Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / (VIDEO) Calcio scommesse, truccate due partite di B. C’è anche Avellino-Reggina

(VIDEO) Calcio scommesse, truccate due partite di B. C’è anche Avellino-Reggina

Sono dieci le persone arrestate dai Carabinieri (7 in carcere e 3 ai domiciliari) del clan camorristico Vanella Grassi di Secondigliano. Ordinanza di custodia cautelare al termine dell’inchiesta della Dda di Napoli, riguardo l’attività del clan su scommesse per partite di serie B. Giro di scommesse su gare di calcio individuate nella stagione 2013-2014, avvenute tramite un contatto, un calciatore di serie A, indagato ma non raggiunto da misura cautelare. Per i carabinieri ingenti somme di denaro sono state messe a disposizione per corrompere giocatori di una squadra campana di serie B.  Secondo quanto scrive repubblica.it il calciatore di serie A indagato è Armando Izzo, giocatore del Genoa appena convocato in Nazionale. Sono due le partite per le quali si ipotizza il reato di frode sportiva. La prima è Modena-Avellino del 17 marzo 2014; la seconda è Avellino-Reggina del 25 maggio dello stesso anno. Il capo d’imputazione relativo alla partita Avellino-Reggina riguarda un’offerta di euro 50.000 consegnati attraverso l’ex calciatore Luca Pini a Millesi, giocatore dei biancoverdi, che li avrebbe utilizzati per corrompere alcuni giocatori della Reggina non identificati e favorire la vittoria dell’Avellino. Per la cronaca l’incontro al Partenio si concluse con la vittoria degli irpini per 3-0.