Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Arti marziali – Krotoniati conquistano anche Siderno

Arti marziali – Krotoniati conquistano anche Siderno

Sembra quasi che Crotone stia tornando agli  albori della vecchia Kroton, dove la città pitagorica era sempre in vetta negli sport da combattimento. Un vero e proprio dominio assoluto che  la Scuola Guardia krotoniate di Antonio Parrotta di M.M.A.  Thai boxe e Grappling  è riuscita a conquistare

Il 19 giugno a Siderno si è svolta la 6 tappa interregionale Iksa di varie discipline, dove società da tutta la Calabria e con la partecipazione anche di atleti dalla Sicilia, si sono confrontati. Il Team Pitagorico ha sfoderato una prestazione straordinaria conseguendo ben 15 vittorie su 16 incontri dimostrandosi una spanna al di sopra di tutti.

Giovanni Arcuri di soli 6 anni ha sbalordito il pubblico per la sua energia e grinta nel kick, Giuseppe Parrotta, 8 anni (figlio del tecnico crotonese) e Massimo Tiano, unici bambini a praticare agonisticamente il grappling in Calabria, non hanno avuto alcun timore di confrontarsi in una esibizione molto coinvolgente.

Laq campionessa Leto Ilaria (Kick) non riuscendo a trovare ragazze ai suoi livelli, ha gareggiato contro atleti maschi di Reggio Calabria vincendo nettamente 3 incontri su 3 di cui uno per abbandono.

Mattia Benincasi 11 anni, alla sua prima esperienza agonistica ha conquistato l’oro nella Kick vincendo 3 incontri su 3 facendosi notare per il suo valore e la sua tecnica.

Nicola Giglio, 14 anni, sul gradino più alto del podio nella kick in particolare con una vittoria contro ogni pronostico al cospetto di un avversario lamentino molto più esperto.

Vincenzo Dattolo, 15 anni, è stato colui che ha sbalordito tutti i presenti vincendo con grande personalità ben 4 match di Grappling pur essendo all’esordio assoluto contro avversari di maggiore qualità e livello tecnico.

Giusy Macrì, campionessa di judo da poco praticante dell’MMA con il Coach Parrotta, ha conquistato l’oro nel Grappling con una vittoria per sottomissione al terzo minuto nel il suo primo match assoluto. Per la Macrì un trampolino di lancio fondamentale per una ragazza decisa nel far carriera nelle arti marziali miste.

Astorino Simone, anch’esso oro nel K1 ha stravinto per KO alla terza ripresa contro un ragazzo di Siderno molto agguerrito e combattivo. Simone ha trovato difficoltà solo nella prima ripresa, ma già dalla seconda, seguendo i consigli del tecnico Parrotta, ha ottenuto un primo KO, e, nella terza ha vinto l’incontro con un’ennesimo KO dopo una serie di colpi ben assestati al suo avversario.

La Scuola Guardia Krotonese ha quindi mostrato, ancora una volta, il suo predominiuo assoluto in Calabria guardando sempre di più a livelli interregionali e Nazionali .

Domenica i Krotoniati saranno impegnati a Torretta di Crucoli per la festa della pace organizzata dal maestro Romeo che ha invitato il gruppo crotonese per elevare il tasso tecnico della manifestazione presentando un gruppo di assoluto livello.