Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Nel Campionato Italiano Scolastico di Squash brilla la De Coubertin di Rende con 5 titoli Italiani.

Nel Campionato Italiano Scolastico di Squash brilla la De Coubertin di Rende con 5 titoli Italiani.

La Calabria conferma la sua supremazia nello Squash in Italia anche durante questo week end, dove nel Centro Tecnico Federale di Riccione si sono svolti sia le finali del Campionato Italiano Scolastico che il Campionato Italiano Allievi a squadre, organizzati dalla Federazione Italiana Giuoco Squash.

La comitiva partita dal centro sportivo Scorpion di Rende e guidata dai 2 tecnici federali Massimiliano Manna e Manuel Manconi e dai Prof.ri Elena Cocca dell’ I.I.S. Castrolibero, Giulio Cundari del Liceo Scientifico Scorza di Cosenza e Roberto Costabile dell’ I.C. Rende Commenda era composta da ben 26 giocatori finalisti,e molti genitori al seguito. I ragazzi giunti a Riccione avevano ottenuto il pass per accedere alle finali Nazionali, nella fase Provinciale dei  Giochi Studenteschi disputata il mese scorso allo Scorpion di Rende, dove da regolamento i primi due classificati di ogni categoria avrebbero avuto la possibilità di competere per il titolo Italiano.

Ed in Romagna i successi conseguiti sono stati davvero tanti, i podi riempiti dai ragazzi e dalle ragazze calabresi si sono sprecati, addirittura nel torneo scolastico riservato alle Scuole superiori di 1° grado L’ I.C. Rende Commenda rappresentato dalla P. De Coubertin, con a capo un gongolante Roberto Costabile, conquistava 5 dei 6 ori disponibili, tre argenti ed 1 bronzo. Tutti questi successi lasciavano sbalordito il Segretario Generale della FIGS Prof. Davide Monti durante la splendida cerimonia di premiazione.

Nel dettaglio ecco riassunti tutti i podi degli Istituti scolastici superiori di 1° grado:

Categoria a squadre Ragazzi (composte da 2 ragazzi ed una ragazza) la formazione della De Coubertin 1 composta da Ludovico Marchese, Antonio Pansini ed Alessia Scanga facevano poca fatica a salire sul podio più alto, ma anche la squadra 2 della De Coubertin formata da Sofia Elena Pacilli, Stefano Cappadona e Giovanni Branda si faceva onore conquistando il bronzo preceduti sul filo di lana dall’I.C. Marano Vicentino giunto secondo;

Categoria individuale ragazzi ( nella quale partecipavano gli alunni delle prime medie) la finale era un derby tutto targato De Coubertin tra Ludovico Marchese e Antonio Pansini che avevano sbaragliato la concorrenza nei loro rispettivi gironi. In Finale Marchese aveva la meglio per 2 set a 0 sul suo amico-avversario;

Categoria individuale ragazze, Alessia Scanga della De Coubertin metteva tutte in riga e si aggiudicava l’oro;

Categoria a squadre Cadetti (composta da due ragazzi ed una ragazza), la De Coubertin composta da Scanga Goffredo, Sophie Piluso e Francesco Scofano batteva tutte le squadre che trovava sulla sua strada conquistando l’oro;

Categoria individuale Cadetti (composta da alunni di 2° e 3° media), di nuovo finalissima targata De Coubertin e dove  Goffredo Scanga si confermava imbattibile nella sua categoria battendo in finale il suo compagno Francesco Scofano per due set a 0;

Categoria individuale Cadette, Sophie Piluso arrivava in gran forma in finale senza perdere neanche un set nelle gare eliminatorie, ma all’ ultimo gradino inciampava contro la riccionese Maria Sole Ugolini perdendo per due set a 0 e conquistando un’amaro argento, tenuto conto che il giorno prima nel torneo a squadre aveva largamente battuto la Ugolini, unico oro mancato dalla De Coubertin per fare l’enplein storico di 6 ori su 6;

Nel torneo riservato agli Istituti Scolastici Superiori di 2° grado nella categoria a squadre Allievi (composta da 3 ragazzi titolari) grossa amarezza per la  compagine dell’ I.I.S. Castrolibero  allenata dalla Prof.ssa Elena Cocca e composta da Andrea Pisano, Thomas Orrico, Antonio Sulla e Simone Panfili,  che giunta in finale da favorita, cedeva per soli 3 punti  l’oro all’ ITIS De Pretto di Schio, infatti il punteggio finale di 108 a 105 la

dice lunga sui rimpianti. La Cocca però si consolava con il titolo italiano che  L’ I.I.S. Castrolibero conquistava con la squadra Allieve composta da Myrea Abramo e Lorenza Guerriero che in finale battevano il Liceo Volta di Riccione per 80 a 59.

Sempre nel torneo allievi a squadre il Prof. Giulio Cundari a capo del team sportivo del Liceo Scientifico  Scorza di Cosenza, formato da Alessandro Corrao, Emanuele Nuzzolo e Matteo Minniti, conquistava la medaglia di bronzo, ma gli rimaneva il rammarico nel tabellone individuale femminile, dove nei quarti la sua atleta di punta, Manola Federico aveva la sfortuna di trovarsi di fronte l’avversaria più ostica del tabellone,  la romagnola Francesca Lepri (che poi avrebbe vinto il torneo), perdendo sul filo di lana per 11-8, 7-11, 11-9. La Federico si consolava vincendo poi semifinale e finale per il quinto posto, ma avesse avuto più fortuna nei quarti sarebbe stato un altro oro sicuro per i calabresi.

Mentre Nel Campionato Italiano a squadre allievi dedicato ai tesserati agonisti FIGS, la Asd Squash Scorpion presentava addirittura 2 squadre, che non avevano nessuna difficoltà ad arrivare in finale per un derby casalingo che vedeva le seguenti tre partite finali con i seguenti punteggi :

Gianfrancesco Giordano batteva Matteo Bisignano per 12-15, 15-6, 15-8 (42 a 29)

Cristina Tartarone batteva Camilla Di Napoli per 15-9, 15-2, 15-5 (45 a 14)

Giacomo Lopez pareggiava con Federico Belvedere per 12-15, 14-15, 15-11 (41-41)

Alla fine la Scorpion 1 composta dal trio Giordano, Tartarone e Lopez con il punteggio di 128 a 84 si aggiudicava il titolo Italiano a Squadre categoria Allievi.

Neanche il tempo di rifiatare e la Squadra della Scorpion, la prossima settimana si recherà nuovamente a Riccione dove si disputerà la quarta e ultima giornata dei Campionati Assoluti a Squadre FIGS, e dove una squadra giovane formata da Riccardo Santagata, Giuseppe Laboccetta, Luca Laboccetta, Federico Belvedere, Cristina Tartarone e Camilla Di Napoli cercherà l’impresa di rimanere nella serie A di squash nonostante tutte le altre 7 squadre saranno rinforzate da giocatori stranieri.