Home / Sport Strillit / Volley – Finale play off, gara 1 alla Tonno Callipo Calabria, battuto Sora

Volley – Finale play off, gara 1 alla Tonno Callipo Calabria, battuto Sora

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA 3-0 (25-23, 26-24, 25-18)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Pinelli, Marra (L), Casoli 10, Michalovic 21, Forni 10, Vedovotto 9, Sardanelli, Silva De Araujo, Presta 10. Non entrati: Korniienko, Ferraro, Maccarone, Corrado. Allenatore: Mastrangelo
GLOBO BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE SORA: Fabroni, Mariano 6, Festi 3, Santucci (L), Bacca 2, Rosso 14, Hoogendoorn 18, Buzzelli, Giglioli 5, Marrazzo 1, Sperandio. Non entrati: Lucarelli, Mauti. Allenatore: Soli
ARBITRI: Bellini e Spinnicchia
NOTE: durata set: 29’, 36’, 29’. Tot: 94’. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: bs 10, ace 4, ric. pos. 64%, ric. perf. 41%, att. 52%, muri 9. Globo Banca Popolare del Frusinate Sora: bs 9, ace 2, ric. pos. 59%, ric. perf. 30%, att. 47%, muri 5.

La Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia parte con il piede giusto nella serie di finale Play-Off promozione A2 UnipolSai. In Gara 1 i giallorossi prevalgono sulla Globo Banca Popolare del Frusinate Sora con il punteggio di 3-0. Davanti ad un Pala Valentia quasi gremito (1800 spettatori circa), la squadra di coach Mastrangelo conquista una vittoria importante contro la compagine laziale e inizia nel migliore dei modi il percorso della finale contro un avversario forte e tenace come quello rappresentato dalla squadra di coach Soli. E’ una Tonno
Callipo che vince grazie alla propria bravura tecnica, alle opportune scelte tecniche operate dal coach pugliese e dal suo staff tecnico, e ad un grande carattere. Al fischio d’inizio le formazioni in campo sono quelle annunciate alla vigilia con i padroni di casa che schierano Pinelli-Michalovic, Forni-Presta, Casoli-Vedovotto, Marra libero. Sora risponde con Fabroni-Hoogendoorn, Giglioli-Sperandio, Bacca-Rosso, Santucci libero.

Nel primo set Sora gioca meglio mostrando un gioco spumeggiante ed efficace. Rosso ed Hoogendoorn sono assatanati e ben assistiti da un sempre lucido Fabroni in cabina di regia. Sora mette subito il naso avanti (3-5) grazie agli errori della Tonno Callipo e allunga avanti 9-12 al riposo tecnico. La Tonno Callipo prova a ricucire, ma nella parte centrale del parziale subisce ancora l’allungo di Sora che, grazie all’ace del neo entrato Marrazzo, si porta avanti sul 14-18. I padroni di casa però non si disuniscono e sotto 15-19 rimontano fino a trovare
la parità sul 19-19. La battuta dei giallorossi funziona e perfora la ricezione laziale e la Tonno Callipo, trascinata da un ottimo Michalovic, vira avanti 20-19. Sora si riporta avanti 21-22, ma nel finale Casoli e compagni mostrano maggiore lucidità e conquistano il parziale 25-23 grazie agli errori in attacco di Sora. Nel secondo set è ancora Michalovic a spaccare la partita: lo slovacco in battuta picchia e la Tonno Callipo nella fase break mostra vigore e grande capacità di recuperare palloni. I giallorossi si portano sull’8-4, ma Sora, grazie
anche alle chiamate video-check, rientra subito e con Mariano (entrato al posto di Bacca) trova l’ace della parità confermato dall’occhio elettronico. Da lì in poi è una partita giocata palla su palla e punto a punto. Festi in campo al posto di un Sperandio in giornata no. Fino alla fine del set è un equilibrio perenne. Sora annulla due palle set, ma si arrende ai vantaggi dopo l’attacco vincente di Michalovic. Nel terzo set è ancora battaglia punto a punto con la Tonno Callipo che però mostra maggiore freschezza e con una correlazione muro-difesa efficiente. Sora non è da meno, ma nella parte centrale del parziale si disunisce. La Tonno Callipo innesta la quinta e allunga di 3-4 lunghezze. Soli le prova tutte, ma nel finale i giallorossi allungano fino al 23-16 (massimo vantaggio) trascinati da Casoli. E’ ancora Michalovic, alla seconda palla match, a chiudere la partita sul 25-18. Lo slovacco ha chiuso l’incontro realizzando 21 punti. Quattro i giocatori in doppia cifra: Casoli (10), Forni (10 di cui 5 a muro e 2 ace) e Presta (10 punti e una grande prestazione in attacco con il 78% più tre muri). A Sora non bastano Rosso (14 punti) e Hoogendoorn (18 punti). Ora si replica mercoledì 4 maggio a Sora, ore 20:30, per Gara 2.

Chiamate Video Check
1° SET:23-23 (muro Sora)
Video Check richiesto da: Sora per verifica invasione a rete
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Vibo Valentia (24-23)

2° SET: 8-4 (attacco Hoogendoorn) Video Check richiesto da: Vibo Valentia per verifica invasione a rete
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Sora (8-5) 8-6 (attacco Sora)
Video Check richiesto da: Vibo Valentia per verifica invasione a rete
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Sora (8-7)
9-8 (battuta Mariano) Video Check richiesto da Sora per verifica in/out
Decisione arbitrale invertita, punto assegnato a Sora (9-9)

3° SET: 3-2 (attacco Sora)
Video Check richiesto da: Sora per verifica invasione a rete
Decisione arbitrale confermata, punto assegnato a Vibo Valentia (4-2)

Nella foto, il palleggiatore giallorosso Riccardo Pinelli in azione (foto Scalamandrè)