Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Euro 2016 – C’è un po’ di Calabria nell’Albania che spera di arrivare agli ottavi

Euro 2016 – C’è un po’ di Calabria nell’Albania che spera di arrivare agli ottavi

L’Albania ci spera. La vittoria ottenuta contro la Romania permette alla formazione balcanica di sperare in un clamoroso passaggio attraverso i ripescaggi delle terze.
Servirà una particolare congiunzione astrale, ma già esserci è stato un grande risultato per un paese che da sempre ha un fitto rapporto con l’Italia.
E, a livello, calcistico non mancano i legami con la Calabria.
In panchina c’è Gianni De Biasi, uno che al Cosenza c’è stato nella stagione 1996-1997.
E dalla città dei Bruzi è passato anche Paolo Tramezzani, uno dei suoi assistenti. Difensore di buon livello, ha avuto come trampolino l’annata 1990-91 in rossoblu.
Ma lo stuolo di collaboratori di Gianni De Basi prevede anche Erjon Bogdani. Uno che, invece, al Cosenza ha fatto male, in un derby del 2002 quando una rete dell’albanese fece esplodere i tremila tifosi della Reggina presenti al San Vito in una parttia che nel 2001 gli amaranto forse meritavano di perdere.
A portarlo in Italia fu proprio la società dello Stretto e tra un po’ di ilarità iniziale si è fatto largo a suon di gol e buone prestazioni, costruendo un’ottima carriera in Italia.
Sempre con la maglia della Reggina andò a segno in quel clamoroso 2-1 con cui la squadra di Colomba, poi promossa in A, vinse nei minuti di recupero una partita che perdeva 1-0 fino al 90′.