Home / Sport Strillit / BASKET / Basket, grande successo per l’Altalia Practice Basket Camp

Basket, grande successo per l’Altalia Practice Basket Camp

di Gianni Tripodi – Sole, mare, divertimento e tanta pallacanestro. Si è svolto dal 15 al 21 luglio, nella splendida cornice dell’Altalia Village di Brancaleone, la seconda edizione dell’Altalia Practice Basket Camp organizzato da coach Gianni Tripodi (responsabile area tecnica). Accanto a lui un supporting cast di eccezione con Francesco Barilla (coordinatore tecnico), Giuseppe Lopetuso (responsabile preparazione fisica) e Fulvio Traino (medico sportivo). Ideato per tutti i ragazzi che vivono con passione la pallacanestro, i partecipanti sono stati circa 160, arrivati da tutta la Calabria (Reggio Calabria, Catanzaro, Gioia Tauro), ma non solo, anche dalla Sicilia, dalla Basilicata e dall’Abruzzo. Lo staff dell’Altalia Practice Basket Camp ha messo a disposizione le proprie competenze tecniche per fare accrescere e sviluppare le capacità di ogni singolo partecipante. L’intento, riuscito, dell’Altalia Practice Basket Camp era quello di rispondere alle esigenze dei ragazzi e delle loro famiglie, offrendo servizi di livello, lavorando sui fondamentali del basket con esercizi individuali e di gruppo, ma anche tanto divertimento. Tutte le giornate infatti sono state programmate alternando allenamenti tecnici e tornei a momenti di attività ludiche. Grande entusiasmo per le giornate in compagnia di Massimo Antonelli, fondatore della “Music Basketball Method”. Un metodo innovativo, efficace e divertente che utilizza la musica per insegnare e migliorare i fondamentali del basket. Tanti canestri e palleggi a ritmo di musica durante le lezioni tenute dall’ex cestista della Virtus Bologna. Grazie alla professionalità e all’esperienza degli istruttori, il camp ha acquisito sempre più spazio e rilevanza, diventando un appuntamento fisso per i giovani che amano il basket e non vogliono smettere di praticarlo neanche in estate. Nella prima giornata di presentazione del Camp sono stati consegnati i premi “Eccellenza della Calabria del Basket”. Premiati Ion Lupusor (non presente in quanto sta disputando gli Europei con la Nazionale Under 20 in Finlandia), Kenneth Viglianisi (reggino in forza al Trapani fresco di rinnovo fino al 2019), Valerio Costa (playmaker classe 97, ex Viola, dalla prossima stagione all’Assigeco Piacenza) ed infine Giovanna Smorto (argento femminile con la Nazionale under 17 femminile). Tanti ospiti durante la settimana tra cui: Gaetano Gebbia, Pasquale Iracà, Simona Pronesti, Vincenzo Bochicchio e Annalisa Russo. Il vero colpo a sorpresa dell’organizzazione è stato senza dubbio Flavio Tranquillo. Il giornalista e telecronista di Sky Sport è stato letteralmente preso d’assalto da tutti i ragazzi presenti. Coach Gianni Tripodi, organizzatore del Camp e responsabile dell’area tecnica: “Siamo davvero soddisfatti per il risultato ottenuto quest’anno, è stata una settimana straordinaria ricca di eventi in cui abbiamo ospitato tantissimi ragazzi provenienti da diversi regioni in un clima di grande entusiasmo. La settimana è volata via velocemente, ci ha regalato tante gioie e soddisfazioni, ma anche un po’ di tristezza nel momento dei saluti finali con la promessa nel rivederci tutti quanti l’anno prossimo. Vorrei ringraziare particolarmente chi come gli istruttori si sono prodigati per la buona riuscita del Camp, con tanti sacrifici e un ottima organizzazione sono stati loro assieme ai ragazzi i grandi protagonisti di questa settimana. Senza di loro non saremmo riusciti a centrare il nostro obiettivo: divertirci tutti quanti assieme giocando a basket”. Francesco Barilla, coordinatore tecnico: “Sono più che soddisfatto della riuscita del Camp, non ci aspettavamo di incrementare i numeri già importanti dello scorso anno. Ci tenevamo particolarmente a portare tutte le eccellenze del basket calabrese a testimonianza del fatto che nella nostra regione ci sono giocatori importanti nelle squadre nazionali e istruttori preparati e competenti”.