Home / Sport Strillit / BASKET / Basket – Viola, per Paternoster roster giovane e motivato. Sfuma Corbett

Basket – Viola, per Paternoster roster giovane e motivato. Sfuma Corbett

di Gianni Tripodi – Il dg Gaetano Condello non si ferma ed è sempre al lavoro per allestire il roster della Viola 2016/2017. Le trattative sono tante, ma non c’è fretta. Dopo le prime e importanti conferme di Roberto Rullo e Ion Lupusor (estensione contrattuale fino al 2018) è arrivata la prima ufficializzazione con l’ingaggio di Roberto Marulli. Durante la conferenza stampa di presentazione, Antonio Paternoster ha rivelato che nella sua carriera da coach non aveva mai allenato lo stesso giocatore per più di una stagione, tutti tranne uno. Dopo l’esperienza ad Agropoli nel 2013 e nel 2015, Marulli ritroverà per la terza volta il coach potentino che lo ha voluto fortemente come play della nuova Viola. Si cerca adesso il backup da affiancargli per completare il reparto delle point guard. L’identikit è quello di un giovane di prospettiva, il favorito rimane sempre il classe 97 Lorenzo Caroti, acquisto che sembrava essere ormai concluso, ma l’inserimento di Trapani nella trattiva per l’ex Cecina sembra aver rallentato il suo arrivo in riva allo Stretto. Paternoster vuole un roster giovane e dalle grandi motivazioni. E’ forte l’interessamento della società nero arancio per il classe 97 Tommaso Guariglia. Il lungo della Stella Azzurra si trova attualmente a Roseto degli Abruzzi per il raduno della Nazionale Under 20 assieme a Ion Lupusor. Dopo la buona stagione disputata in serie B con 8 punti e 5.5 rimbalzi a partita potrebbe quindi effettuare il salto di categoria come centro di riserva, c’è da battere però la concorrenza della Virtus Roma. Capitolo americano. Sembra essere sfumata l’ipotesi Corbett, l’atleta ex Treviso (18.0) e Jesi (21.2) non è totalmente convinto dalla proposta nero arancio e sta tentennando. Quest’anno non si potrà sbagliare, lo sa bene il dg Condello che non vuole più commettere errori in fase di costruzione del roster ed in totale sintonia con Paternoster sta valutando i pro e i contro di ogni possibile ingaggio. C’è tutto il tempo per decidere chi dovrà calcare il parquet del Pala Calafiore e sudare la canotta nero arancio, si attendono sviluppi nelle prossime settimane.