Home / Sport Strillit / BASKET / Basket – La Viola prepara il futuro. Ecco il profilo del nuovo allenatore

Basket – La Viola prepara il futuro. Ecco il profilo del nuovo allenatore

di Vittorio Massa – La serie A2 deve ancora emettere i suoi verdetti finali ,ma per la Viola Reggio Calabria è già tempo di pensare al futuro. Raffaele Monastero e Gaetano Condello stanno programmando la stagione 2016/2017 lavorando su più fronti. Da un lato vi è il riassestamento societario, con la composizione di un nuovo CdA e la definizione del nuovo budget disponibile, dall’altro a tener banco è il capitolo allenatore. Proprio su questo fronte arrivano le prime novità.

Il nuovo coach della Viola non sarà Fabrizio Frates. Il coach milanese, dopo l’ottimo finale di stagione, ha incontrato nello scorso week end i vertici societari neroarancio , ma al termine dell’incontro le parti sono rimaste lontane. Progetti tecnici e richieste economiche diverse, o semplicemente la volontà per entrambi di fare una scelta diversa. Questi i motivi alla base della mancata conferma.
Frates no. Allora chi? La Viola pare voglia puntare su un profilo diverso. Un allenatore giovane, emergente, con “fame” e voglia di stupire, un coach che riesca a valorizzare un roster che gli viene messo a disposizione. Nelle scorse settimane si era parlato di Alessandro Magro, l’ex coach di Omegna esonerato prima della fine del campionato, ma sempre apprezzato negli ultimi anni dallo entourage reggino. Si è fatto anche il nome di Paternoster che dopo il miracolo compiuto ad Agropoli potrebbe lasciare da vincente e rituffarsi in una nuova esperienza magari ritornando in una città che conosce a memoria come Reggio Calabria.Tanti i nomi e tante le opzioni da vagliare. Dopo aver chiuso il positivo capitolo Frates, adesso si prenderà tempo. Solo al termine dei play off di A e A2, con un quadro completo degli allenatori sul mercato si andrà alla definizione della prima pedina utile.
Con il sicuro addio di Frates aumentano tuttavia le possibilità di riconferma di Roberto Rullo, mentre per Dobbyns , dopo una serie di incontri, dovrebbe essere più facile trovare un accordo.