Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Campionati Regionali Estivi di Nuoto Esordienti A e B

Campionati Regionali Estivi di Nuoto Esordienti A e B

La piscina olimpionica di Cosenza ha ospitato i Campionati Regionali Estivi di Nuoto Esordienti A e B, organizzati dal Comitato Regionale Calabro della Federazione Italiana Nuoto e che hanno visto la partecipazione di quattordici società.

Negli Esordienti A il gradino più alto del podio è stato conquistato dal Kroton Nuoto con 582,5 punti che ha preceduto l’ASD Pianeta Sport Reggio Calabria con 421,5 punti e la Calabria Swim Race ASD con 273,5 punti. Negli Esordienti B il successo è andato alla Rari Nantes Lamezia Terme ASD con 422,5 punti, davanti all’ASD Pianeta Sport Reggio Calabria con 410 punti e al CS Il Gabbiano Paola SSD con 360,5 punti. “E’ stata un’ occasione di confronto, crescita e divertimento – ha evidenziato il presidente del Comitato Calabro della FIN Alfredo Porcaro – considerando la giovane età dei nuotatori. Qualche buon risultato si è visto ma bisogna continuare nel percorso di crescita”. Nel corso della due giorni che ha visto anche una presenza numerosa di pubblico a fare da cornice sulla tribuna della piscina scoperta cosentina, è stata ufficialmente presentata la Rappresentativa Calabrese che dal 9 al 10 Luglio parteciperà alle finali nazionali che si disputeranno a Rovereto. “Abbiamo voluto ancora una volta dare la possibilità ai nostri atleti – ha sottolineato il presidente della FIN Calabria Alfredo Porcaro – di fare questa esperienza con la partecipazione ad un’ importante manifestazione nazionale, a coronamento del lavoro svolto dagli atleti, tecnici e società per tutto l’anno agonistico. Auspico che da questa esperienza i ragazzi possano arricchire il loro bagaglio umano e tecnico e che la squadra possa portare alto il nome della Calabria che nuota, migliorando quel dodicesimo posto con i 276 punti conquistati nell’edizione precedente. Preciso che fare parte della rappresentativa non vuol dire essere i più bravi, specialmente a questa età, dove l’evoluzione fisica cambia notevolmente di anno in anno. A questa età non esistono campioni ed è bene che tutti ne siano consapevoli”.
fonte: fincalabria.com