Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Mezzofondo su pista – Celebrata la 14^ edizione del Trofeo Misasi

Mezzofondo su pista – Celebrata la 14^ edizione del Trofeo Misasi

Allo Stadio San Vito di Cosenza, si è celebrata la 14^ edizione del Trofeo Misasi – 3° Trofeo caffè Aiello, classica del mezzofondo su pista, che comprendeva 4 serie di metri 5000 ed una di metri 3000. Impeccabile l’organizzazione della Cosenza K42, del presidente Pino Vecchio, coadiuvato da uno staff di validi collaboratori, dalla provata esperienza, che anno dopo anno riescono a far crescere sempre più una manifestazione che conquista sempre più le ribalte nazionali. La gara dei m. 5000, con la “condizione” di un tempo minimo, ha visto alle diverse partenze, un atleta più anziano che risponde al nome di Amedeo De Marco, mezzofondista dal passato glorioso e uno più giovane, Stefano Sestito, entrambi atleti della Cosenza K42, che hanno lodevolmente onorato la gara. La prima delle quattro serie dei metri 5000, vede alla partenza 13 atleti e dal lotto di questi concorrenti, si mette in evidenza Sergio Sergi (Hobby Marathon) che conclude la gara col tempo di 19:12.3, seguito da Giovanni Spataro della Jure Sport ASD, col tempo di 19:15.5. Alla seconda serie prendono parte 16 atleti e tra questi, a tagliare per primo il traguardo, dopo 12 giri di pista, è Ivan Paolo Paturzo (Running Bagnara) che chiude in 17:34.4; al secondo posto si piazza, col tempo di 17:56.8, Nicola Fortunato del G.S. Avis di Lagonegro. In 22 prendo il via alla 3^ serie, mentre a scendere sotto la soglia dei 17 minuti è soltanto Francesco Turano (Cosenza K42) che registra al traguardo il tempo di 16:53.5, seguito da Francesco Cimino (Vigili del Fuoco) che ottiene il tempo di 17:25.6. Gli organizzatori avevano raggruppato nella 4^ serie gli atleti con i tempi migliori, avendo in mente di creare un po’ di spettacolo nella disputa della gara. Così effettivamente è stato, in quanto, sin dallo sparo d’inizio, si forma un gruppetto di quattro atleti che, dandosi il cambio alla testa della gara, riescono ad imporre un ritmo che, dal quinto concorrente e a seguire, non riescono a tenerne il ritmo. Fino agli ultimi giri, sembra che nessuno dei quattro atleti abbia intenzione di mollare, ma solo nelle battute finali, Rosario Livatino, rappresentante della Athletic Academy di Bari, sferra l’ultimo attacco, al quale nulla può il diretto inseguitore, Davide Pirrone (Hobby Marathon), che si deve accontentare della seconda posizione. Al vincitore barese viene assegnato il tempo di 15:38.0 e Pirrone ottiene il tempo di 15:42.

Buoni anche i tempi ottenuti dal terzo classificato, Aldo carbone (Cosenza K42) che chiude col tempo di 15:48.3, mentre un onorevole quarto posto viene conquistato da Balduino Scarfone, che difende i colori della Asd Montemiletto Team Runners e ferma i cronometri sul tempo di 15:51.6. Tra le donne, s’impone Rossella De Rose (Jure Sport) col tempo di 19:51.7 e al secondo posto si piazza Chiara Raffaele (Atl. San Costantino) che completa la gara in 20:25.7. Ciliegina sulla torta, in tema di spettacolo, quale ultima gara era stata “allestita” una gara di metri 3000, che ha visto nella veste di “leader” Andrea Pranno (G.P. Parco Alpi Apuane) che nei 7 giri e mezzo della pista, ha condotto in solitaria, anche se, lo scalpitio degli atleti che seguivano, è stato uno stimolo per mantenere un bel ritmo di gara che, alla fine lo ha portato ad ottenere il tempo di 8:17.9. Bernardino Chiarelli, portacolori SM35 delle Fiamme Azzurre, si accontenta del secondo posto e del tempo di 8:20.2; al terzo posto si piazza Alessandro Marangi (Aden Exprivia Molfetta) col tempo di 8:24.9. Al quinto posto si piazza l’allievo Idam Ayoub (Cosenza K42) che per la prima volta infrange il muro dei 9 minuti, ottenendo il tempo di 8:58.6 che, sicuramente, rappresenterà un punto di partenza per il giovane mezzofondista calabrese. Speaker della manifestazione, alternativamente, hanno animato le gare Brunello Giordano e Maurizio Leone e, alla presenza di Carmine Vizza – Assessore allo Sport del Comune di Cosenza, di Francesca Stancati – Delegato Coni per la Provincia di Cosenza, di Ignazio Vita – Presidente Regionale Fidal Calabria, di Pino Vecchio – Presidente della Cosenza K42, si sono svolte le premiazioni degli atleti meglio classificati. Sono stati presenti alla manifestazione anche Pino Abate, Componente del Consiglio Nazionale del Coni, Vincenzo Caira, Delegato provinciale Fidal di Cosenza, il Vice Presidente della Fidal Calabria Bruno Neri, l’Addetto all’amministrazione della Fidal Calabria Filippo Lacava e il Fiduciario Tecnico regionale Fidal Pino Pignata. Dulcis in fundo, era presente, ma diversamente non sarebbe stato possibile, Francesco Misasi, Consigliere Regionale Fidal Calabria e “organizzatore in primis” del 14° Memorial Antonio Misasi – 3° Trofeo Caffè Aiello che, grazie alle capacità organizzative maturate dalla Cosenza K42, la prossima edizione, quella del 2017, lascia presagire uno spettacolo ancora più esaltante.
fonte: calabria.fidal.it