Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Volley – Vibo cade, Sora riapre la serie (0-3). Si va a gara 4

Volley – Vibo cade, Sora riapre la serie (0-3). Si va a gara 4

La Tonno Callipo cade contro una grande Sora. Serie di finale riaperta

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 0-3 (20-25, 17-25, 15-25)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Pinelli 1, Marra (L), Casoli 11, Michalovic 10, Forni 4, Vedovotto 4, Sardanelli, Silva De Araujo 3, Presta 3. Non entrati: Korniienko, Ferraro, Maccarone, Corrado. Allenatore: Mastrangelo
GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Fabroni 5, Mariano 16, Festi, Santucci (L), Rosso 13, Hoogendoorn 6, Giglioli 11, Marrazzo, Sperandio 6. Non entrati: Lucarelli, Bacca, Buzzelli, Mauti. Allenatore: Colucci
ARBITRI: Zingaro e Montanari
NOTE: durata set: 25’, 24’, 25’. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: bs 9, ace 2, ric. pos. 44%, ric. perf. 29%, att. 36%, muri 7. Globo Banca Popolare del Frusinate Sora: bs 11, ace 3, ric. pos. 64%, ric. perf. 41%, att. 59%, muri 9.

La Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia fallisce il primo match ball per conquistare la promozione in Superlega. La squadra di coach Mastrangelo esce sconfitta da un Pala Valentia stracolmo (2100 persone presenti) per mano di una Globo Banca Popolare del Frusinate spavalda e grintosa. I laziali vincono in maniera perentoria con il punteggio di 0-3 giocando una gran partita contro una Tonno Callipo che non ha mai dato l’impressione di poter competere. Con le spalle al muro, Fabroni e compagni hanno martellato dai nove metri fin dal primo pallone e facendo un gran lavoro nella correlazione muro-difesa. Mariano, Rosso e Giglioli sono risultati immarcabili per i giocatori di casa che hanno dovuto fare i conti anche con la serata di grazia di un Fabroni che in regia ha giostrato al meglio il gioco. Formazioni della vigilia confermate in campo al fischio d’inizio del duo arbitrale Zingaro-Montanari e davanti alla bolgia infuocata del Pala Valentia. Sora parte subito a spron battuto e si porta sull’1-4. Coach Mastrangelo prova subito a stoppare l’avanzata sorana chiamando tempo e inserendo Silva De Araujo per Vedovotto. Sora però macina gioco: Giglioli in attacco dal centro è una furia e alla fine conquista il parziale 20-25. Non muta il copione nel secondo set: Sora martella dai nove metri soprattutto con Mariano che trova due ace, mentre nella Tonno Callipo l’unico a provare a tenere la barra dritta è capitan Casoli. Ma i laziali sono una furia e si portano sul 4-10. La squadra di Mastrangelo si rifà sotto, ma è un fuoco di paglia perché Fabroni e compagni allungano ancora sul 14-20 e con Mariano chiudono il set. Nel terzo parziale, dopo l’iniziale break sorano, si gioca punto a punto con la Tonno Callipo che sembra più lucida. I giallorossi virano avanti 8-7, ma al riposo tecnico sono ancora sotto 9-12. Sora è indemoniata e allunga sul 13-21 non lasciando scampo a Casoli e compagni. Arrivano dieci palle match per i laziali che chiudono alla seconda dopo l’errore dai nove metri di Vedovotto. Mercoledì 11 maggio, ore 20:30, si replica a Sora per Gara 4.

Chiamate Video Check
1° SET:
1-3 (attacco Vedovotto)
Video Check richiesto da: Sora per verifica in/out
Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Sora (1-4)

1° SET:
7-9 (attacco Michalovic) Video Check richiesto da: Sora per verifica in/out
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Vibo Valentia (8-9)
2° SET
5-10 (battuta Casoli)
Video Check richiesto da: Vibo Valentia per verifica in/out
Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Vibo Valentia (6-10)
3° SET
10-15 (attacco Casoli)
Video Check richiesto da: Vibo Valentia per verifica in/out
Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Vibo Valentia (11-15)

3° SET
13-17 (attacco Mariano)
Video Check richiesto da: Sora per verifica in/out
Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Sora (13-18)

Nella foto, Michalovic a muro prova a contrastare l’attacco di Hoogendoorn (foto Scalamandrè)