Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / 19° Trofeo Nazionale di Body Building “Grand Prix Calabrese” e Trofeo Health & Fitness

19° Trofeo Nazionale di Body Building “Grand Prix Calabrese” e Trofeo Health & Fitness

Maurizio Asiatico – assoluto categoria bodybuilding, Roberto Maradei – assoluto categoria HP, Maria Lucia Castelli – assoluto categoria donne bikini. Sono gli atleti che, sfoggiando fisici scultorei, hanno trionfato, domenica, 22 maggio 2016, sul palcoscenico del teatro Franco Costabile (ex Politeama), a Lamezia Terme – Sambiase, in occasione del 19esimo “Grand Prix Calabrese” Wabba Italia e quarto Trofeo “Health & Fitness”. Unica selezione ufficiale in Calabria per i Campionati Wabba italiani e internazionali. Ha, difatti, consentito ai migliori di classificarsi per la partecipazione ai Campionati nazionali, che si terranno a Verona il prossimo 18 giugno. I vincitori assoluti nazionali gareggeranno poi il 19 giugno ai Campionati mondiali Wabba International, che si svolgeranno anche a Verona.

La manifestazione è stata organizzata in collaborazione con Salvo Castelli, presidente della “Health & Fitness”, con il supporto di Armando Petullà, area manager Calabria della +Watt, l’azienda leader di integratori alimentari per lo sport, che ha messo in palio per i primi classificati di ogni categoria degli integratori, e di Giovanni Sgrò della Naturium, che invece ha offerto degli alimenti adatti per chi esegue allenamenti. Fondamentale è stato il sostegno di Luigi Nicotera, presidente dell’A.S.D. Fisiodinamic, di Antonio Caira e Sergio Servidone, che hanno contribuito al coordinamento di tutta la manifestazione, ai quali pertanto sono andati i ringraziamenti degli organizzatori. Questi ultimi hanno espresso soddisfazione per l’ottima riuscita dell’evento, che ha visto la partecipazione numerosa di atleti giunti da tutta la Calabria per esibire, dopo tanti sacrifici e con grande sportività, fisici all’altezza della situazione davanti un pubblico di appassionati, ma soprattutto al cospetto della giuria composta da Umile Lanzino (capoguria), Gianniandrea Giurato, Stefano Pennisi, Pasquale Caliolo, Cosimo Romeo, Francesco Iacucci, Giuseppe Malerba (segretario di giuria). E non poteva mancare il coordinatore nazionale della Wabba, Angelo Giustiniani. A presentare i partecipanti è stato Roberto Pepe.
Il Grand Prix Calabrese, con i suoi tanti partecipanti nelle diverse categorie in gara: model maschile e femminile, fitness maschile e femminile, categoria altezza peso, in cui gli atleti devono esibire un fisico che presenti la giusta proporzione tra il peso e l’altezza, e body building, è stato davvero un inno al culto della bellezza e della perfezione fisica. E a regalare anche tanto spettacolo sono state le esibizioni fuori gara degli ospiti d’eccezione: Grace Ferrante, campionessa del Trofeo “Ercole sullo Ionio”, Nicola Primo, terzo classificato ai campionati mondiali Wabba, Umberto Montalto, campione mondiale di Corigliano Calabro, Fabiola Gil de Munno, venezuelana, campionessa fitness nazionale Wabba. E, per finire in bellezza, l’atleta più titolato dell’anno scorso, Andrea Toscano, che ha vinto per due anni consecutivi il “Grand Prix Due Torri”, la gara più importante in Italia, e quest’anno sarà atleta nazionale Wabba.
La competizione di bodybuilding con maggiore tradizione in Calabria è dunque stata un successo, confermando che “la costruzione del corpo” è una pratica molto amata e seguita che lascia spazio al piacere estetico senza tralasciare gli sforzi necessari per godere di un fisico perfetto, proporzionato e armonico.

Grand Prix Calabrese (3)categoria donne Grand Prix CalabreseGrand Prix Calabrese