Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Palmese, Carbone: “Stiamo costruendo il futuro. Il ripescaggio? Soldi buttati”

Palmese, Carbone: “Stiamo costruendo il futuro. Il ripescaggio? Soldi buttati”

E’ tra le società più attive in questo momento sul calciomercato. Almeno sul piano dell’operatività e la programmazione. La Palmese, dopo le paure superate grazie alla vittoria ottenuta nello spareggio play out, si prepara al nuovo campionato, puntando tutto sul lavoro del direttore tecnico Carmelo Rappoccio e quella nuova idea lanciata dal presidente Carbone, così come ha annunciato ai microfoni di Radio Antenna Febea in occasione di Talk Sport: “Quella vittoria con il Marsala è tutto merito dei ragazzi. Hanno voluto con insistenza quel successo e lo hanno ottenuto con pieno merito. Quel capitolo si è chiuso e bisognerà guardare avanti e costruire per il futuro. Le prime scelte sono state quelle di confermare Rappoccio alla direzione del comparto tecnico e quella dell’allenatore Dal Torrione. C’è da costruire una struttura societaria che possa essere solida anche per il futuro, costruire una squadra che ci consenta di disputare un buon campionato, puntando sulla crescita del nostro settore giovanile, integrandolo con qualche elemento di esperienza da prendere in prestito da altre società. I nostri sono obiettivi a lunga scadenza e questo lo si può fare solo puntando sui giovani. Rappoccio l’ho conosciuto da pochi mesi. Ho grande fiducia in lui, per questo motivo ha carta bianca nell’operato e nella costruzione, perchè ha grandi competenze. Inoltre si attendono rinforzi anche societari, intanto andiamo avanti con le potenzialità concrete, senza fare proclami ma restando attaccati alla realtà. Non dobbiamo commettere gli errori della passata stagione. Ci confrontiamo con una situazione economica durissima, tutti bisogna contribuire a cambiare la situazione. Non faremo campagna abbonamenti, la gente ci dovrà seguire senza obblighi, ma per amore e passione. Sui ripescaggi? Non conosco le potenzialità economiche delle società. Sicuramente sono esborsi importanti che per quello che mi riguarda equivalgono ad uno spreco. Con 250mila euro disponibili da subito più tutte le altre spese da affrontare nell’immediato, io farei una grande squadra per puntare alla vittoria del campionato, sarebbe una follia gettare tutti questi soldi per un ripescaggio. Certo, chi ha la possibilità farlo va rispettato, ma io non lo farei”.