Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Pallanuoto femminile A1 – Città di cosenza, obiettivo la vittoria per puntare alla Final Six

Pallanuoto femminile A1 – Città di cosenza, obiettivo la vittoria per puntare alla Final Six

Ultima di campionato della regular season nella serie A1 femminile e partita da ultima spiaggia per la Città di Cosenza, o dentro o fuori dalla final six.

In trasferta contro il forte Rapallo, Sabato 14 Maggio (ore 15,00) la squadra allenata da Marco Capanna è obbligata intanto a vincere e poi sperare che l’Ekipe Orizzonte Catania perda in casa contro la capolista Plebiscito Padova, in modo da scavalcarla in classifica, unica combinazione possibile per centrare l’obiettivo di entrare nei play off e potere coronare al meglio una stagione che comunque vada resta brillante. E’ chiaro che la partita con la compagine ligure rappresenterà una prova di maturità ma questa volta non dovrà essere fallita, a prescindere da quello che succederà al suono finale della sirena. Partite del genere vanno giocate con intensità, grinta, carattere, determinazione dal primo all’ultimo, attente in difesa e precise in fase di conclusione. Il bilancio stagionale tra campionato e Coppa Italia è in parità fra le due contendenti, una vittoria all’andata a Cosenza per il Rapallo, un successo nella final six di Coppa Italia per la Città di Cosenza. Nella piscina ligure le due contendenti ne avranno di motivazioni per cercare di superarsi, perché se da una parte la Città di Cosenza punterà ad entrare tra le prime sei, il Rapallo già ai play off cercherà il migliore piazzamento in classifica. “Il piacere di questa stagione è che all’ultima giornata di campionato abbiamo la possibilità di centrare la qualificazione ai play off – sottolinea il tecnico Marco Capanna – e non importa dove e contro chi, ma l’esprimere il nostro 110% con la consapevolezza di essere cresciuti e capaci di fare risultato contro chiunque. Non ci sono calcoli da fare, solo inseguire e costruire i tre punti. Quello che mi aspetto e l’ho chiesto a questo splendido gruppo, è di aggredire la partita, gli spazi, avere una voglia matta di giocare insieme e esultare ad ogni difesa forte e ad ogni gol realizzato”. Al seguito della squadra oltre all’immancabile direttore sportivo Salvatore De Mari, anche il presidente Giancarlo Manna. “Andiamo a giocarci il passaggio alla final six – osserva il massimo dirigente cosentino – sapendo di trovare una squadra forte che ha disputato un buon campionato e di giocare in una piscina piccola, stretta e ai limiti del regolamento, ma abbiamo le motivazioni giuste per raggiungere un risultato importante contro una formazione già qualificata”.