Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Il Cosenza pronto a costruire la squadra da battere? Meluso e Roselli ci sono

Il Cosenza pronto a costruire la squadra da battere? Meluso e Roselli ci sono

Finalmente l’incontro. Atteso soprattutto dai tifosi, da tutti coloro che aspettano di sapere e capire, come verrà costruito e da chi il Cosenza del futuro. Analisi e valutazioni nel confronto a tre, tra il presidente Guarascio, il DS Meluso ed il tecnico Roselli. Toni pacati e dialogo costruttivo tra le parti, il resoconto di una stagione che comunque va valutata in maniera positiva, ma anche indicazioni utili per il futuro su quello che si sarebbe potuto fare meglio. Nessuna firma ufficiale, ma tutto lascia pensare che tra il Cosenza e Meluso l’avventura continuerà. All’attenzione del massimo dirigente la necessità posta dal comparto tecnico che è quella di provare ad alzare l’asticella, dopo le ultime due stagioni disputate in crescendo. Va benissimo la politica dei giovani, ma per puntare in alto è chiaro che all’interno del gruppo andrebbero inseriti calciatori di una certa esperienza e qualità. Non moltissimi, ma coloro che nei punti nevralgici di uno schieramento possano fare la differenza. Partendo da una base interessante che proprio la stagione da poco conclusa ha fornito in termini di indicazioni. Saranno Roselli e lo stesso Meluso a decidere chi meriterà la conferma, per poi avviare l’opera di rafforzamento. Arrigoni, Statella e La Mantia in pole, si lavora anche su Ciancio per il quale Roselli stravede. Su Arrighini bisognerà riparlare con l’Avellino, particolare attenzione sui giovani Fiordilino e Vutov, di proprietà rispettivamente di Palermo e Udinese.