Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Cosenza, Guarascio: “Cerri scelta facile. Si sono proposti in trenta”

Cosenza, Guarascio: “Cerri scelta facile. Si sono proposti in trenta”

Il nuovo responsabile dell’area tecnica del Cosenza Calcio Massimo Cerri ha le idee chiare e sa trasmettere tranquillità alla platea di giornalisti e tifosi della sala stampa Bergamini. Comincia un nuovo corso, ma non è una partenza ad handicap, c’è una base di giocatori e di esperienza grazie anche alla presenza di mister Roselli che, non è un mistero, è in grande sintonia con l’ex ds del Piacenza. Non cambia l’obiettivo della squadra rossoblù che vuole continuare a crescere nell’organizzazione e nei risultati. Anche la nomina del Direttore generale Carlo Federico è funzionale al miglioramento della struttura societaria.

Il Presidente Eugenio Guarascio ha atteso l’evolversi degli eventi di questi ultimi giorni prima di prendere la parola e spiegare le scelte effettuate: “Il nostro non è un progetto nato ieri e non partiamo da zero. Il Cosenza ha le capacità, siamo una società strutturata, in questi cinque anni abbiamo mantenuto sempre un profilo della continuità, della crescita e sempre nella stessa direzione. La figura del responsabile dell’area tecnica è una figura importante e noi non potevamo permetterci il lusso di commettere errori. Noi siamo ambiti, ho ricevuto venti o trenta proposte a livello nazionale, anche da parte di nomi importanti. Individuare in poco tempo una figura del genere non è facile, cercavamo un profilo basato sula competenza sulla serietà e sulla storia della persona e anche sulla continuità. La marcia che abbiamo intrapreso non vogliamo interromperla, anzi vogliamo migliorarla. Abbiamo ottenuto risultati importanti con il nostro mister e la nostra linea è quella di unire persone per bene che abbiano passione e che diano risposte ad una storia importante come quella del Cosenza. Una storia messa a repentaglio dai fallimenti degli ultimi quindici anni. Noi ci stiamo impegnando tanto. La scelta di Massimo Cerri alla fine è stata facile, ha una storia importante, fatta di risultati, conosce questo mondo e noi abbiamo bisogno di persone come lui che condividono con noi il valore della lealtà. Gli faccio un in bocca al lupo. Per quanto riguarda Carlo Federico, sono orgoglioso del nostro direttore generale, proprio ieri gli ho annunciato le mie intenzioni. E’ una persona per bene, anzi di più. E’ un po’ troppo tifoso forse – dice sorridendo il Presidente – e noi dobbiamo essere umili nella gestione, mantenere sempre un profilo basso e grande autorevolezza. Carlo Federico è una persona fantastica che a me mancava. In questi ultimi giorni sono stato impegnato come non mai e mi serviva un supporto. Abbiamo individuato la persona giusta. Adesso dobbiamo continuare il nostro percorso. Come ha detto Massimo Cerri, dobbiamo confermare i calciatori che sono funzionali al nostro progetto e potenziare la squadra”.
fonte: ilcosenza.it