.  Un’epoca forse irripetibile, di cui l’unico superstite è il Palermo di Maurizio Zamparini.

Una società, che tra un terremoto e l’altro determinato forse dall’impulsività del proprio presidente che ha comunque indiscutibili meriti, continua a produrre talenti. Da Pastore a Dybala.

Il clima, però, a Palermo è cambiato.  Nel capoluogo siciliano le antipatie verso il massimo dirigente friulano sono schizzate alle stelle, ma presto la sua epoca potrebbe essere conclusa.

E Zamparini sembra davvero vicino a vendere.   L’imprenditore italo americano Frank Cascio, la cui famiglia è originaria di Castelbuono (Pa), attivo nel settore immobiliare sarebbe pronto a investire cinquanta milioni di euro e acquisire la proprietà della società rosanero.

La Gazzetta dello Sport riferisce di un incontro già  avvenuto alla presenza anche di Tacopina, attuale presidente del Venezia.